Menu Chiudi

Debian automount – cdrom, dvd, nfs, fotocamere e pendrive

by Antonio De Luci alias imu

AGGIORNATO AL 10/03/05 – corretta una svista ( -ghost al posto di –ghost )

AGGIORNATO AL 25/01/04 – corretta una svista ( > al posto di >> )

AGGIORNATO AL 19/12/04 – Il contenuto di questo articolo, fatte le dovute eccezioni (apt-get), non e’ specifico solo per debian e vale su ogni distribuzione linux recente

Prima di procedere con la lettura di questo mio articolo, bisogna innanzitutto tenere presente che serve un kernel compilato con le seguenti opzioni sia per la serie 2.4.x che 2.6.x :

* SUPPORTO USB 1.0 ED 2.0  [uhci,ehci,ohci]
* SUPPORTO AUTOFS4   [autofs4]
* SUPPORTO SCSI-GENERICO  [sd_mod,scsi_mod]
* SUPPORTO SCSI CD   [ide-scsi]
* SUPPORTO USB STORAGE    [usb-storage]
* SUPPORTO VFAT    [vfat]
* SUPPORTO ISO9660   [iso9660]

Questi sono essenziali per quello che vi andrò a mostrare io, ma nel caso di un automount di nfs ( NETWORK FILE SYSTEM ) ed altro vi serviranno altri supporti abilitati .

CONFIGURAZIONE di automount floppy, cdrom, fotocamera o pendrive ( usb )

Iniziamo con l’installare ” autofs ”

root@debian-sid:~# apt-get install autofs

Poi modifichiamo i file di configurazione che sono per Debian ” /etc/auto.master /etc/auto.misc /etc/auto.net ” i file sono perfettamente commentati, ma spiego in poche parole come funziona, in pratica ” autofs ” controlla in ” /etc/auto.master ” per controllare dove deve montare i vari supporti, il tempo dopo il quale deve smontarle e su quali file di configurazione ci sono le varie opzioni di montaggio, di default su Debian sono ” /etc/auto.misc /etc/auto.net ” ma questo non vieta di crearne altri, come io vi farò vedere.

Allora prima di inziare dobbiamo crearci i ” mount point ” per i nostri dispositivi, lo so che li avete già ma eliminateli, in Debian di default abbiamo ” /cdrom e /floppy ” eliminiamoli e poi troviamo i device, questi due li sappiamo ” /dev/cdrom /dev/fd0 ” cerchiamo quello della fotocamera digitale nel mio caso ma protrebbe trattarsi anche di una pendrive !

CERCHIAMO IL DEVICE DELLA FOTOCAMERA ( HP 735 PHOTOSMART )

Attenzione prima di attaccarla lanciamo i seguenti comandi :

root@debian-sid:~# modprobe usb-storage
root@debian-sid:~# modprobe sd_mod
root@debian-sid:~# modporbe ide-scsi

Attacchiamola e lanciamo :

root@debian-sid:~# tail -f /var/log/messages

Dec 13 22:20:36 debian-sid kernel: ohci_hcd 0000:00:02.0: wakeup
Dec 13 22:20:36 debian-sid kernel: usb 2-3: new full speed USB device using address 2
Dec 13 22:20:36 debian-sid kernel: scsi0 : SCSI emulation for USB Mass Storage devices
Dec 13 22:20:36 debian-sid kernel:   Vendor:  hp       Model: photosmart 735    Rev: 100
Dec 13 22:20:36 debian-sid kernel:   Type:   Direct-Access                      ANSI SCSI revision: 02
Dec 13 22:20:36 debian-sid scsi.agent[17762]: disk at /devices/pci0000:00/0000:00:02.0/usb2/2-3/2-3:1.0/host0/0:0:0:0
Dec 13 22:20:36 debian-sid usb.agent[17753]:      usb-storage: already loaded
Dec 13 22:20:37 debian-sid kernel: SCSI device sda: 256001 512-byte hdwr sectors (131 MB)
Dec 13 22:20:37 debian-sid kernel: sda: assuming Write Enabled
Dec 13 22:20:37 debian-sid kernel:  sda: sda1
Dec 13 22:20:37 debian-sid kernel: Attached scsi removable disk sda at scsi0, channel 0, id 0, lun 0

Perfetto il device che ci serve è /dev/sda1 continuiamo eliminazione dei vecchi mount point e creazione dei nuovi per l’uso di ” autofs ” :

root@debian-sid:~# rm -rf /floppy && rm -rf /cdrom

( /mnt/hp l’ho creata per la mia macchina digitale voi chiamatela come volete )

Ora modifichiamo ” /etc/auto.master ” e creamo i file di configurazione nuovi

CREARE /etc/auto.master

root@debian-sid:~# mv /etc/auto.master /etc/auto.master.old
root@debian-sid:~# echo "/mnt /etc/auto.mnt --ghost --timeout=1 " > /etc/auto.master

State attenti alle frecce ” > ” questa sovrascrive, ” >> ” queste aggiungono !!! Ed attenti a l’opzione ” –ghost ” per info ” man automount ” grazie felipe !!!

CREARE il file di conf

root@debian-sid:~# echo "floppy -fstype=vfat,users,suid,umask=000 :/dev/fd0" > /etc/auto.mnt
root@debian-sid:~# echo "cdrom -fstype=iso9660,ro,users :/dev/cdrom" >>  /etc/auto.mnt
root@debian-sid:~# echo "hp -fstype=vfat,users,suid,umask=000 :/dev/sda1" >> /etc/auto.mnt

CREARE I LINK

Sto creando dei link nalla root dir ” / ” ma voi potete farlo ovunque

root@debian-sid:~# ln -s /mnt/floppy /floppy
root@debian-sid:~# ln -s /mnt/cdrom  /cdrom
root@debian-sid:~# ln -s /mnt/hp /hp

Accordare /etc/fstab eccovi il mio riferito ai tre device :

/dev/fd0        /mnt/floppy  vfat    users,noauto            0       0
/dev/cdrom  /mnt/cdrom  iso9660   ro,users,noauto         0       0
/dev/sda1       /mnt/hp    vfat   users,noauto  0       0

Aggiungere gli user al Gruppo ” users ” per poterli usare

root@debian-sid:~# adduser imu users
Adding user `imu' to group `users'...
Done.

Perfetto abbiamo finito riavviamo il demone

root@debian-sid:~# /etc/init.d/autofs restart
Stopping automounter:
done.
Starting automounter: /mnt

Controlliamo lo stato di autofs :

root@debian-sid:~# /etc/init.d/autofs status
Configured Mount Points:
------------------------
/usr/sbin/automount --timeout=1 --ghost /mnt file /etc/auto.mnt

Active Mount Points:
--------------------
/usr/sbin/automount --pid-file=/var/run/autofs/_mnt.pid --timeout=1 --ghost /mnt file /etc/auto.mnt

Adesso potete accedere alla macchina digitale, al cdrom ed al floppy sia da terminale che con un filemanager ” nautilus o konqueror ” semplicemente lanciandoli sui link creati in precedenza ” /hp /cdrom /floppy ”

ESEMPIO DA TERMINALE

root@debian-sid:~# ls /hp
dcim  misc

root@debian-sid:~# ls /cdrom
debian  doc      md5sum.txt  pool         README.mirrors.html  README.txt
dists   install  pics        README.html  README.mirrors.txt   tools

Bene spero vi sia di aiuto per automatizzare la vostra Debian, devo aggiungere una nota io ho Debian Sid con Gnome 2.8 e sul Desktop mi crea automaticamente le icone dei device ;)

Per qualsiasi informazione o ulteriore chiarimento mi trovate su irc.azzurra.org porta 6667 solito chan #linux-help e solito nick ” imu ” ciao alla prossima …

ANTONIO DE LUCI

4 commenti

  1. felipe

    carino l’articolo imu :) solo un paio di cose:
    1) io sto usando /media per montare i dispositivi rimovibili, /mnt per tutti gli altri.
    2) come mai quei mount point tipo /mnt/floppy/floppy ? scelta tua o sei stato costretto?
    3) come si integra il tutto con project utopia? udev + hotplug dovrebbero fare esattamente questo e pensavo che autofs si occupasse piu’ di network

    felipe

  2. Pingback:Mesmerizzazione di un vecchio portatile - 3^ parte « Manuel Bartoli

  3. Abraham

    Not taking good care of your color contact lenses.. FreshLook
    One Day is color contact lenses that use a unique technology to look identical
    to natural eye color. Manufactured by Ciba Vision, people
    who are using Focus Dailies, need not have a refit.
    The lenses are very comfortable and convenient and can be thrown away at night.
    They can change the color of the eye or accentuate the natural color.

    . But, you’ll still get a distinct appearance based on should you select enhancers or opaque’s.
    If you have very light skin and eyes, enhancers could make your colour lighter, but will also
    make your eyes appear darker. If you want to prevent this
    particular look, then go with light blue opaque contacts.
    .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti