Site icon pollycoke :)

Come installare Compiz da sorgenti

aggiornamento 01/06/07: questa guida è stata completamente rinnovata e ho deciso di farne un nuovo post: “Installare e Configurare Compiz da GIT

Se non sapete come si installa software da sorgenti è assolutamente indispensabile che leggiate questi miei post, sono scritti per essere facilmente comprensibili e contengono informazioni interessanti per chiunque voglia usare GNU/Linux, ecco i post:

Ok una volta fatte le voste letturine andiamo avanti:

Perché compilare da sorgenti?

Già, perché? Ci sono centinaia di pacchetti reperibili per qualsiasi distro, quindi tanto vale installare quelli, no? La risposta è: “perché possiamo farlo!” :) Queste informazioni servono solo ad indicare un altro modo per installare il nostro WM preferito, chi segue le mie guide su Compiz con Xgl o AIGLX può benissimo continuare ad installare da sorgenti.


Potrebbe essere utile sapere come compilare Compiz anche in situazioni come quella degli ultimi due giorni, in cui le distribuzioni binarie del pacchetto stanno funzionando male… (soprattutto in Edgy). Io in ogni caso compilo tutte le app che seguo un po’ più da vicino, è una cosa che mi da modo di conoscere più a fondo i progetti che mi interessano, ma questa è un’altra storia.

Versioni rilasciate o CVS?

Questa è una scelta che lascio a voi, al momento la versione CVS ha qualche problema. Il mio consiglio è di scaricare l’ultima versione stabile oppure l’ultima versione di sviluppo, le differenze non sono troppe, direttametne da questo annuncio dato in Mailing List da David Reveman. Se invece volete a tutti i costi farvi del male sappiate che per scaricare il codice avrete bisogno di “git”, ecco il comando:

$: git clone git://anongit.freedesktop.org/git/xorg/app/compiz

Vi ricordo che se scaricate la versione cvs dovrete creare lo script configure con il comando

$: ./autogen.sh

Dopo di ciò le procedure sono identiche per tutte le versioni.

Compilare con opzioni su misura

Come sapete uno dei vantaggi di compilare da sorgenti è quello di poter decidere se includere o escludere funzionalità, nel nostro caso le funzionalità offerte in Compiz dipendono molto dalle librerie di sviluppo che abbiamo installate, e vengono automaticamente rilevate. Ecco il comando che do io:

S: ./configure --prefix=/usr/ --enable-librsvg

Ed ecco cosa mi restituisce il comando una volta finito:

Per il supporto ai temi di metacity le nuovissime versioni di Compiz richiedono metacity 2.16 installato, ad esempio. Una volta completato configure possiamo compilare il codice con il comando:

$: make

Dopo 5 minuti circa sarà tutto compilato (salvo errori) e potremo installare il tutto. Qui ognuno ha i suoi metodi preferiti, io sovrascrivo bellamente i file del pacchetto compiz-freedesktop-gnome di gandalfn, tanto so dove vanno a finire tutti i file, e quindi uso:

$: make install

Il tocco felipesco

Per la serie “siamo tutti figli di mamma Debian”, un commento alla guida “Ubuntu Edgy + AIGLX + Compiz” mi ha portato l’attenzione allo script che usa Debian per lanciare Compiz (grazie massimiliano!). Per usare questo script bisogna rinominare il vero eseguibile di Compiz:

$: sudo mv /usr/bin/compiz /usr/bin/compiz.real

Creare un nuovo /usr/bin/compiz, così:

$: sudo gedit /usr/bin/compiz

e metterci dentro queste righe:

#!/bin/sh
# courtesy of Debian :-)

COMPIZ_OPTIONS="--strict-binding --use-cow"
COMPIZ_PLUGINS=""

#if the GLX implementation is not by NVIDIA, use indirect rendering

/usr/bin/glxinfo | grep "client glx vendor string: NVIDIA Corporation" > /dev/null 2>&1

if [ "x$?" != "x0" ]; then
    COMPIZ_OPTIONS="$COMPIZ_OPTIONS --indirect-rendering"
fi

# start the gtk-window-decorator if present
if [ -x /usr/bin/gtk-window-decorator ]; then
    /usr/bin/gtk-window-decorator --replace &
fi

#load the gconf plugin if present
if [ -f /usr/lib/compiz/libgconf.so ]; then
    COMPIZ_PLUGINS="$COMPIZ_PLUGINS gconf"
fi

# always load the gconf plugin
/usr/bin/compiz.real $COMPIZ_OPTIONS "$@" $COMPIZ_PLUGINS

# EOF

Una volta salvato il file basta aggiungere i soliti comandi a gnome-session-properties, riportati anche nella guida “Ubuntu Dapper + XGL + Compiz

Plugin aggiuntivi

Se volete compilare qualche plugin aggiuntivo vi consiglio di leggere anche: “Compiz e i Plugin che non avete osato chiedere mai…

Buon divertimento

Vai alla barra degli strumenti