pollycoke :)

ATi e nVidia su Linux: eccellenti novità

Queste novità sarebbero state idealmente parte del precedente post “xorg.conf sarà presto un (brutto) ricordo del passato“, visto che la fonte è la stessa.

Ultimamente però c’è stato un gran parlare di software proprietario vs opensource, di talebanismi, di licenze a rischio… e visto che queste novità stanno nel sottile confine tra software (hardware in questo caso) chiuso e aperto… mi sembrava opportuno creare un post a sé stante.

Lo spunto nasce dalla “necessità” di avere Desktop 3D su ogni distro, installato in maniera predefinita e automaticamente funzionante grazie all’autoconfigurazione di cui scrivevo nel post precedente, se la scheda video 3D è supportata. Questo pone il problema di includere driver proprietari nell’installazione predefinita, oppure…

Sembra che alla ATi stiano decidendo il modo migliore per rilasciare le specifiche per alcune delle loro schede video! Non è dato sapere *quali* schede video, ma la notizia che importante è che si tratta solo di scegliere le modalità. Secondo Sebastian Kuegler, che riporta la notizia, questo è il primo risultato dell’acquisizione di Ati da parte di AMD. Beh non possiamo che essere contenti!

Le novità da parte di nVidia stavolta sono meno succulente del solito ma ci sono, anche se non provengono dall’azienda. Si tratta dei driver nVidia opensource “Nouveau“, che sono stati creati con l’intento di avere un driver 3D opensource funzionante per schede nvidia. Attualmente il driver opensource “nv” fa solo 2D

Gioite!

Interessante! Presto potremmo avere la possibilità all’apparenza così banale come la scelta di poter abilitare ed usare Compiz subito dopo aver installato la nostra distro preferita, senza nessuno sfruculiamento in xorg.conf e senza usare driver proprietari!

Restiamo sintonizzati in attesa, e facciamo i complimenti ad ATi se metteranno in pratica la scelta coraggiosa e al gruppo di hacker che lavora al reverse engineering di nouveau :-)

Vai alla barra degli strumenti