pollycoke :)

Compilare Audacity 1.3.2beta con supporto a GTK2

Audacity è una delle applicazioni più interessanti che mi capita spesso di consigliare a chi vuole fare piccole modifiche a file audio senza scomodare mostri sacri come Ardour. Ecco come si presenta sul mio sistema:

Probabilmente la vostra copia di Audacity ha un aspetto abbastanza differente dalla mia. La differenza sta tutta nelle librerie grafiche con cui compilo da sempre la mia copia: una versione più recente delle WX, supportate dalle versioni alpha di Audacity. Avere tutto funzionante si riduce a pochi, semplici passi, eccoli:

NB: questa guida è catagolata tra i post “Avanzati, per Guru!“. Se non sapete mettere le mani tra le budella della vostra Ubuntu installate audacity dai repository ufficiali. Avvertiti :)

WX Widgets e dipendenze varie

La prima cosa da ottenere è la nuova versione delle Wx Widgets, le librerie grafiche su cui si basa audacity, più relative librerie di sviluppo e qualche altra dipendenza che serve per compilare molte altre applicazioni audio:

$: sudo apt-get build-dep audacity
$: sudo apt-get install libwxgtk2.6-dev wx2.6-headers

I più smaliziati si renderanno conto che con il primo comando installiamo alcuni pacchetti che poi rendiamo inutili e/o sostituiamo con il secondo comando… Beh, chi è più in gamba con APT saprà come procedere in maniera più elegante :) Il resto non abbia paura, al massimo avrete un paio di MB in più installati. Se volete fare un po’ di pulizia sappiate che questi pacchetti non servono a niente per la nuova versione di audacity (ma potrebbero servire ad altre app):

$: sudo apt-get --purge remove libgtk1.2 libgtk1.2-common libwxgtk2.4-1 libwxgtk2.4-dev wx2.4-headers

In generale vale la regola del non strafare! Questa guida non è indirizzata principalmente a novellini :)

Audacity

Ed eccoci all’installazione vera e propria. Prima di tutto eliminiamo l’eventuale copia della vecchia versione di audacity dal nostro sistema:

$: sudo apt-get --purge remove audacity

Adesso recuperiamo Audacity 1.3.2beta, che – oltre alle più recenti WX – supporta nuove interessanti caratteristiche rispetto alla versione stabile che viene distribuita con Ubuntu Edgy o distro equivalenti.

La compilazione dovrebbe avvenire senza problemi. Per installare io uso checkinstall e lo consiglio a tutti, come descritto in “Compilare con Ubuntu: 3) checkinstall“. Ecco i comandi per compilare e installare audacity:

$: ./configure --prefix /usr/ --mandir /usr/share/man --infodir /usr/share/info/
$: make
$: sudo checkinstall

A questo punto audacity è installato e possiamo provare ad avviarlo direttamente da terminale, con il comando (a sorpresa):

$: audacity

Purtroppo il più grosso problema di audacity non è stato ancora risolto: non supporta esound e ha un supporto raffazzonato ad ALSA, via portaudio… Beh tecnicismi inutili per avvisarvi che prima di lanciare audacity dovrete chiudere eventuali altre applicazioni audio.

Buone novità sul versante un po’ più “professionale” in quanto audacity supporta il server audio Jackd e può essere quindi messo in comunicazione con l’intero ecosistema audio a cui appartiene Ardour :)

Vai alla barra degli strumenti