Site icon pollycoke :)

GNOME Format: promosso! Ma a quando la vera integrazione?

GNOME Format è una specie di evoluzione del vecchio GFloppy (chi se lo ricorda?), ma mentre il primo si limitava a formattare floppy disc, adesso che quella tecnologia sta sparendo, la nuova incarnazione del progetto, nata dopo l’appello di Emmanuele Bassi, potrà formattare un po’ di tutto:

Come potete vedere dalla finestra, si sta formattando un disco da 250MB e c’è la possibilità di scegliere il filesystem, oltre a delle comode indicazioni generiche “Compatibile con …”. Ci piace! Cosa è allora quella “integrazione” a cui accenno nel titolo? Niente che abbia a che fare con GNOME Format, ma quasi.

Andiamo un po’ oltre la semplice notizia più o meno “copincollata” dal blog originale… e a proposito, Marco Barisione, spero che tu scriva più spesso! :)

Quello che mi metto quasi automaticamente a pensare è che di questo tipo di cure e attenzioni avrebbe bisogno anche la gestione che si fa dei dispositivi, così come mostrati dalla directory speciale “computer:///” Anzi, quella medesima directory avrebbe bisogno di cure, a dirla tutta. Cosa intendo? Guardate qui:

e qui:

La prima immagine è la finestra di proprietà del mio computer. Ammetto che non è proprio facilmente accessibile e quindi capisco che il suo aspetto non deve essere una priorità altissima, ma fa un po’ di tristezza vedere quella finestrona enorme e quelle schede praticamente inutili. Devo dare i permessi per usare il mio computer? Annotazioni? Simboli? Beh, sottigliezze… ma del resto sono quei dettagli in cui GNOME eccelle altrove.

La seconda immagine riguarda invece l’integrazione di GNOME e Hal, ed è più importante perché generalmente esposta all’utente. Perché diavolo mi si mostra “Floppy1” e “Unità Floppy” se io ho un floppy solo? :( Qui sicuramente c’entra più Ubuntu che GNOME, anche perché da qualche versione non riesco più a gestire i dispositivi visibili nella directory “Computer” modificanto fstab, alla vecchia maniera. C’è da dire che con Feisty sembrerebbe in parte risolto:

Quello che invece riguarda sicuramente GNOME è il fatto di non avere associate delle icone esplicite ai dispositivi non montati. Se mi si mostra la dicitura “Unità CD-ROM”, perché non associarla all’icona corretta invece dell’icona del “tostapane”? :D L’icona corretta appare solo a dispositivo montato. Non capisco il perché di questa scelta.

Anche qui cmq, se vado alle proprietà di CD-ROM mi vengono mostrate opzioni che non hanno niente a che vedere con la realtà, tipo permessi (ad un CD?), simboli e annotazioni.

Vai alla barra degli strumenti