Site icon pollycoke :)

PulseAudio: una nuova infrastruttura audio per Linux (e non solo)

Lennart Poettering ci fa un po’ il punto della situazione di PulseAudio e di come potrebbe/dovrebbe diventare il nuovo server audio per il Desktop, così come Esound è per GNOME e arts è/era per KDE.

Perché dovremmo volere ancora un altro server audio? Me lo chiedo anche io, effettivamente… La risposta è semplice, ed è molteplice e richiede anche la creazione di nuove API per l’audio:

In poche parole:

Tutto questo fa sì che ci sia bisogno di un ulteriore spinta, stavolta compatta e unilaterale, per ottenere finalmente qualcosa di sano: un sistema audio che sia semplice da usare per gli sviluppatori, abbastanza generico da andare bene per i compiti più diversi, a latenza abbastanza bassa per poter finalmente avere qualcosa di funzionante per la produzione audio (vedi recente articolo su Jokosher)

Ecco il post originale, che merita una lettura approfondita, e qui trovate il video della presentazione fatta al Linux.conf.

Beh, da musicista pinguino… non so se ci siano altri metodi per ottenere qualcosa del genere, ma se fosse l’unica soluzione: perché non adottarla? L’unico appunto è che siamo sinceramente stanchi di vedere tutto rivoluzionato ogni 2 o 3 anni…

Vai alla barra degli strumenti