Menu Chiudi

Un notebook per la mia pinguina

Ok, qui chiedo l’aiuto di tutti, visti gli ottimi consigli ricevuti quando ho dovuto comprare il nuovo monitor a seguito di rottura (in svariati sensi). Sapreste consigliarmi un portatile adatto ad una (non troppo) aspirante neo-pinguina che a sua volta ha chiesto consiglio a me?

pupabook.jpg
qualcosa del genere: compatto, elegante… un “pupabook”
Quello che vuole lei è essenzialmente che abbia un bel design, sia leggero e che ci si possa fare le solite cose: email, messaggistica, connessione fotocamera + fotoritocco, musica, film, qualche gioco… e ha chiesto il mio parere sugli aspetti più tecnici.
Ovviamente io con lei ho fatto il gradasso, ma in realtà non saprei come orientarmi con certezza, per cui chiedo a voi :D Quello che ho in mente io non è niente di esagerato: mi interessa solo che abbia buone prestazioni in generale e che non diventi preistorico nel giro di due mesi. Se avete qualche modello da consigliarmi ok, altrimenti va bene anche una lista di cose a cui fare attenzione e/o da evitare.
Magari poi riesco a convincerla a scrivere delle sue avventure col pinguino …sono sicuro che amereste il suo stile di scrittura :)

0 commenti

  1. magsi

    a mia sorella è arrivato proprio stasera un macbook bianchissimo… è un portatile da signorine, forse IL ‘pupabook’ per eccellenza..

  2. stewe

    In ogni caso ASUS:
    Come entry level (809 €)
    ASUS F5R-AP031A CoreDuo T2060 1Gb-ddr2 80GB Dvd-S Vista-B 15.4″
    ASUS® F5R-AP031A equipaggia Cpu Intel Core Duo T2060 con tecnologia Centrino DUO, ATi X1100 con 128MB max, 80Gb Sata 5400rpm, 1Gb So-DDR2, DVD-SuperMulti, Lan10/100, Wlan 802.11g, bluetooth, 15.4″ WXGA, Vista Basic
    Come upper level (1690 €)
    ASUS G1-AK005C Core2Duo T7200 2Gb-ddr2 160GB Dvd-S Vista-P 15.4″
    ASUS® G1-AK005C equipaggia Processore Intel Duo T7200 con tecnologia Centrino DUO, GeForce Go 7700 512Mb, 160Gb Sata, 2Gb So-DDR2, DVD-SuperMulti, Gigabit Lan, Wlan 802.11g, bluetooth, 15.4″ LCD WXGA+, Windows Vista Premium

  3. sleepingcreep

    Io mi sono orientato su un Toshiba satellite L30: sono ottimi prodotti e non costano moltissimo. In più l’assistenza mi si è dimostrata prontissima e rapidissima: ora ci sto con una mandriva, ma ha supportato egregiamente una Suse, una Slackware ed una Ubuntu, il tutto senza che sia mai andato in panne.
    Un solo consiglio: non prendere MAI un Acer. Stai alla larga da quelle mine vaganti, e non farti abbindolare dai prezzi!

  4. riva.dani

    Ma sui Mac si può installare Ubuntu? Boh.
    Comunque perchè sembra che escludi quello della foto? E’ un Sony serie NX da 15″. Leggero compatto elegante, esiste in diverse configurazioni comunque molto attente al rapporto prezzo/qualità/prestazioni, e in ogni caso il prezzo è inferiore o uguale a mille euro. Rispetto a quanto sarai abituato ho aggiunto la voce qualità perchè in effetti costa un po’ più di un portatile di altra marca con le stesse caratteristiche, ma comunque ne vale la pena secondo me, in quanto Sony è garanzia di qualità, soprattutto per quanto riguarda il monitor (che è a doppia lampada). Ti avviso che ho fatto il promoter Sony Vaio sotto Natale, ma penso di pensarle davvero le cose che ho detto. Infatti ne ho venduti parecchi di quei notebook, soprattutto a ragazze, tutte molto soddisfatte.
    Un buon esempio è questo. http://vaio.sony.it/view/ShowProduct.action?product=VGN-N21S%2FW&site=voe_it_IT_cons&category=VN+N+Series , anche se molto dipende da quanto vorrebbe spendere.
    Saluti. :)
    PS: Quello che ti ho linkato probabilmente ha una VGA insufficiente per far girare Aero… E’ grave? Spero di no!!! :p

  5. riva.dani

    Visti i commenti più recenti: le marche migliori sono Sony e Toshiba. Poco dopo c’è Asus. Poi HP. poi PackardBell. Poi (molto distante) Acer.
    Tutto rigorosamente IMO. Tra l’altro avrò dimenticato diverse marche ma vado di fretta. Buona serata a tutti i lettori di pollycoke e, naturalmente, a te felipe!

  6. Lyuk

    La mia “pinguina” ha un Benk Joypad.
    E’ già un po’ datato (più di un anno) ed è ancora un gioiellino.

  7. Postman

    L’importante è scegliere Intel e non AMD.
    Io sono un fan convinto di AMD, però devo ammettere che sui portatili Intel stravince…

  8. Nemo

    MacBook[Pro] a seconda di quanto vuole spendere.
    Mi riservo di confermarti successivamente, ma con Ubuntu tutto l’HW dovrebbe essere funzionante (L’unico mio dubbio è la scheda Wi-Fi)

  9. Nemo

    Mhm…mi è sparito il commento?
    Cmq dicevo MacBook o MacBook pro, a seconda del budget. Dovrebbe funzionare tutto l’HW con Feisty, senza sbattersi. L’unico mio dubbio è la Wi-Fi, mi riservo di controllare.

  10. gil

    può aspettare 1 mese? Tra un mese se non sbaglio si saprà se Dell supporterà Ubuntu. Ed allora la scelta sarà facile.

  11. Ma Sara

    Un MacBook è un’ottima scelta: il disegn è ottimo, la qualità costruttiva elevata, ma soprattutto non ha periferiche che richiedono driver closed-source! Infatti come VGA ha una Intel con cui Compiz gira alla grande, come già saprai!
    Inoltre nel caso tu voglia risparmiare puoi orientarti verso i refurbished (“ricondizionati”): sono MacBook della vecchia generazione – ovvero sia con i Core Duo al posto dei Core 2 Duo e con 512 MB di RAM invece di 1 GB.
    Ovviamente senza OS X!

  12. Federico

    Io mi sto trovando molto bene con il mio Benq Joybook (e’ un “vecchio” 7000).
    Molto leggero, ottimo LCD, tastiera molto larga rispetto agli altri portatili (se deve scrivere tanto e’ fondamentale) e ottimo rapporto qualita’/prezzo.
    Ho controllato ora sul sito benq e ho visto che la linea joybook esiste ancora. Magari dacci un’occhiata!
    Ciao ciao.

  13. Killerklod

    Io ho un vaio, estetica Ottima, prestazioni normali e nessun problema di compatibilità con Ubuntu.
    e non ho speso una follia (li trovi a 899€)

  14. buluca

    Evita Windows! A parte i Macbook (sconto studenti?), che come caratteristiche non sono affatto male… Non posso che consigliarti di pensare a un Dell (li vendono anche in Italia senza Windows, devi semplicemente contattare un commerciale con un numero che trovi in cima a certe pagine su http://www.dell.it ). Anche il mio MAXDATA PRO 600 IW è un gran bel portatile, senza Windows e senza fronzoli (in questo caso occorre contattare un rivenditore tra quelli in elenco…).
    I consigli sono banali: attenzione se ti interessano le estensioni per la virtualizzazione (non tutti i Core 2 Duo le hanno, basta guardare sul sito di Intel); opta per un chip video integrato se non hai particolari esigenze; non spendere soldi per una webcam integrata di scarsa qualità, e nemmeno per un grosso hard disk.

  15. EnzoGupi

    Io ho un macbook con dual boot OSX / Feisty 64 bit. E` un gran portatile, ma non saprei se consigliarlo per un uso con ubuntu (ho dovuto fare diversi trucchetti per installarlo e farlo funzionare).
    La scheda wi-fi va, ma solo per connessioni non crittate (io nel router ho configurato il filtro sul mac address), ed in ogni caso non out-of-the-box. Occorre scaricare un sorgente experimental da madwifi.org e ricompilarlo. Ovviamente l’operazione va ripetuta ad ogni aggiornamento del kernel. Per il resto occorre personalizzare un po’ la tastiera, e devo dire che non sono ancora riuscito a fare funzionare la videocamera integrata con ubuntu.

  16. Lyuk

    Se cerchi un prodotto dal gusto “femminile”, con prestazioni ragionevoli ed un buon prezzo puoi guardare qui:
    http://www.benq.it/products/joybook/?product=594&page=specifications
    Qui ci sono alcune foto:
    http://www.benq.it/products/preview.cfm?id=70637
    http://www.benq.it/products/preview.cfm?id=69361
    http://www.benq.it/products/preview.cfm?id=70635
    Ti assicuro che è molto robusto nonostante il peso (circa 2Kg) ed ha delle ottime prestazioni.
    Ciao e buon acquisto.

  17. Pusherman

    Posseggo da quasi due anni un vaio S3HP, mi è anche caduto acceso, e sappiamo cosa significa. Ebbene mai un problema, monitor XBlack da favola ottimo insomma, in precedenza ho avuto un’asus P3 1000 ma non sono rimasto soddisfatto, ed un’acer il peggior acquisto che potessi fare nella mia vita.
    Quoto in pieno magsi, innazi tutto per il fatto che il Macbook è il “pupabook” per eccellenza, poi sicuramente qualsiasi distribuzione tu voglia utilizzare non avrai mai problemi con l’HW.
    Per il resto mi è capitato di lavorare con dei DELL e sono rimasto piacelmente colpito dalla qualità complessiva del notebook almeno nelle versioni professionali d610, d600 ecc. Poi per le dimensioni perfette ritengo il DV2XXX della HP un’ottimo pc sia per prezzo che per qualità Monitor 14.1 e 2 kg di peso.
    Quoto anche Sleepingcreep soprattutto per il consiglio di star lontano da ACER.
    Alla fine cmq farai come al tuo solito, andrai in un centro commerciale (Vgs Auchan, Etnapolis, Auchan Misterbianco, Trony, Eldo, FSF o come si chiama li a Misterbianco appena arrivi dall’Autostrada/Tangenziale sulla stradina a destra), comprerai la Franziskaner, passeggiatina nel reparto PC ed hoop ecco un notebook che casca nel carrello.
    Ciao.

  18. nea

    A mio parere magsi ha ragione… il macbook bianco è il VERO portatile per le pupe… e ubuntu non ci gira affatto male.
    La serie nuova di HP è veramente accattivante (in questo caso dire 14.1, perché il 15,4 ha dimensioni che non si addicono ad una “bella signorina”), sai il lucido fa sempre e poi non costano tanto.
    La serie C della Sony non è affatto male, un po’ spessa ma non male. Ha la tastiera con le “migliori sensazioni del mondo” e un schermo che gli altri guardano col binocolo. (intendo come immagini, non come risoluzione!!!)
    @cover… io uso DELL da una vita (al momento PRECISION M70 e M65), e devo dire che con ubuntu non ho mai riscontrato reali problemi (a parte il dvdrw dell’M65…), ma non mi sembra che nessuna linea DELL si adatti ai gusti delle ragazze…
    NON VORREI CHE FELIPE FOSSE SBRANATO PER L’ESTETICA DI UN PORTATILE!!! :-)
    Nota: i Dell hanno risoluzioni da paura, ma la luminosità non è il massimo anche con schermo glare (provato su altri notebook, il mio è anti-glare!!!)
    Qunindi:
    – Apple: il massimo di estetica, ma un po’ caro e con problemi MORALI dal punto i vista di un pinguino.
    – HP: buon mix
    – Sony: Non te lo regalano ed è un po’ spesso, ma si vede da dio e si scrive ancora meglio.
    – DELL: ottimo rapporto qualità prezzo, ma dev’essere proprio un maschiaccio.
    SPERO DI ESSERMI ESPRESSO BENE!!!

  19. Amurian

    Ultimamente, bazzicando sul sito della Dell ho visto dei portatili buoni a prezzi veramente ottimi che mi han fatto mangiare 10 mani dopo l’acquisto del toshiba, che comunque rimane un buon pc.
    Per bel design ci sono gli Asus e i Vaio, cosa che però manca un po’ ai Dell a parer mio.

  20. Lyuk

    @Federico
    vedo che siamo già in due a dare consigli su Benq.
    Io non ho mai avuto bisogno dell’assistenza (fortunatamente).
    Però sono a conoscenza di una piccola azienda che ha acquistato 5 monitor LCD da 19″ Benq. Due di questi avevano dei pixel difettosi (2 o 3). Hanno contattao il servizio assistenza e dopo poco tempo avevano i monitor sostituiti!!!! Neanche Dell mi ha mai trattato così bene (anche se ha degli ottimi prodotti).

  21. Coobox

    Beh felipe dipende dalle tasche
    cmq ti sconsiglio:
    Apple
    Toshiba
    Asus
    BenQ
    Acer
    Consiglio:
    HP
    Sony
    Fujitsu Siemens
    AlienWare

  22. Pusherman

    Sicuramente no ad ACER, forse ad asus, ma sicuramente si a Macbook [Pro sarebbe il massimo] ed a DELL. Il Mac sicuramente sarà sempre tenuto presente da qualsiasi distibuzione e quindi nessun problema con l’HW, il DELL installerà Ubuntu come SO e quindi è da spettacolo.
    Poi come al tuo solito andrai in un centro commerciale, comprerai la Fraziskaner (forse la berrai subito) e regalerai il notebook alla Pinguina.
    Ciao

  23. Luca

    Dell Inspiron 6400. Lo posseggo da una settimana circa, ed è semplicemente meraviglioso :D Ubuntu si configura praticamente da solo, una volta installati i driver binari per nvidia e scheda wireless (gli unici richiesti). Funziona assolutamente tutto, sospensione e ibernazione COMPRESI (il che è ben raro con linux), è abbastanza leggero (non però quanto un mac da 13£ mi sa :P), economicissimo (l’ho pagato meno di €1000), un vero gioiello. E poi è Dell, così la sostenete :D
    Solo due avvertimenti: compiz/beryl al momento hanno un bug molto fastidioso, il quale implica che questi due programmi una volta attivati impediscono al computer di andare in ibernazione/sospensione correttamente se si usa il driver binario nvidia (si sospende/iberna correttamente, ma quando esce invece della richiesta di password ci saluto un bellissimo cursore su sfondo nero, senza la possibilità nemmeno di entrare dentro la sessione da console).
    Inoltre, forse perché ksynaptics/gsynaptics non sono pacchetti integrati in ubuntu, bisogna aggiungere ‘Option “SHMConfig” “true”‘ nel file xorg alla voce touchpad (mi sa che è così per tutti i portatili) altrimenti i programmi di configurazione del touchpad non funzionano…). Preferisco decisamente ksynaptics, molte più opzioni importanti, ma qui sono gusti ;-)
    Ah, e temo che questo modello lo vendano solo con Windows Vista. Non so quanto possa pesare sulla tua decisione finale, ma è bene saperlo :)

  24. Sim

    quello in foto è un vaio vgn-f11h!! c’è l’ho io uguale uguale :-) e mi sono trovato benissimo!!! con ubuntu edgy non funzionava solamente la wifi (installata e subito funzionante con ndiswrapper!!!) con feisty funziona tutto!!!! mi riconosce anche il lettore card texas, solo che non sono riuscito a far funzionare!! il design ricorda un mac, molto compatto, scheda video intel fino a 128 mb, core duo t2250 e sopratutto un schermo invidiatissimo!!! la luminosità non può essere paragonata con nessuno!!!! che dire, BELLISSIMO!!!!

  25. Soundx

    Ciao, leggo spesso il blog, ma non ho mai avuto l’occasione di rispondere, volevo dirti solamente di evitare i Fujitsu-siemens.
    Costano relativamente poco per quello che offrono ma l’assistenza mi ha deluso sempre, in più il notebook dopo solamente un anno era da buttare (intendo proprio fisicamente).
    Consiglio invece un bel HP o perchè nò date le ultime news una piccola attesa per un DELL con Ubuntu :D.

  26. giampy86

    c’è il power book a partire da 1.499.000 sinceramente per avere un mac e una futura linux box non è tanto…e poi ha un look veramente elegante…da notare che non è un look per ragazze…
    cmq se ci vuole giocare dipende se vuole avviare campo minato oppure half life 2…
    per me un bel mac portatile :D
    ciao ciao

  27. Andrea Colangelo

    Io e la mia pinguina abbiamo un Dell Inspiron 6400.
    PRO: Funziona tutto (con Linux), costa poco, scalda poco, è fatto bene, ha un bel display, se si rompe in garanzia me lo vengono a riparare a casa gratis, lo vendono anche con XP (e si risparmia qualche deca).
    CONTRO: E’ abbastanza brutto.
    Just my 2 cents.

  28. felipe

    @tutti:
    Grazie mille per i consigli… comincio a farmi qualche idea e mi state anche confermando la bontà del “coso” in foto :) Per rispondere a qualche richiesta di precisazione:
    * Prezzo orientativo: 800 – 1000 (preferirei più vicino al primo)
    * Apple bocciata quasi a prescindere: deve avere winzoz, almeno all’inizio
    * Sony Vaio e simili: piacciono anche a me e soprattutto a lei :)
    Per quanto riguarda l’hardware, dovrebbe avere:
    * Scheda video con TV-Out. Se va con Compiz tanto meglio
    * Se non c’è una webcam decente, meglio niente.

  29. Anonimo

    Ma quelli che criticano così pesantemente Acer lo fanno solo per sentito dire o perchè li hanno provati? No perchè il mio Aspire ha due anni, lo uso a casa e per lavoro, ciò implica che me lo porto sempre dietro ogni giorno (con la dovuta cura certo) e personalmente non ho mai avuto problemi! Anzi, da quando ho installato prima Edgy e poi Feisty ho notato un aumento delle prestazioni notevole.. Poi vabbè se mi dite che i vostri si sono rotti in due dopo una settimana ok, però se riferite per “sentito dire” forse fareste meglio a tacere.. senza offesa =)

  30. nea

    Date le tue specifiche… dire proprio che il campo si restringe a DELL, HP (ma ci si avvicina al 2° target), e il sony che hai visto tu (la serie C per avere qualcosa che valga la pena devi stare sul 2° target abbondante)!!!

  31. nea

    NOTA: FELIPE DA TE MI ASPETTANO UN NO A APPLE, MA PER ALTRI MOTIVI… OK LA DONNA È SEMPRE LA DONNA, E IL BELLO È SEMPRE IL BELLO…MA SIAMO PINGUINI E A VOLTE BISOGNO SACRIFICARSI NELLA LOTTA!!!! :-)

  32. Walter.r

    Il mio consiglio è il Dell Inspiron 6400, che vendono fino a metà Maggio a circa 450 euri.
    E’ argentato, con i bordi bianchi, mi sembra che possa essere abbastanza “femminile”.
    Ci mettono Vista, ma levarlo e mettere Ubuntu è questione di 20 minuti ( verificato sul mio 630m ).

  33. marcoita

    Prova a guardare l’ HP Pavilion, tipo la serie DV6000, hanno una linea molto originale per un notebook, e con Feisty vanno alla grande, testato ;) Hanno pure un telecomando per film, cd, musica… Credo ci sia anche un modello speciale in bianco, molto carino! Comunque sia, buona ricerca!

  34. coort

    Dell sicuramente, serie Inspiron, ovviamente…una chicca se si vuole si può comprare dal sito UK e fare la conversione delle garnazie fino alla NBD (inclusa) senza costi aggiuntivi, questo perchè Dell italia non commercializza i modelli più interessanti.
    Dico Dell non per via dei suoi recenti annunci, ma se uno può spendere 1500 euro per un portatile SICURAMENTE conviene puntare ad una professionalità sull’assistenza (almeno in europa) ancora non ha confronti. Portatili tecnicamente validi, alll’avanguardia, un design elegante ma allo stesso tempo “nuovo”.
    Io sono un felice usufruiture di un Asus della fascia professionale (M6800, 1800 euri al tempo), ma per quanto riguarda l’assistenza posso solo ritenermi fortunato di non aver mai avuto problemi (sono cmq coperto da 3 anni di garanzia) perchè se dovessi basarmi sull’affidabilità del loro sito direi “meno di zero”.
    I motivi per cui scegliere Dell sono tanti, cito soltanto varietà sulla qualità e durata dell’assistenza (che su un portatile 4 anni dovrebbero essere un must, a volte 5, che sono di solito il tempo che durano prima di essere cambiati, questo perchè finche si rompe l’HD ci si può arrabattare, ma se si rompe altro si piange senza garanzia), con costi alti ma non esagerati come nei casi di altre marche (la cui estensione di garanzia non è quasi mai del produttore ma del fornitore -inutile quindi-).
    I recenti sviluppi certo fanno ulteriormente tentare, ma quanto scritto sopra a mio parere basta e avanza.
    Altrimenti HP, come assistenza non sono nè peggio nè meglio, i design non sono un granchè, ma almeno hanno una base di utenti vasta pertanto possibili meno problemi coi driver (la cosa non è garantita cmq).

  35. Luca

    Le webcam integrate da quel che so non funzionano proprio su Linux. Meglio farsi una visita al sito di Michel e scegliersi una delle centinaia di webcam supportate :D
    Oppure, dato che sostengo il mio Dell Inspiron 6400…perché non una webcam firewire? Il Dell possiede l’attacco, e da quel che so funzionano sempre senza problemi. Non ho assolutamente idea dei prezzi però.
    Ah, e per quanto riguarda Windows…se deve averlo all’inizio, meglio se prendi con Vista IMHO…vero che non è tutto ‘sto passo avanti rispetto ad XP, ma non alza il prezzo di tanto e almeno ci sono delle feature decenti…oltre ad una interfaccia grafica che risulta perlomeno decente se confrontata con compiz/emerald :P

  36. coort

    @Anonimo 36
    Sicuramente NO ad Acer.
    Questo perchè non hai mai avuto a che fare con l’assistenza Acer, se ti fosse capitato diresti no pure tu, a volte vanno benissimo, a volte non vanno neanche a spingere, non ho mai avuto la sfortuna di possederlo, ma di vedere molti colleghi fare le cose più arcane per i problemi altrettanto assurdi ne ho visti parecchi, oppure doverli mandare in riparazione e tornare altrettanto guasti con una risposta “test laboratorio ok”, costano poco valgono meno…. sono un terno al lotto, e se ti capita quello sbagliato (non parlo solo tra i modelli, ma di vari pc di uno stesso modello) hai buttato i soldi nel cesso.

  37. nerowolfe

    scusate il doppio post, ma è doveroso aggiungere:
    arrivano preinstallati con ubuntu feisty!
    per cui compatibilità 100% (e immagino 100% open)..
    solitamente hanno schede video nvidia (non open,
    ma compiz va di sicuro)

  38. Luca

    Ehm però ora che ci penso non c’è la scheda tvout mi sembra su questo laptop….non so perché non ho nemmeno controllato, è in fondo alle caratteristiche che mi interessano, però non mi ricordo di averla vista nelle specifiche.

  39. 2dvisio

    Fujitsu :) Sembrera’ strano io lo odio e lo amo. Ma il mio (trasportabile) M3438 e’ una bestia di portatile. Caduto da acceso anche lui, di spigolo… mi e’ preso un colpo ma tutto ok, neanche una grinza.
    gli e’ caduto sullo schermo (da chiuso) un cassettino del mobile (vedi sopra).
    A livello di robustezza ottimo.
    A livello di potenza (il mio era, e tuttora ) e’ un bel computer
    Pecca. 17″
    Sicuramente troverai qualcosa sul sito della Fujitsu se ti va di dare almeno un’occhiata.

  40. Mattia

    Sony con grafica integrata intel, senza se e senza ma!
    Compiz con le inel gira che è uno spettacolo altro che nvidia.

  41. Ma Sara

    Uhm Felipe ti consiglio di riconsiderare un Apple cercando soprattutto di vederlo all’opera con sopra una qualunque distro.
    Comunque se non va bene Apple, sicuramente Sony.
    PS: come dicevo sopra, i ricondizionati stanno su quella fascia di prezzo 800-1000.

  42. neutrino

    io ho un Dell 640m. Perfetto con Ubuntu, pesa circa 2,4Kg, schermo 14″ 1440×900. Processore Core Duo.

  43. Stingray

    Prendile un MacBook. Lo pialli e ci metti sopra Ubuntu, oppure ci lasci MacOSX e installi Ubuntu come virtual machine dentro Parallels. Dentro Parallels ci gira anche Windows oppure puoi fare il dual boot MacOSX/Windows tramite un sw di Apple che si chiama BootCamp.
    In pratica se compri uno dei nuovi Mac Intel puoi farci girare sopra tutto!!!
    Tornando a Ubuntu, non so però quanto hardware esotico Apple (scheda WiFi, webcam integrata e Bluetooth in primis) siano riconosciuti da Linux.
    E poi c’è il rischio che se inizia ad usare MacOSX le possa piacere troppo e usi solo quello…
    Se devi prendere un PC assicurati che abbia una scheda grafica Nvidia (alla larga da ATi).

  44. w4nderlust

    macbook felipe e vai tranquillissimo. al massimo aspetta i primi dell con ubuntu, è l’unica alternativa ad apple.

  45. malaerba

    Io eviterei quelli in questa pagina
    http://www.no1984.org/Hardware_TC-compliant
    Mi sembra che i sony vaio siano tutti TC, ma su questo non so dare garanzie.
    Per quanto riguarda Acer uso il mio da tre anni e più e non mi ha mai dato problemi di sorta. Solo una volta non si accendeva più il monitor, ho smontato il guscio esterno, ho toccato accidentalmente una parte dove c’era scritto “DO NOT TOUCH” e ha ripreso a funzionare. Da allora nessun problema.

  46. neutrino

    non c’è dubbio, macbook 13″
    bello,resistente, linux ci va una favola,un vero pupa book

  47. floriano

    i sony non li sopporto proprio! (batterie che esplodono a parte)
    io mi comprerei uno tra asus, toshiba, HP.. il problema principale è che tutte queste marche hanno (purtroppo) ormai abbandonato windows XP e giusto oggi che avevo intenzione di comprarmi questo
    HP Pavilion dv6244ea
    Intel Core 2 Duo T5200 (1.60GHz, 2MB L2, 533MHz FSB)
    HD 120GB – RAM 1024MB – Display 15,4″ TFT WXGA BrightView
    Wi-Fi 802.11a/b/g – Sistema operativo Windows Vista Home Premium
    Scheda video nVidia GeForce Go 7400 256MB TurboCache
    http://compraonline.mediaworld.it/webapp/wcs/stores/servlet/ProductDisplay?catalogId=20000&storeId=20000&productId=308530&langId=-1&category_rn=1504
    (che secondo me è molto equilibrato)
    scopro che se tolgo vista (e forse anche se ci metto qualcosa in dual boot) probabilmente perdo la garanzia.. al che ho lasciato momentaneamente perdere (devo controllare meglio nel sito, probabilmente ci sono anche problemi di drivers se metto in dual boot anche windows xp)..

  48. Fourier

    Per esperienza personale posso consigliare il DELL Inspiron 6400, che si puo’ configurare nel sito della DELL (scegliendo scheda grafica, quantita’ di ram, tipo di batteria, etc…). I prezzi delle configurazioni
    rientrano nel range indicato.
    Alcuni dei pro: silenziosissimo (in condizioni normali non si capisce se e’ acceso o spento), compatibile con linux (con ubuntu per es. al primo avvio del sistema hai tutto configurato e funzionante, semplicemente perfetto), abbastanza manegevole(=leggero), scalda pochissimo e con la batteria a 9 celle ha un’autonomia di circa 4 ore (con le impostazioni base di ubuntu)
    Difetti:esteticamente potebbe essere molto meglio (nulla da paragonare ad es. al macbook), tastiera non perfetta
    un ottimo acquisto in definitiva

  49. Fourier

    Dimenticavo di dire che l’inspiron 6400 non ha ne’ chip fritz ne altre porcate del TC che invece sono presenti in molti modelli di altre case, anche della stessa dell
    scusate il doppio post

  50. scriw

    anche io sono per un macbook… win ci gira tranquillamente e anche anche ubuntu!… 13″, compatto, qualità costruttiva ottima, resistente, esteticamente interessante, schermo davvero superiore a tanti altri portatili… la tastiera è comoda, la batteria dura anche 4,5 – 5 ore (parlo dei modelli core 2 duo!)
    rapporto qualità + prestazioni/prezzo ottimo! soprattutto per il modello da 2Ghz bianco che ha superdrive… nel caso ti consiglio di prenderlo da Mediaworld (si può scrivere???) con pochi euro in più estendi la garanzia a 4 anni e puoi provarlo nel negozio prima di acquistarlo!
    So che non sei un fan di apple e non lo sono nemmeno io… ma mi sono lasciato conquistare da una serie di fattori positivi e alla fine l’ho acquistato… non te ne pentirai!
    ciao e buona ricerca!

  51. Federico

    Io uso un Dell Inspiron 9300 e Ubuntu: mi son trovato da dio. Funziona tutto alla grande: wireless, tastini multimediali, power management.
    Inoltre il portatile è costruito proprio bene, scalda pochissimo, l’assistenza Dell è ottima (l’ho già usata un paio di volte)…insomma CONSIGLIATISSIMO DELL!
    Inoltre dopo il recente patto con Canonical, la compatibilità dovrebbe essere sempre maggiore no?

  52. Sov

    Mi aggiungo anche io al coro del Macbook (quello bianco) io ho un Macbook Pro funziona tutto perfettamente con feisty webcam,bluetooth, illuminazione della tastiera ecc… la scheda wireless solo con ndiswrapper… avro’ usato mac os x non piu’ di un paio di volte e piu’ che altro per curiosita’ (io sono passato da AmigaOs a Linux senza passare dal via :-) ). La versione “non Pro” ha una Intel GMA quindi compiz senza scazzi di drive proprietari.
    Se le serve winsoz, lo metti su KVM o al limite vmware.
    Unico dubbio e’ appunto il Dell XPS con linux preinstallato… ma prima che arrivi in Italia Passano almeno 6 mesi.
    Ciaoooo

  53. dheuma

    due mesi fa ho dovuto fare la stessa scelta, ecco le considerazioni in merito.
    No marche semi-sconosciute, prezzi bassi con buone caratteristiche: ho avuto brutti, brutti precendenti.
    Asus scartata a causa della garanzia, se si dovesse rompere qualcosa saresti costretto a mandarlo a TUE SPESE fino al centro di assistenza (assicurando il pc da furti…)
    Ho preso un acer, per la precisione un 5684wlmi a 1200 euro. Per le prestazioni che ha è un’ottima macchina, ho montato su ubuntu edgy upgradata poi a kubuntu ed infine a feisty. Non funzionava solo la webcam (logitech) ma sono usciti da poco i moduli. Puoi trovare il pacchetto deb da me compilato e funzionante su http://dheuma.altervista.org/linux
    fino ad ora mi ci sono trovato benissimo.

  54. buluca

    Luca: No, no, i Dell come ho scritto sopra si possono acquistare senza sistema operativo, basta qualche telefonata.

  55. Xander

    Ognuno che porta la sua esperienza, pare il mercato!
    IMHO:
    come Design-> Apple, Sony, Asus. (Anche Hp ultimamente ha tirato fuori qualcosa di appetibile).
    come Robustezza-> Asus. Non ci son Sony e Apple che tengano (parlo per quelli che ho in casa).
    come Innovazione-> Sony, Apple, Asus.
    come Compatibilità Linux-> Asus, Apple, Sony (che ha le sue c*zzo di MS inutili).
    come Prezzi entry level/Obsolescenza del prodotto->Apple (MB), Asus (ne risente in hw) Sony (peggio che Asus, a parità di prezzo. Ottimo schermo, il resto è il minimo sindacale.)
    Ovviamente, dato che bocci Apple causa Win, quanto scritto è un po’ inutile.
    Porto solo la mia esperienza.
    Saluti.

  56. Michele

    io ho da poco comprato un portatile e l’ho scelto apposta per il miglior rapporto prestazioni/prezzo/compatibilità con il pinguino. Ora sono un felicissimo possessore di un HP dv2172. Con Ubuntu Feisty funziona TUTTO, dalla webcam (l’unica che ho dovuto configurare) al lettore di memory card. è molto elegante e lo consiglierei alla cieca a chiunque. e poi ha il telecomando :D
    Queste le specifiche. Notebook DV2172EA con processore Intel Core 2 Duo T5500, RAM 1024 Mb, Hard disk 120 Gb, display WXGA 14,1”, DVD Super Multi Double Layer, modem, LAN, WiFi, Bluetooth.
    Secondo me ora come ora. Il mac non vale il prezzo che costa, soprattutto finché non metteranno di default il masterizzatore dvd sul modello base. Per esperienza personale, conoscendo un discreto numero di possessori di portatili (praticamente tutti alla mia università), ti sconsigli caldamente la acer. Molti hanno avuto problemi sia con l’hardware (soprattutto le batterie) e soprattutto con il servizio clienti.

  57. Giorgio Caligni

    Io ti consiglio qualsiasi cosa, tranne Apple.
    Bootcamp è un bios “fallato”, come direbbe RMS. Non sei padrone della tua macchina e avalli la politica schifosa di un azienda che vende roba per creare tendenza e dipendenza tecnologica nella gente, che ruba codice open e lo rivende a 100 volte il prezzo come fosse suo.
    Personalmente ti consiglio Dell o Asus. (e Dell la premierei a prescindere visto quello che ha recentemente fatto:-)
    Se vuoi stare abbondantemente sotto i 1000 euro con DELL c’è la serie Inspireon 6400 che è davvero robusta, e molto bella (io ne ho comprati tre, zero problemi e con Ubuntu vanno benissimo).

  58. Luca

    @buluca: lo so, ma dimentichi che alla ragazza di Felipe (e anche a me, devo dire, per certi programmi non c’è wine che tenga, vedi mathcad :-( ) windows preinstallato SERVE. Per cui ho solo fornito la mia opinione in merito…e su un portatile da quel che so Windows Vista costa MOLTO meno che comprarlo a parte o su un computer desktop (o almeno così sostiene mio padre, che gestisce compravendita di hardware da una vita :-D ).

  59. Giorgio Caligni

    Per l’inspireon 6400 di DELL ti consiglio pure io come Luca sopra di configurarlo con al batteria a 9 celle, sono 30/40 euro in più ma ne vale proprio la pena. Puoi risparmiare qualcosa prendendo Vista Home Basic invece del Premium, tanto andra’ rasato a zero appena comprato :-)
    Poi esteticamente a me piace, e con le strisce bianche ai lati per me è assolutamente perfetto per una donna.
    Guardalo qui:
    http://www1.euro.dell.com/content/products/productdetails.aspx/inspn_6400?c=it&cs=itdhs1&l=it&s=dhs
    Come rapporto prezzo/rifiniture/prestazioni/garanzia secondo me non ha proprio eguali oggi sul mercato.

  60. Skumpic

    Felipe non so se in questa marea di reply sia stato gia detto, ma considera anche la “compatibilita”con ibernazione e sospensione.
    2 aspetti che in ambito desktop forse sono inutili, ma se il notebook lo si muove da casa possono rilevarsi indispensabili.
    E per ora sono 2 cose che fanno abbastanza dannare.

  61. franganghi

    Primo, una donna che parla di linxu mi eccita sessualmente.
    Ora non ti do modelli esatti ma ti racconto delle mie esperienze dirette. Ho lavorato alla Siemens e per più di tre anni sono stato sysadmin in un palazzo (eravamo in 6 per tutto il palazzo, un palazzo di sistemi informatici con consulenti che andavano avanti ed indietro ad ogni ora del giorno e della notte).
    Acer dopo ANNI non ha ancora imparato come si fanno le batteria (se non nei modelli di punta) ma sopratutto le cerniere: si rompono con niente e scricchiolano.
    Fuj/Siemens continua a montare componentistica vecchia di anni.
    Toshiba miniaturizza senza criterio: le docking station sono instabili e i punti di ancoraggio cedono in meno di un anno. Non si può governare con precisione un innesto di plastica avendo 0,7 mm di tolleranza per i singoli contatti! Le batterie sono le migliori di tutte le marche: con la standard e la supplementare su uno dei primi Portegé facevo 6,5 ore di autonomia tranquilla.
    Le batterie dei sony sono sensibili a TUTTO, umidità compresa. Sono portatili fantastici e veloci (anche se spesso con memoria condivisa) ed i cui pannelli non hanno secondo me alcun eguale (soprattutto se si guarda al fatto che sono pannelli portatili dalla grande luminosità e dal basso assorbimento. I cablaggi del wifi e del bluetooth fanno ridere: buuuuuuuu!
    MAC. Fanno scuola e sono bellissimi oggetti di design. Monitor validi, struttura solida, batterie discrete (anche se un po infiammabili ultimamente) ma che hanno un sistema di innesto talvolta ridicolo visto il peso della batt in se. Per il resto nulla da eccepire.
    Dell. Non ne ho mai avuti ma ho curato la manutenzione di quello di un amico per anni. Una vergogna: scricchiolante, delicato, plasticoso, scaldava da morire e la batteria non durava nulla. UN CESSO? No, non si è mai rotto nonostante i difetti ed ha fatto il dovere suo fino alla fine. Non lo posso consigliare ma nemmeno posso denigrarlo più di tanto.
    Ed ora il piatto forte: ASUS. Tecnologicamente sono sempre allineati e la dotazione è sempre completa. Batterie, cerniere, alimentatori, tastiere, touchpad, pannello ed eventuale dock sono incrollabili. Ho visto personalmente un portatile acceso volarmi davanti ad un metro dal suolo, finire a terra su uno spigolo e rimanere acceso: lo spigolo non c’era più ed il portatile, ricoperto di scotch ha continuato per due anni a funzionare perfettamente. Non ho mai visto un consulente con un asus lamentarsi del campo di copertura della wifi area o chiedere un alimentatore perchè la batteria lo abbandonava senza preavviso. Io, se dovessi comprare per me, comprerei ASUS (il più economico di quelli compatti, sui 1100 iva incl.).
    COMPAQ/HP. E chiudiamo così. Robusti e ben fatti, progettati per chi lavora. Prestazioni nella norma e pannelli mediocri, pesi oltre la media ma buona stabilità, affidabilità a lungo termine ed i ricambi si trovano veramente per 10 anni. L’ideale sarebbe comprarlo in offerta tipo da Saturn o Mediaworld, sottocosto! Io gradisco una buona qualità dei pannelli e delle periferiche di controllo: HP fa ottime tastiere, touchpad poco sensibili e pannelli ottimi per il testo ma decisamente scarsi per grafica o giochi (a meno di non prendere un home desktop replacement che però è grosso come un desktop).
    Questo è quanto.
    Conta che a questo punto ATTENDO eccitato i racconti di linux della ragazza.

  62. franganghi

    Aggiungo che DELL non mi ha deluso tutto sommato e che valutare le prossime azioni della casa sarebbe solo un segno di profonda saggezza (prima di acquistare intendo).
    QUINDI ASUS o DELL.
    Ora mi documento su cosa sono le estenzioni del processore per la virtualizzazione: intrigante… ho il sospetto che dovresti documentarti anche tu Felì!

  63. franganghi

    Scusa le ripetizioni Felipe ma ho finito di leggere ora e devo stroncare sul nascere i sostenitori della ACER. Acquisto portatile ACER, dopo (non scherzo) sei mesi e 3 giorni la batteria va in corto, deforma il pc, brucia un tavolino ed evito per poco che si infiammi (non era toccabile a mani nude).
    Chiamo ACER e mi si risponde che la garanzia della batteria è limitata a 6 mesi.
    VI assicuro, non sono un flamer, ma se non la finite vi mando a casa una cesta di batterie incendiarie ACER! Un tavolo deturpato… ma vaff…

  64. floriano

    per giocare decentemente servirebbe una scheda a partire dalla ati x1400 o dalla nvidia go 7300, ho provato alcuni giochi su alcune schede integrate ed erano pietose..
    ps mi sa che veramente se togli il sistema operativo la hp fa storie..
    http://www.vnunet.it/it/vnunet/news/2007/03/30/hp-nega-garanzia-laptop-linux
    però nel dettaglio non so che dice del dual boot (o del tri boot vista-xp-kubuntu come ho intenzione di farlo io :) ) e mi sa che anche in questo caso ci sono problemi di garanzia …

  65. floriano

    @85 anche io ho visto incendiare la batteria però a un toshiba (o meglio l’ho visto funzionare il giorno dell’acquisto e poi la mia amica mi ha detto dell’incendio il giorno dopo, tutto ok con la garanzia).
    la colpa in quel caso era delle batterie sony che montava (c’è stato un bello scandalo tempo fa, forse anche acer le montava)..
    probabilmente ache il tuo portatile aveva quel problema (c’è stata un massiccia opera di richiamo)
    ps. questo via google http://www.pctuner.net/php/Descrizione/Descrizione.php?id=newsweb&n=5487
    http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1674220

  66. Xander

    Quoto Franganghi per l’ ottimo commento.
    Riguardo Asus devo ripetere che per certi versi son indistruttibili, per altri un po’ potrebbero migliorare.
    Apple: mi spiace dover chiamare in causa la melaccia, ma finché le altre case non imparano a far portatili degni di questo nome, quella resterà sempre un riferimento.
    Ad esempio:
    1)perché qualsiasi laptop, paragonato ad un mac, è più spesso/alto?
    2)perché si ostinano a incernierare i pannelli in quel modo cazzuto? Amo le cerniere Apple. Non potrai aprire il pannello a 180° (peraltro sconsigliato..), in compenso questo non diventa un muro dietro cui nascondermi. Ma ci vuole tanto?!

  67. swn

    ASUS Pro31Jr
    Intel Core 2 Duo T7200 (2.00GHz, 4MB L2, 667MHz FSB)
    HD 160GB – RAM 2048MB – Display Lcd 15,4″ Wide
    Wi-Fi 802.11g – Sistema operativo Windows Vista Home Premium
    Scheda video ATI Radeon X2300 898MB HyperMemory
    oppure anche per l’estetica questo :
    HP Pavilion dv6299ea
    Intel Core 2 Duo T5500 (1.66GHz, 2MB L2, 667MHz FSB)
    HD 120GB – RAM 2048MB – Display 15,4″ TFT WXGA BrightView
    Wi-Fi 802.11a/b/g – Sistema operativo Windows Vista Home Premium
    Scheda video: NVIDIA GeForce Go 7400 256MB TurboCache

  68. Gianca

    Io ho un Dell Latitude D520 e mi trovo benissimo (con la notizia che poi i suoi fratellini monteranno anche loro Ubuntu si è gasato….!)..ho solo avuto alcuni problemini con la scheda wireless ma niente di grave e cmq adesso và tutto alla grande. Però per una ragazza è un po’ troppo sobrio forse…
    Mia sorella ha preso un Sony Vaio ed è molto fighetto e anche come potenza si difende bene..io gli consiglierei quello!

  69. bricke

    Guarda, io ho un HP Pavilion dv6215 che con ubuntu va che è una favola.
    1GB ddr2 ram
    120GB hd sata
    intel dual core 1,66GHz (disponibile fino a 2.0 GHZ)
    Nvidia geforce 7400 128MB dedicata + 128 Disponibili shared volendo
    Wifi broadcom
    TELECOMANDO
    Lettore memory card
    Webcam 1.3MPx
    Funziona tutto, il lettore sd non lo ho provato ma lspci lo trova!
    Funzionano pure i pulsanti multimediali.
    E non costa granchè.
    Tra l’altro mi dicono che esiste pure bianco, io lo ho nero ed è stupendo. bianco è proprio un pupabook!!
    Se lo vedi su google cerca delle foto del retro dello schermo o dei particolari, hanno tutti un disegno!

  70. Anonimo

    io le farei comprare un macbook; con bootcamp puoi installare benissimo anche ubuntu (e pure winzozz), inoltre come design non si discute e come prestazioni nemmeno (core 2 duo), io l’ho preso a dicembre e sono stra-contento

  71. KabaL

    @michele
    abbiamo l’ho stesso portatile
    e’ pure io confermo che va una favola con LINUX, soprattutto perche’ l’ho preso da meno di 1 mese ed era uno dei pochi ad avere ancora XP sopra.
    Pussa via sto sVISTA del Kaiser, a detta degli stessi utenti windows :)
    p.s. io per la webcam non ho fatto nulla e’ funziona al primo colpo sia su egika che su aMSN.

  72. Horo86

    Io come già ti hanno suggerito in molti ti SCONSIGLIO gli Acer che si rompono solo molto fragili…
    E ti CONSIGLIO(schiacciando l’estetica con un carro armato) di prendere un IBM che secondo me sono forse i migliori portatili che abbia visto… abbastanza fini e leggeri, robusti, ottimo hardware e assemblaggio interno delle componenti. Ovviamente però possono fare schifo se guardiamo l’estetica che è abbastanza grezza.
    Ottimi anche gli HP
    Ciao

  73. Fast

    HP500: Ottimo, compatto e poco costoso.
    P.S.: Con Ubuntu funziona quasi tutto al primo colpo (wireless inclusa), tranne il touchpad…(purtroppo), ma confido negli sviluppatori.

  74. The_bis

    Caro Felipe,
    mi sono trovato nella tua stessa situazione per quanto riguarda la mia compagna. Ti posso assicurare che da allora, per quello che lei deve fare (deve usare OpenOffice, stampare, navigare, leggere la posta, ascoltare mp3), non ha più utilizzato Windows e usa felicemente Kubuntu (Ubuntu, cioè Gnome, è stato pesantemente cassato…).
    Vai tranquillo con il BenQ S53: è carino e silenzioso, pesa poco e ingmbra poco (particolare molto importante perchè può essere “nascosto” nella borsa), scalda poco, è performante, ha tutto quello che serve (wi-fi e bluetooth integrati) e funziona perfettamente con Linux (da qualche mese funziona anche l’audio, grazie ad alsa).
    Se ti servirà ti passo qualche dritta sulla configurazione “fine”.

  75. Jeby

    anch’io pensavo al MacBook, così ci puoi mettere su un po’ di tutto (Linux, Windows — brrrrr —, Mac e quello che vuoi)
    Visto il target di prezzo (800) dubito che tu possa trovare portatili leggeri e sottili, a quel prezzo di solito trovi i classici “fornetti”. Come estetica, dato che sono riusciti a copiare bene da Apple (quasi tutto, sull’ergonomia ancora non ci siamo) ci sono i BenQ bianchi, ma non so come si comportino. Io, oggi come oggi, non so che senso abbia comprare un PC non Apple, dato che con questo ci puoi installare veramente di tutto, a livello di OS.

  76. TiNoLuPiN

    assolutamente ASUS, l’unica ditta (se non sbaglio) ad assicurarti 2 anni di garanzia sui notebook!

  77. Tobe Bofh

    Da Unieuro fino a poco tempo fa c’era in offerta a 799 un Sony Vaio VGN-N21Z/W:
    Processore Intel® Core™ Duo T2250
    Scheda video integrata Intel GMA950
    Chipset Mobile Intel® 945GM Express
    2 GB DDR2 RAM
    100 GB HD
    DVD+-RW/+-R DL/RAM
    LCD X-black 15,4″ 1280×800
    Peso

  78. Artemis

    Dell e HP come molti hanno detto, niente AMD e niente scheda video/chipset Ati.
    Per tutti quelli che hanno consigliato Vaio: dei pazzi. ma ne avete mai smontato uno? Sono scandalosamente economici.
    Aggiungo che, per una palla o per l’altra (acpi, tasti funzione, soluzioni vergognosamente economiche *aka tasti per la luminosità del monitor su Vaio FE*) hanno sempre qualche problema con Linux.
    Quando si vedono computer, come il Vaio TX3, che non riesce nemmeno ad aprire il lettore dvd senza un driver apposta che piloti il tasto di apertura, vengono molti dubbi sulla qualità delle soluzioni usate.
    Per i modelli io starei sui 14″, che sono il giusto compromesso tra compattezza e costo: dv2000 per hp e Inspiron 640m per Dell.
    Quest’ultimo, per esperienza personale, è compatibile in ogni singola vite con Linux, dal 3d, alla express card, ai tasti funzione, al bluetooth, al wifi, all’acpi, e perfino il modem interno smartlink XP funziona, con un minimo minimo di smanettamento.
    E, soprattutto non richiede di compilare alcun modulo proprietario per il kernel.

  79. Tobe Bofh

    Non gli piace proprio che scriva 3 chilogrammi!
    Comunque per quella fascia di prezzo il display X-Black è impagabile, anni luce avanti rispetto agli lcd Dell/HP/Toshiba che girano qui in azienda.
    Tobe

  80. Artemis

    @Tobe Bofh: il display X-Black è bello, ma non vale gli svantaggio e il costo. Quando metto il mio Dell 640M di fianco al Vaio FE di mio fratello la differenza c’è, lo ammetto, ma non è così marcata come si voglia far credere.
    Il suo X-Black fa molti più riflessi del mio, per esempio.

  81. Il Fornaio

    Io ho un fujitsu-siemens di oramai 3 anni, pagato all’epoca sui 900 euro e ne sono soddisfattissimo. La batteria con scaling attivo (ho un P4 da 2,8Ghz con 9 step di scaling) funziona per 3 ore di fila, il touchpad non mi piace molto, al tatto non è il massimo.
    Ti dico solo che ho fatto un incidente in macchina (distruggendo completamente la macchina, dato che son ruzzolato in un campo per una ventina di metri, cappottando la macchina circa 4 volte) e il portatile che avevo sul lato passeggero, nonstante sia volato per tutta la macchina, non aveva grossi segni di rottura (soltanto un copricerniera in plastica rotto) e tutto funzionava alla perfezione.
    Io un fujitsu-siemens te lo consiglierei, riesci anche a trovare modelli da 800 euro.
    Come ultima cosa, ho mandato una volta in assistenza il portatile, dato che si era fritto il modem interno, e sono stati velocissimi a ripararmelo, in 3 giorni lavorativi avevo indietro il computer.
    Altrimenti prendi un Asus, sono eccezionali (ovviamente IMHO)

  82. Artemis

    @Il fornaio: la qualità dei Fujitsu-Siemens è buona, ma devo avvisarti che con l’assistenza sei stato fortunatissimo. Io ho fatto assistenza su notebook per un *noto* fornitore di articoli informatici, e facevo normalmente molte riparazioni su molti notebook, e quando il guasto era davvero grave (tipo pezzi da sostituire più costosi di 300 euro, come l’lcd o la mainboard, che no tenevano a magazzino), o se il cliente aveva particolari facility di garanzia ordinavo i pezzi prezzo le assistenze ufficiali, o addirittura spedivo i notebook.
    Ebbene, con l’assistenza ufficiale Fujitsu-Siemens, che c’è SOLO a torino, ho avuto sempre problemi immensi. Lenti, cari ed approssimativi, il peggio che potesse esistere. In netto contrasto con i loro notebook, che sono buoni.
    Che dire… beato te che hai ricevuto un servizio rapido.
    Per curiosità, quand’è che l’hai mandato in assistenza? :)

  83. Sfac

    Ho comprato un MacBookPro e devo dire che è fantastico. Ci fai tutto e come ha detto qualcuno ci gira di tutto ed esteticamente è quanto di meglio si trova in commercio. So che Felipe è allergico ad apple ma secondo me è un acquisto perfetto per una ragazza, unico neo il prezzo che non è accessibilissimo. Consiglio un bel 13″ con almeno 1gb di ram.
    Poi non si sa mai, magari anche felipe si innamora di osx!

  84. Moroz

    Io consiglio l’Inspiron 1501 della Dell. Leggero, design non molto sottile ma elegante, economico… L’ho preso alla mia ragazza che lo adora!

  85. LvX

    Ti scrivo con il mio bellissimo portatile MSI venduto poi con molti nomi tra cui nev@da di elettrodata, ha lo schermo da 13 ed è veramente portatile, tutto il chipset è intel dalla scheda video a quella wifi e ubuntu mi da la schermata on c’è bisogno di driver proprioetari… che ti devo dire, è il migliore che ho trovato, e si acquista a meno di 1000E con centrino core duo e 1GB di ram… dai un’occhiata a http://www.ahtec.es, è spagnola e nn so se spedisce in italia ma ha dei prezzi decisamente interessanti…
    Ah c’è anche la versione fichissima con case in alluminio e titanio… e pure una tutta bianca tipo macbook…

  86. Moroz

    P.S. Ma qua leggo nei commenti di MacBook, Inspiron 6400, Asus Core 2 Duo… Ma per “fare le solite cose”, internet musica office, non sono un po’ esagerati? Va beh, sarò io che sono tirchio…

  87. Artemis

    @Moroz: Beh non è che le configurazioni dell’Inspiron 6400 papabili vengano molto più dell’Inspiron 1501 di cui hai detto tu (che tra l’altro è proprio un AMD con chipset e scheda video ATI, e dio ce ne scampi).
    Io piuttosto non capisco chi consiglia Apple o Sony, li si che i prezzi sono fuori da ogni logica, soprattutto guardando i prodotti a cui corrispondono.

  88. Artemis

    @pikappa: E’ lo standard dei notebook oggi.il TPM, seppur integrato nelle cpu Core2Duo al momento è disattivato, almeno su Merom, e l’infrastruttura in genere non sta su.
    Nei Mac era usato per riconoscere se il pc su cui si stava installando fosse effettivamente un Mac, ma ora hanno trovato altri modi, quindi l’hanno tolto (per il momento, e da quella forma).
    Su cosa verrà fuori quando i Mac passeranno a Santa Rosa non è dato sapere :)

  89. coort

    Aggiungo: sconsiglio Dell Latitude, che sono prodotti validissimi ma non per le esigenze tipiche di un utente home, il Latitude è da sempre proposto come “muletto” aziendale, costo appena sopra la media, caratteristiche medie pensate per l’ufficoi, buona garanzia, stabilità incomparabile (mai sentito qualcuno che si lamentava di problemi con un latitude). La serie fatta per gli utenti home e che cerchino un pochetto di prestazioni è da sempre la inspiron e più di recente la XPS.
    Sempre sui Dell invito nuovamente a guardare sul sito UK che c’è più commercializzazzione di modelli rispetto all’italiano. E il tipo di garanzia offerta anche ai privati è spesso di base NBD, unica nel suo campo.
    Fujitsu: niente da fare, saranno belli e resistenti ma quanto a prestazioni mi hanno sempre deluso, e quello che ho avuto come dotazione aziendale un pò di tempo fà mi aveva dato diverse noie sulla stabilità anche con Windows XP.
    HP: quando erano Compaq ero un difensore convinto (la serie Armada non potrò mai scordarla), attualmente bisogna stare MOLTO attenti ai modelli, quella delle linee aziendali seppure abbiano un design molto serio e classico da portatile sono ancora buoni prodotti, quelli offerti al mercato consumer personalmente non mi hanno mai convinto.
    IBM: i thinkpad era brutti a vedersi ma anche loro era veramente dei buoni portatili, chi ad oggi l’ha ancora di rado lo vedo intenzionato a cambiare, ma i nuovi sono Lenovo ai quali IBM ha ceduto tutta la produzione PC (è rimasta sul mercato sistemi server e consulenza/outsourcing), e sinceramente non sarei ancora disposto a fidarmi.

  90. felipe

    @tutti:
    Grazie mille per i commenti, molto ma molto utili e li ho letti tutti :)
    Consigliati:
    * Apple
    * Asus
    * Benq
    * Dell
    * HP
    * Sony
    Da evitare:
    * Acer
    * Michael Jackson
    Considerazioni mie:
    Credo che Apple, seppure consigliatissima, dovrò ignorarla: vuole che il portatile abbia winzoz preinstallato e nessuna noia con la garanzia per manomissioni di OS. Ovviamente la virtualizzazione non è un’opzione. Deve esserci winzoz e basta, poi linux verrà dopo e solo se me lo chiede lei.
    In base ai vostri commenti credo che mi orienterò su qualche Dell (ho visto che ce ne sono ottimi attorno a 800€) oppure Asus, HP o, se dovessi trovarne qualcuno a prezzi decenti, anche Sony. Già è molto confortante sapere di avere queste indicazioni di massima e vi ricordo che non sta cercando chissà quale mostro di potenza incredibile :)
    Grazie ancora, se ho capito male qualcosa e/o ho detto qualche mezza troiata in questo commento riprendetemi :)

  91. pikappa

    @artemis: Grazie x le info.
    @ felipe: a ripensarci ti ho scritto cosa IO comprerei, ma tu hai chiesto cosa comprare a una LEI. Un Mac bianco o un Sony Vaio, non si scappa. Ma non so se 1000€ le bastano…

  92. Gio

    Avevo scritto anche io consigliandoti la serie pavilion della HP.
    Io ho un dv1000, pienamente supportato, come il dv2000 che esteticamente è veramente carino, ricco di “tasti multimediali” ha anche un comodissimo telecomando che funziona benissimo con totem, rhythmbox ecc.
    Volendo hanno di default una partizione nascosta con un sistema linux based per ascoltare musica e vedere film a win spento.
    Il dv2000 è un 13″, altrimenti i dv4000/6000 sono dei più classici 15″.
    Sperando che anche questo commento non sparisca nei meandri di WordPress…

  93. neuride

    Ciao Felipe,
    io ho il pupabook(me lo passa l’azienda) e te lo sconsiglio.
    Difficoltà con i driver(SD e Sony PRO),lettore DVD di bassa qualità ed infine lo spessore oltre la soglia per essere considerato “mobile”. :D
    Per altre info non farti problemi.
    Cmq complimenti per le info :D

  94. Cimmo

    Evita HP, in Italia continua a dare 1 anno di garanzia e se ti si rompe qualcosa nel 2° anno fa di tutto per dimostrare che e’ colpa tua anche se non e’ vero.
    Alla fine i portatili sono tutti buoni all’inizio, ma quello che conta e’ la post-vendita.
    Io sono contento di Santech, portatili assemblati da italiani dove puoi anche non comprare il sistema operativo.
    Ti danno 2 anni di garanzia con ritiro e consegna a casa.
    Ok non hanno tantissimi modelli e i prezzi sono un po’ sopra la media, ma ripeto: preferite risparmiare 100 euro per poi pagarne 300 quando al secondo anno per sfiga si e’ rotto il monitor?
    Meditate…
    http://www.santech.it

  95. Anonimo

    Un voto per BenQ anche da parte mia! Io ho il JoyBook 7000 e lo adoro. Poi con Ubuntu funziona alla grande!

  96. Andrea Colangelo

    @Felipe: se stai considerando i Dell è obbligatorio telefonare ad un commerciale e farsi fare un preventivo. Il loro configuratore è diverso da quello del sito ed è più flessibile, e io ho risparmiato circa 50 euro chiedendo di avere windows xp home al posto di vista. Se poi sei moooolto bravo a contrattare potrebbe scapparci uno sconticino extra.

  97. lorty

    Guarda che con un macbook, di cui la mia ragazza è felicissima, installare windows nativamente è una procedura supportata!
    Basta scaricare BootCamp dal sito apple, ed installare windows. E così pure tu avresti una scusa per aiutarla :-)

  98. psychomantum

    asd felipe, io fin’ora ho capito una cosa sola, ho pagato il mio dell 400euro di più :( (a gennaio l’inspiron 6400 lo pagai 800euro con partita iva, 1 anno di garanzia)

  99. MadMoose

    Ho installato Feisty con grande soddisfazione sull’ HP nx6110 di mia moglie (non e’ stato nemmeno necessario usare driver restricted)
    Il mio Toshiba Satellite M70-166 ha senza problemi tenuto diverse generazioni di Ubuntu. Unico driver restricted quello della ATI.

  100. Moroz

    @Artemis: scusa l’ignoranza, capisco il problema ATI, ma perché non Amd? A me sembra che il Turion sia un ottimo processore… Non ho ancora potuto testarlo con Linux perché la mia ragazza non vuole farmi sperimentare con il suo pc nuovo, ma…

  101. Pinna

    Beh.. un pc da “pinguina” è sicuramente il Sony Vaio serie C! bello… ottimo monitor e comunque abbastanza potente per tutto, mi sembra costi sui 1300 il base.
    Io ti sconsiglio Compaq-HP e Acer perchè mi sembrano troppo plasticosi.. Io da anni ho Vaio (ne ho già avuti 3) e sono i portatili che per ora mi sono sembrati migliori: resistenti, potenti e di alta qualità… costano molto (a meno di 1200 non mi sembra se ne trovino), ma sono il top imho…
    o logicamente un bel PowerBook o MacBook! quelli si che sono belli… poi invece che il MAC OS X (ottimo!) al massimo metti su un bell’Ubuntu 7.04 e sei apposto! poi quelli nuovi con core intel accettano anche winzozz se proprio…
    PS Io ho un Sony Vaio FE11H che non fanno piu da poco, è ottimo.. quello nuovo costa 1259 e a rispetto del mio a un core 2 duo (il mio è “solo” un core duo), un HD da 120 (il mio 100) e la web-cam… e ospita fino a 2gb che io ho subito provveduto a mettere per quanto siano inutili con linux! è un pc che mi invidiano… a me piace un casino! ok.. io sono di parte cmq.. o Sony o Apple.

  102. Artemis

    @Moroz: AMD non ha una piattaforma coerente e non fornisce driver per Linux.
    I chipset e le schede video integgrate ati funzionano malissimo, e costringono ad installare moduli proprietari, inoltre usano a volte schede wifi Atheros e a volta Broadcom, ed entrambi i driver su Linux sono tutto fuorchè buoni.
    Inoltre su tali chipset il risparmio energetico è davvero rudimentale (colpa di ATI e delle sue specifiche), con il risultato che con Linux la batteria dura meno che con Windows e il pc scalda di più.
    Quando compri Intel, invece, sai cosa compri: compri un chipset, una scheda wifi e una scheda video che sono perfettamente supporate da driver liberi, e per cui Intel stessa si preoccupa di sviluppare ed includere nel kernel.
    Non vedo perchè, potendo scegliere, non si debba incoraggiare una azienda che si comporta correttamente con la comunità Linux, come Intel. :)

  103. Artemis

    @tutti gli altri: continuo a leggere dei consigli sul “sembra” e sul “io ho”. Il che lo trovo abbastanza preoccupante, e comunque sbagliato.
    Qualcuno ha voglia di dare consigli su basi certe, e non confondere l’aspetto di un notebook con la sua qualità? grazie.

  104. Il Fornaio

    [OT]
    @Artemis, circa 2 anni fa, la TNT lo è venuto a prendere e me lo ha riportato esattamente dopo 3 giorni lavorativi. Fortunato? :D
    [/OT]

  105. riva.dani

    Come dicevo, i Vaio serie N come quello nella foto spaziano tra gli 800€ e i 1000€, escluse le eventuali offerte dei supermercati o catene in genere. Sono la fascia entry level di Sony per intenderci.
    Per esperienza personale sconsiglio Acer (veramente scarsa come qualità dei materiali, almeno nel mio caso) e Packard Bell (idem). HP e Fujitsu sono abbastanza buone, ma di sicuro Asus e Sony sono molto meglio come qualità dei materiali. Anche Toshiba in questo senso è un’ottima marca, l’ho vista sfruttata soprattutto in ambito aziendale, ed in effetti quasi mai ha un design come quello che vorreste voi, però come affidabilità è ai massimi livelli. Dell non ne ho mai provati, ma mi sta incuriosendo. Ho letto qualche recensione e sembrano ottimi portatili, curatissimi nei particolari. A me piacciono i Vaio soprattutto per il monitor, in questo nessuno può dire niente, sono i migliori… Anche Asus mi piace molto, ma forse è un po’ meno femminile. Esiste un modello da 14” che mi fa impazzire!
    Per quanto riguarda la garanzia ti ricordo che è di 2 anni per legge. So che la Sony per il primo anno offre la formula Pickup&Return, ma credo lo facciano un po’ tutti.
    Quanto alla Apple, sono sicuramente portatili di qualità e belli nel design, anche se non ne ho mai provato uno. Solo che personalmente detesterei quella mela mordicchiata in scala 1:1 in bassorilievo sulla cover. Brrr….
    PS: un’ultima cosa: mi associ a quelli che preferiscono in ogni caso Intel. Anch’io ammiro AMD, e la preferisco in genere, ma con i Core 2 Duo (serie T5xxx e T7xxx) Intel ha realizzato dei proci per i portatili che non consumano nulla, non scaldano nulla ma vanno fortissimo.
    PPS: Tutto da intendersi rigorosamente come un parere personale e soggettivo. Come avrai notato c’è pure chi consiglia Acer, molto dipende dalle esperienze che si hanno avute e dai gusti. :)

  106. Artemis

    @Il fornaio: oltre ogni misura :) a meno che l’assistenza per privati non sia diversa dall’assistenza business. Io per esempio i notebook dovevo spedirli, e non passava il corriere a prenderlo.
    Però anche quando ordinavo una mainboard, per esempio, ci volevano 3 settimane perchè arrivasse (da torino a milano, per la cronaca), e a volte si perdevano gli ordini, o addirittura un paio di volte mi hanno mandato un pezzo sbagliato in una confezione che riportata il codice giusto.
    Cose dell’altro mondo.
    Se a te non è capitato nulla si tutto questo, non posso fare altro che essere felice per te ;)
    Ma comunque sappi che la realtà dell’assistenza di Fujitsu-Siemens è ben diversa, ti prego non andare in giro dicendo di prendere tali notebook perchè l’assistenza è buona.
    Concorderai con me che non vale la pena di fare un favore a quei pazzi che fanno l’assistenza in italia…. ;) ;)

  107. riva.dani

    Un ultimo intervento, se no parlo troppo: una cosa che molti sottovalutano è l’hard disk, che in realtà è un componente fondamentale, e può costituire un collo di bottiglia per le prestazioni complessive! Assicurati che sia un modello SATA con almeno 5400 RPM.
    Saluti.

  108. coort

    @Tutti: attenzione alle garanzie, se è vero che due anni è obbligatoria sono di norma per il mercato consumer 1 anno produttore ed il restante tempo è a carico del fornitore, raramente i produttori offrono di base garanzie più lunghe sul mercato consumer. Alcuni fornitori si stanno allineando, come Asus che su ALCUNI modelli offre la 24 mesi, ma non sempre. Spesso la GDO non indica chi fornisce la garanzia dopo il primo anno, eccetto Mediaworld dove ho sempre letto la durata della garanzia del produttore.
    Questo per tutte le case eccetto Dell (che commercializza direttamente).

  109. allanon

    Evita gli acer come la peste (e questo gia’ si era capito dai commenti di altri lettori :p),
    due miei amici hanno avuto acer e praticamente era un via vai di spedizione catania-torino per l’assistenza.
    E hanno speso anche un bel botto di soldi su quei cosi.
    Personalmente uso toshiba perche’ me lo hanno consigliato come molto molto affidabile.
    Ed e’ vero, sto portatilozzo e’ attivo da piu di un anno con su una dapper (ora feisty) accesa 24 ore al giorno:
    mai un problema!
    (certo se avessi trovato prima il tuo blog, l’avrei comprato con una scheda nvidia..)

  110. Lost Bob

    Ma la tua pinguina ha proprio bisogno di winzozz o è solo una questione di abitudine? Se hai proprio bisogno di windows ti tocca prendere un portatile che lo abbia già preinstallato , a meno che non hai già una copia di windows disponibile, e quindi tocca lasciare perdere il macbook (che è poi il portatile che ti avrei consigliato io). Solo un consiglio evita come la peste windows vista , che rischieresti di trovartelo preinstallato.
    Poi per le compatibilità puoi vedere su http://tuxmobil.org/

  111. Luca

    @ coort : be’, per quanto riguarda i Thinkpad, io sono una persona che è stata molto delusa :D Ne ho preso uno (R50e) a giugno dell’anno scorso; era restistente, ma per il suo prezzo (superiore a quello del portatile Dell che ho da due settimane circa) era decisamente una fregatura. Scheda video integrata di 7 anni fa, niente blue tooth, niente firewire, compatibilità con linux pari a zero (la scheda integrata avrà anche driver opensource, ma chi li scrive deve imparare a fare meglio il proprio lavoro….la sospensione non funziona e il 3d NON è supportato sotto linux, tanto che giochi come Warcraft 3 che sulla partizione win partivano benissimo su ubuntu sputavano fuori messaggio di errore perché non c’era il motore grafico). Il tutto per un prezzo superiore al portatile attuale, un Dell Inspiron 6400, con hardware quasi dell’ultimo grido….
    Sarò io, ma alla IBM hanno davvero molto, molto da imparare per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo…

  112. Diavolo_Rosso

    Ora, non per fare l’avvocato del diavolo, ma io con il mio acer mi ci trovo da dio :P
    L’ho preso 2 anni fa, pagato poco + di 1100€ con un processore a 2.8Ghz e 256MB di ram…. + 70€ spesi pochi giorni fa per l’upgrade a 1,2GB di ram
    Mai avuto problemi, assistenza perfetta, riconoscimento linux ottimo, solido come un macigno…..
    unica pecca la sk video ati, ma visto che si sta cercando un notebook che deve fare delle semplici operazioni di routine i driver open per far girare compiz vanno + che bene.
    Contando poi che probabilmente non verrà montato neanche linux, direi che non c’è proprio nessun problema

  113. Luca

    I Soni serie FE sono quelli che esteticamente mi piacciono di più però rischi di uscire dal budget anche se di poco.
    Io sto per comprare un notebook ad un parente e anche se esteticamente DELL ha molta strada da fare è quella che mi prende di più. Chiama il commerciale e fatti fare un preventivo ed un ulteriore sconto. Poi la cosa che guardo di più io è l’assistenza o almeno quella che propongono e DELL in questi giorni offre i tre anni con ritiro a casa tua al prezzo di 2 anni. Ti danno il doppio della ram su certi portatili. E pure uno sconto di 50/100€
    Per gli Acer stanno per uscire i nuovi modelli. Anche qui comunque la scelta della garanzia speciale sembra un ottima cosa ma non so ancora i prezzi.
    In merito agli HP che molti mi consigliano su HWUpgrade viene spesso segnalato un problema di un fischio nei portatili ma non so quanto questo problema sia soggettivo.
    Ciao.
    P.S.: Ah, il Sony che ha messo nel post dal vivo fa abbastanza schifo. Il contrasto tra il grigio metallico e un bianco lucido è terribile ^^”

  114. ...:::KaMZaTa:::...

    Ciao, seguo sempre il tuo blog ma questa è solo la seconda volta che scrivo. Ti scrivo per chiederti se ti è possibile fare qualcosa per quanto riguarda le periferiche Logitech visto la tua grande influenza sulla comunità Linux. Possiedo un fantastico mouse Logitech MX Revolution che però non riesco a sfruttare sulla mia Ubuntu Feisty, ho provato diverse guide ma niente da fare. Mi metto nelle tue mani Felipe. Tnks

  115. ...:::KaMZaTa:::...

    …so che non centra nulla con l’argomento in questione ma non sapevo come contattarti. Sorry

  116. Subbaqquo

    L’ultimo consiglio di muse non è da sottovalutare, comunque sia un portatile serve anche a me e quindi usufruirò di questa marea di consigli! :D
    Ciao a tutti!

  117. neutrino

    i portatili a 800 euro fanno schifo….lo dico per esperienza personale…. magari portala all’apple store e fagli provare il macbook, che per quello che deve fare lei (aquanto dici) sarebbe molto meglio mac osx/linux che winzoz/linux

  118. rekj

    @ Felipe (in risposta la tuo ultimo post)
    se hai dubbi in fatto di garanzia per quanto riguarda windows e il apple, non devi preoccuparti. per mettere win sul mac ci sono 2 alternative:
    1- partizione per windows con bootcamp (bootcamp è fornito da apple quindi non credo proprio che ti possano dare noie per la garanzia), in questo caso puoi avere dual boot con osx e win o se preferisci mettere solo win o addirittura trial boot linux-osx-win.
    2- windows installato in una macchina virtuale con Parallels o vmware fusion, con parallels gira che è un piacere, a velocità pressochè nativa, è decisamente più rapido che sul mio vecchio portatile (athlon xp 2500 barton, 512mb ram). per come la vedo io non vale nemmeno la pena di partizinare l’hard disk per mettere win, con parallels si ha lo stesso risultato e senza i timori delle schifezze che può fare win (ad esempio gestione di alimentazione, batteria, risparmio energetico). Inoltre puoi usarlo a tutto schermo e non sembra nemmeno di avere sotto osx.
    il macbook ha enormi vantaggi come molti altri hanno scritto… dal punto di vista dell’hardware è quello che ha il rapporto qualità-prestazione/prezzo secondo me migliore:
    cpu merom Core 2 Duo a 64 bit [il modello da 2ghz ha 4 mb di cache]
    1 gb di ram, ne supporta al massimo 2 gb
    scheda video intel integrata con 64mb di ram gma 950… Compiz gira che è una favola
    hard disk 5400 toshiba ,un po’ piccolo: 80 gb ma molto silenzioso
    batteria da 5 ore (ovviamente dipende da quello che ci fai)… la mi arriva a una carica di 5670 mAh
    wifi n
    bluetooth
    frontrow con telecomendo infrarossi
    alimentatore magnetico magsafe
    lettore ottico slot-in (non a cassettino)
    webcam isight integrata
    microfono integrato
    schermo 1280×800 13″ stranitido e luninoso (sono tra i migliori che abbia mai visto)
    gigabit lan ethernet
    la tastiera è fantastica
    ecc…
    e anche se non sei un puoi sempre dare un occhio a osx!
    di materiale per decidere ne hai… fai la scelta migliore a seconda delle tue esigenze e di quelle della tu “pinguina” ;P !
    spero di esserti stato utile!
    ciaoooo
    rekj

  119. Artemis

    @Luca: Perchè un disastro? il driver i810, in combutta con 855resolution (per le i8xx) e 915resolution (per le i9xx) è veramente straordinario, forse più prestante anche del driver su Linux.
    Molto strano che tu non sia riuscito a configurarlo.
    PS: io stesso ho una GMA950, e va estremamente bene :)

  120. Anonimo

    Inizio con un piccolo OT: Ho sentito, in oltre140 interventi, tantissimi consigliare un Apple , grazie.. Mi avete fatto cominciare malissimo la giornata.
    Torno IT:
    Se ho capito bene quello che a te interessa è il prezzo in realtà ,l’estetica , e una licenza Bill..
    Se vogliamo mantenere un minimo di coerenza con quanto abbiamo scritto nel Blog devi comprare un Dell , magari non un XPS , un entry level, un Inspiron 6400 con upgrade a premium se sei proprio un Bill incallito.. E magari bianco neve per fare tanto “PuPa”
    Altrimenti un Asus..

  121. fabio.devoti

    Se puoi aspettare, ti conviene prendere un notebook delle Dell. Quelli con Ubuntu già installato

  122. Artemis

    @neutrino: bel sistema quantificare la tecnologia con il prezzo.
    La frase “i portatili a 800 euro fanno schifo….lo dico per esperienza personale…” è una frase che meriterebbe una gag tutta sua.
    Quale esperienza? e quali portatili? è un discorso di potenza o di qualità?
    Belle argomentazioni, davvero.
    Soprattutto perchè poi consigli Apple. E li si che arriviamo davvero alla comicità pura.
    I “soldi spesi bene” per eccellenza.

  123. coort

    @Luca: guarda, come dicevo, sui portatili recenti non mi fiderei, (ex-IBM ora Lenovo), però chi ha un thinkpad che ha già uno o due anni sulle spalle il più delle volte li ho sentiti contenti (ma apputni sugli ultimi modelli ancora prodotti da IBM)
    Per tutti quelli che dicono che l’assistenza Acer non da noie, se non vi fidate dei pareri espressi qui, googlizzate “assistenza acer” (senza le virgolette), e troverete migliaia di flame a riguardo di gente incazzosa fino al midollo per la pessima. Io riporto le mie espereinze, ciò non vuol dire che non valuti quelle degli altri, la quantità di flame inerenti è talmente alta che almeno dovrebbe insospettire, l’unica cosa che hanno di buono è che costano poco, poi il resto è a culo.

  124. 2BFree

    Se guardi l’ultimo articolo del mio blog vedrai che mi sono appena comprato un notebook della DELL, l’Inspiron 640m. Eccellente compatibilità con Ubuntu Feisty, dimensioni e peso ridotti (è un 14 pollici), solido (quantomeno all’apparaza: non ho fatto un crach-test :)). Autonomia batteria da favola: 7 ore con un utilizzo “normale” ma ho letto che ad alcune persone è durata anche 8 ore. Costo 1.100 euri: non son pochi ma è un prezzo “onesto”. Inoltre i DELL sono facilmente personalizzabili nei dettagli tramite il loro sito internet… Insomma, son soddisfatto dell’acquisto

  125. Artemis

    @rekj: rapporto qualità/prezzo? QUALITA/PREZZO? Ma sai cosa significa?
    Ti posso configurare un notebook Dell con le stesse caratteristiche a 300 euro meno.
    I Mac non sono cari per quello che offrono, ma CARISSIMI, oltre ogni logica di rapporto qualità/prezzo, che è la peggiore in assoluto, assolutamente non quantificabile, perchè sfrutta la variabile moda/figosità e MacOS X per alzare il prezzo a proprio piacimento senza nessuna relazione alle caratteristiche hardware reali.
    Aggiungo inoltre che ha hardware perfettamente normale, e non c’è bisogno che lo elenchi, manco fossi un listino apple, perchè è hardware assolutamente comune su qualsiasi notebook acquistabile oggi. niente di trascendentale.
    Giuro non riesco a capire come si possa avere il fegato di consigliare Apple in questo modo così spudorato.
    Ne ho sentite di tutti i colori dai macchisti per promuovere le loro mediocri macchine, ma quella del rapporto qualit/prezzo, lo giuro, ancora non l’avevo sentita.
    Almeno ti meriti una stretta di mano per l’inventiva sopraffina, questo è sicuro.

  126. Artemis

    PS: anche il discorso dual/tri/quadri boot meriterebbe delle ampie riflessioni, in quanto l’implementazione di EFI sugli attuali MacBook lascia talmente a desiderare da imporre forti limitazioni alla partizionabilità del disco.

  127. neXus

    Dio.. Salvaci dai fanboy apple , Liberaci dal male amen…
    It: Dell , non fosse altro che per partito preso…

  128. coort

    @Artemis: guarda che tutto sommato non ha torto, non si può pretendere tutto da un portatile da 800 euro, è la fascia di prezzo entry level, e su quei portatili purtroppo neanche io ci farei troppo conto a meno che non sia un’offerta particolare, questo perchè se riescono a vendertelo a quel prezzo vuol dire che da qualche parte alla fine hanno speso poco. Possono aver speso poco sulla modernità, sulla qualità o sull’assistenza, ma da qualche parte devono aver riasparmiato almeno un pò (quando non l’hanno fatto su tutto).
    La fascia di prezzo per un portatile “serio” è dai 1000 euro in sù, per uno con hardware nuovo da circa 1300 in avanti, offerte speciali escluse.
    Personalmente poi non parlo di Apple in quanto è passato troppo tempo da quando ne ho soltanto toccato uno, personalmente sono uno a cui non piace nè il design Apple nè le politiche adottate, pertanto il portatile ho piacere che abbia un design abbastanza austero, questione anche di immagine e professionalità, i design alternativi sono di tendza, ma molto poco professionali, e sappiamo tutti quanto l’immagine conta.

  129. Artemis

    Per meno di 800 oggi si compra un notebook con un Dual Core ~1.7GHz, con una scheda grafica con supporto 3d adatta alla maggiorparte delle esigenze, con almeno 1gb di ram ed uno schermo luminoso e nitido. Se non sei un professionista del settore, o un gamer, cosa diavolo di ti serve di più?
    Felipe stesso ha chiesto un notebook tra gli 800 e i 1000 euro, per lui sarà una questione di budget, ma la realtà è che non serve spendere di più.
    Il mio Dell 640m ha 2gb di ram, un T5600, l’ho pagato 1025 euro e ci virtualizzo sopra cluster di database, 3 o 4 alla volta, per fare dei test. E non mi vado a prendere un caffè quando carica, perchè tutto funziona correttamente.
    Mi serve altro? ovviamente no.
    Pensi davvero che alla ragazza di felipe serva virtualizzare cluster per provare database? Io ne dubito. Quindi, visto che io lo faccio con un T5600 e 2gb di ram, va da sè che a lei serva un pc meno potente del mio per fare le stesse cose.
    Per i suoi usi, stando a quello che dice Felipe, anche un notebook da 650 euro sarebbe adatto a lei per almeno 4 anni.
    Eppure sono tutti qui a dire che notebook decenti ci sono solo dai 1300 euro in su.
    Ma stiamo scherzando?
    Ho smontato forse 10000 notebook in vita mia di varie marche, dai Dell, ai Sony, agli Apple, agli Acer, ai salcazzo che altro.
    E la prima cosa che si impara è che la qualità e la durevolezza di un notebook non dipendono dal prezzo, ma dagli investimenti della azienda e dalle linee costruttive che li hanno prodotti.
    Dal prezzo dipendono solo le prestazioni.
    Per esempio gli acer sono qualitativamente economici: materiali scadenti, assemblaggi peggiori, soluzioni interne decisamente bizzarre, fatte pur di risparmiare qualche centimetro di alluminio.
    Se ne compri uno da 600 e uno da 1600 e li smonti pensi davvero che quello da 600 euro faccia schifo e che quello da 1600 euro sia buono? Ma assolutamente no. Quello da 1600 fa schifo tanto quanto quello da 600, e, statisticamente, spesso anche di più.
    Al contrario notebook come l’hp nx6110, che ho visto battere alla cassa a prezzi come 410 euro + iva con Celeron M, a smontarlo è un piccolo capolavoro, con materiali robusti, serraggi perfetti, ed una cura per i dettagli che mi ha commosso.
    Costa 410 euro, ed è perfetto. E puoi stare sicuro che anche l’nx9420 con T7400 che costa 1700 euro sarà perfetto.
    Il punto è solo uno:
    1) Portatile Buono != Prezzo Alto
    2) Portatile Buono == Marca Giusta.
    Ovviamente speso va da modello a modello, ma generalmente, marca per marca, l’ordina è questo:
    SI: HP, Dell, Asus
    NI: Apple, Fujitsu-Siemens, MSI, CDC, Benq
    NO: Sony, Packard-Bell, Acer
    Questo è quanto.

  130. neXus

    @giamma … Ti voglio bene.
    @Felipe.. Non ti voglio bene.. Perchè farla iniziare con Bill , iniziando con ubuntu si risparmierebbe tanti orrori.

  131. Giorgio Caligni

    Comunque se scegli Dell (e te lo ri-consiglio), come ti hanno gia detto, e’ molto bene se tu chiami il loro commerciale per farti fare il prezzo, si risparmia davvero e il computer lo prendi esattamente come lo vuoi tu, non e’ una leggenda metropolita.
    Mi chiedevo un’altra cosa però: se la tua ragazza la chiami “Pinguina”, perche’ dici che le serve solo Windows? :-)
    Non vorrai mica chiamarla “Balmerina” ;-)

  132. Giorgio Caligni

    Poi mi domando seriamente chi consiglia Apple, cosa legge a fare blog come questo.
    Boh!

  133. neXus

    170 posts..
    Una unica conclusione : Se non vuoi perdere la faccia, ma soprattutto, se vuoi vivere serenamente, coprale un Dell.
    ^^

  134. coort

    @Artemis
    vedi tu, se uno si compra un laptop perchè vuole un pc per navigare su internet può pijarsene uno da 500 euro, rinunciando a qualità del TFT, velocità e durata della batteria, in pratica un PC da tenere soltanto sulla scrivania sempre attaccato alla corrente per scrivere 2 e-mail e scaricarci due foto.
    Se ti serve un laptop per un uso serio allora si comincia a cambiare ottica, pensi solo a processori a basso consumo, batteria a 9 celle invece che 6, garanzie affidabiloi e lunghe, TFT di qualità con risoluzioni più che la 1024×768 (ed equivalente wide)…già se si cerca un portatile con grafica SXGA (la XGA/WXGA infatti arriva solo a 1024 sui 15″) non trovi nulla sotto i 1200 euro (se sei fortunato).
    Già se ti piace editare le tue foto che fai con la digitale la risoluzione 1024 è veramente stretta, senza contare che con un risoluzione così bassa comunque la vista ci perde. Se vuoi autonomia o compri batterie 9 celle (che sulla fascia di portaitli bassa non è normalmente disponibile) oppure puntare ad un core duo (una volta erano i centrino così via), se hai usi intensivi di disco (per i più svariati motivi) vai magari a cercare un 7200 rpm (invece dei 5400 o addirittura 4800 che credo siano ormai somparsi). Tante
    Un portatile con caratteristiche medie, adatto anche ad uso non professionali arriva a costare facilmente 1000 euro (ivate, stiamo parlando di consumer) di una brand che al tempo stesso abbia riscontri positivi sulla assistenza. Citato anche da felipe “ci giri qualche giochino”, io intendo giochino “moderno” e non anteguerra (anche se certamente non andranno già molti giochi del 2006), richiede un minimo di prestazioni e carrozzamento macchina, quindi non parlavo “a caso”.
    Ribadisco, spendendo poco si avrà poco, in compenso si può comunque andare sul sicuro.
    Già con la Dell (che entrambi consigliamo) se sposti la garanzia NDB a 4 anni (che io consiglio sempre a comunque) superi gli 800 euro su quasi tutti i modelli. La Dell offre persino portatili a partire da 600 euro, poi vai su “personalizza” e già il costo è salito a 800-900.

  135. felipe

    @tutti:
    Credo che questo post cominci a diventare molto interessante, e non solo per me a questo punto. C’è già un bel campionario di cosa suggerisce il pinguino medio (quindi mediamente molto preparato) in fatto di notebook. Che dire, prendano nota eventuali lettori con le “mani in pasta” …e so che ce ne sono :)
    Credo che Artemis (#164) abbia capito meglio di altri le esigenze, anche se non entro nel merito di tutte le sue affermazioni, ribadisco e rilancio, anche perché a questo punto questo materiale sono convinto che tornerà utile a molta gente.
    Richieste:
    * Buon portatile – robusto, ben fatto, non esagerato ma non un catorcio
    * Estetica accattivante, design leggero e funzionale
    * Buona azienda/distribuzione – eticamente accettabile per noi pinguini, supporto tecnico decente, distribuzione capillare
    * Pieno supporto Linux a tutte le componenti, con driver 100% opensource
    * Windows preinstallato – poi ci sarà tutto il tempo per metterci su Ubuntu.
    * Prezzo 800 – 1000 euro e ovviamente adeguato alla qualità
    Conclusioni fino ad ora:
    Apple è tagliata fuori, per qualità/prezzo, questioni etiche, mancanza di Windows, e per me inutilità intrinseca del pure ottimo MacOSX: l’unico sistema proprietario che ancora adesso “serve” perché imposto è Windows (e non mi parlate di virtualizzare).
    Dell sembra una scelta molto appetibile: supporta Linux non solo a parole (partner di Canonical, Red Hat, NOvell), offre infinite possibilità di personalizzazione, prezzi non rialzati a cazzo, ottima distribuzione e supporto (confermate?) e l’unico problema sembra essere l’estetica non proprio da urlo dei suoi modelli.
    Sony risulta produrre modelli costosetti e – a quanto pare – non per forza in relazione alla qualità dei componenti, ottima estetica però, probabilmente una delle possibili scelte. HP è molto consigliata per la serie Pavillion, anche se non saltano fuori chiaramente i motivi per cui è consigliata, bisogna indagare. Asus consigliata in maniera generica, altre marche sono più o meno controverse.
    Non credo di aver mai visto alcun Dell in vendita locale, o forse non ci ho mai fatto troppo caso… non è che vendono solo tramite il loro sito?

  136. Artemis

    Preciso una cosa… con Dell puoi espandere in qualunque momento la garanzia del tuo notebook pagando la differenza tra il pacchetto che hai e il nuovo pacchetto.
    Si può comprare il notebook con un solo anno di garanzia, ma poi, a seconda di come va il notebook durante questo anno, comprare altri due anni o più, o assicurazioni particolari, se ne frattempo se ne è presentato il bisogno.
    Quindi, ne consegue, massima flessiblità: non conviene lesinare sull’hardware nè sforare nel budget all’inizio, si può nel frattempo vedere come va e quanto è soddisfacente il notebook.
    Questo è un immenso vantaggio.
    Aggiungo invece un paio di commenti al tuo messaggio.
    Sulla batteria: a parte che qualsiasi catorcio con processore Intel ha ormai una batteria che dura ALMENO 3 ore, che non mi sembra già una durata disprezzabile, se non in particolari condizioni d’uso.
    Qualsiasi monitor offre ormai una risoluzione superiore a 1024×768, se non in particolari casi di notebook business particolarmente scadenti. Il mio 640m è equipaggiato con un 14.1″ da 1440×900, e l’ho pagato solo una trentina di euro in più del 1280×800.
    Io dico che, stando a Dell, Felipe può aggiudicarsi un notebook perfettamente adatto alle esigenze della sua ragazza a circa 800 euro, il che mi sembra un prezzo più che adeguato per le sue necessità, e comunque parliamo di una ottima macchina.
    Non si parla di allocare 600 euro, sarebbe davvero economizzare un po’ troppo, ma non c’è certo bisogno di spenderne 1300, sarebbero soldi sbattuti via per niente.
    guarda questa config, assolutamente fatta senza controllare le offerte e così in 10 minuti, non molto raffinata: http://configure2.euro.dell.com/dellstore/config.aspx?b=&c=it&cs=itdhs1&kc=N4XMOB01&l=it&oc=N0564m5&rbc=N0564m5&s=dhs&sbc=itdhsftdppnotebook1
    Premesso che sfruttando le offerte vantaggiose che ogni tanto girano e chiamando al telefono il prezzo possa scendere ancora e non di poco (almeno 100euro verso il basso), questa config ha tutto quello di cui stiamo parlando: qualsiasi accessorio (BT e wifi), schermo 1440×900, processore dual-core, 1gb di ram, hd non enorme (ma anche li… mah!) ma comunque da 5400giri… e siamo a 800 euro.
    Ripeto non serve consigliare a Felipe degli oggetti con prezzi che volano allegri sui 1300 euro. E’ assolutamente inutile.

  137. Giorgio Caligni

    Vendono solo tramite il loro sito, diciamo che loro dicono che riescono a fare prezzi bassi proprio per quello.
    Comunque esteticamente non è assolutamente vero che siano brutti. A me piacciono parecchio, per esempio. Penso che chi critica il loro design siano solo utenti Apple che vorrebbero tutti i computer uguali ad un mac e non trovandoli, dicono che è brutto.

  138. Moroz

    @felipe: che mi risulti Dell vende solo tramite sito, però più voci (tra cui tecnici informatici che comprano Dell da molti anni) consigliano di chiamare un addetto alle vendite dopo essersi fatti fare un preventivo.. spesso e volentieri il prezzo scende o si ottiene qualcosa in omaggio. Sempre i miei amici tecnici dicono che l’assistenza è ottima, ma loro si riferiscono a quella business con tecnici on site il giorno successivo alla chiamata… Di consumer non so.

  139. Moroz

    @ giorgio caligni: anche a me i Dell piacciono parecchio. Solo, non sono molto sottili come tanti altri notebook (tipo HP), ma qui è questione di gusti.
    @ tutti: ma perché tanto accanimento contro Apple? Mi sono fatto prestare un Macbook qualche settimana fa perché dovevo montare un video (alternative Win impensabili per costo, Linux per usabilità :-( ) e devo dire che mi ha fatto proprio un’ottima impressione. In più, facendo il confronto fra portatili di fascia alta (Dell compresi) i prezzi sono là, quindi come prossimo notebook stavo facendoci un pensierino. Che dite voi?

  140. neXus

    la configurazione proposta da Artemis soddisfa persino le mie esigenze di lavoro e di divertimento.. Non fosse che non voglio la licenza di Bill avrei gia chiamato, carta di credito alla mano… Anzi chiamo lo stesso.. Magari riescono a darmelo senza licenze e con un cospicuo sconto..

  141. qxm506

    @artemis
    Proponi un dell a 300 euro in meno rispetto a un macbook(pro) che sia paragonabile ovviamente! Quindi stesso processore, stessa ram (della stessa velocità mi raccomando), ecc. ecc.
    Noterai che la differenza (se c’è) è sui 100-150 euro, non certo 300!
    Se diamo un occhio poi all’autonomia, il peso,l’ingombro,… (tutte cose indispensabili per un portatile) si giunge ad un risultato ovvio.
    E non ho parlato di design perché è soggettivo… e a molti il bello dà fastidio! Molto meglio una cosa brutta, almeno così risulta simpatica? Mah…
    Politiche apple? E le politiche sony, acer, hp, …? Tutti sostenitori dell’open-suorce mi sembra! Sisi…
    Vi ricordo che apple è DRM free.
    Sento parlare di hardware blindato apple… sia macbook che macbook pro sono compatibili al 100% con linux (funzionano pure i sensori di luminosità della tastiera). Dove sta l’hardware blindato? Le limitazioni? Mah…
    Non capisco i problemi degli anti-apple! Sono peggio dei fan-apple! La apple è una moda si… ma anche ubuntu è una moda! Bisogna riconoscere le mode buone da quelle di merda. Anche gli anti-apple vanno di moda ultimamente!
    Ciao

  142. Piggio

    oggi ho istallato kubuntu e per la prima volta linux in assoluto.
    Sono stupito come funzioni tutto subito così alla grande neanza neanche stallare un driver.
    Sinceramente non so da dove cominciare, comqunque da poco sto seguendo delle lezione gratuite a roma su linux.
    Quello che ci fa lezione mi ha detto la sua sui portatili e linux, alcune funzioni come il controllo della temperatura e quello della batteria non sono del tutto implementate, nel caso del suo sony vaio il controllo della batteria funziona ma quello della batteria no. Dovrebbe essere un qualcosa di molto importante a cui molte prodruttrici di notebook non ci hanno pensato.
    Compreso il bellissimo sony vaio.
    Il tuo blog è fantastico

  143. neXus

    @ Moroz .. beh non sò ..
    Sarà che la qualità non è proporzionale ai prezzi ?
    Sarà l’utente medio che con il suo attegiamento di “Think different , so I’m the best (ia) ” ?
    Sarà che ormai utilizzano i componenti di una qualsiasi marca ?
    Sarà che il suo S.O. copia in larghissima parte codice BSD?
    Etc..

  144. anansi

    io ti consiglio un sony vaio serie C…
    tra le altre cose e’ customizzabile a partire dal colore del case, passando per la scritta incisa al laser sul monitor per finire a processore ram e affini :)
    Tra gli altri vantaggi:
    leggero
    compatto
    massima connettivita’
    lcd da paura
    compatibilita con linux A+
    Svantaggio:
    Il prezzo…ma direi che la qualita’ che offre e’ cmq abbastanza elevata

  145. Moroz

    @ neXus
    Ok, ok. Ma sinceramente, dovendo fare alcuni tipi di lavoro o avendo certi budget, secondo me non è una scelta da buttare. Es. MacBookPro da 2,16Ghz di base + circa 150 euro per 1Gb di Ram aggiuntivo e un disco fisso esterno è identico come prezzo a un Dell Latitude D480 (o 420? non ricordo) a parità di prestazioni, sempre con Ram e disco fisso a parte… Si parla di notebook sopra i 2000 euro cmq…

  146. neXus

    @Moroz.. Quindi totalmente Off Topic
    Vorrei sfatare un altro mito.. ieri è venuta una ragazza mac-addicted , lo ha preteso nero… Ha detto che l nuova frontiera dello style è quello nero.. Il bianco è da barbona.
    Giuro è vero non è una barzelletta.

  147. davide-ubuser

    attualmente io comprerei: vaio o asus. FINE.
    acer fa pena, dell attendiamo ancora un pò ;-), fujitsu-siemens non male un pò fornelli…
    d

  148. Moroz

    @neXus ultimissimo OT giuro…
    :-D va beh, di folli simili ce ne sono… Ma se devo spendere un occhio per un portatile, se a parità di costo mi dà qualcosa in più, io ci penso sopra.

  149. Artemis

    @Felipe:
    Visto che mi hai citato vedo di risponderti in maniera un po’ diffusa :)
    L’estetica dei Dell è, effettivamente, non troppo fesciòn. Gli inspiron sono metallizzati (metal tra l’altro molto buono, non si scolorisce nè si incrosta facilmente) con bordo laccato bianco. Per carità, gradevoli, ma di certo non eccessivamente giovanili.
    Dal punto di vista progettuale sono senza dubbio i più compiuti e i più equilibrati. Come altri ti hanno già detto Dell vende solo attraverso il suo sito e per telefono, ma la distribuzione capillare non è un problema, anzi, forse questo metodo è un vantaggio, perchè permette di alzare semplicemente il telefono quando qualcosa non va, ed accordarsi per l’arrivo dell’assistenza o per la spedizione del notebook.
    Preciso, per chi non lo sapesse, che Dell usa per i privati gli stessi pacchetti di assistenza che usa per le aziende, quindi esiste sempre la storia dell’assistenza onsite con l’omino che arriva il giorno lavorativo successivo alla chiamata.
    Sony e HP, comunque, sono messe meglio a design.
    La prima però paga la qualità buona solo fuori (dentro sono davvero marci) e il prezzo notevole, mentre la seconda offre un ottimo mezzo (il dv2xxx è disponibile perfino, a seconda delle configurazione, con scheda video nvidia) ma paga l’etica nei confronti della comunità.
    I notebook HP consumer sono solitamente ben supportati (anche i vari dettagli solitamente fastidiosi sul dv2xxx funzionano a dovere), di buona qualità, e esteticamente molto gradevoli, ma è nei nostri ricordi i problemi sollevati da HP agli utenti che usano Linux.
    Forse il prodotto HP Pavilion è il mezzo più equilibrato che tu possa desiderare, ma dipende da cosa vuoi dal punto di vista etico, perchè HP è una di quelle messe peggio.
    Per il non voler driver proprietari nel kernel penso che tu sia costretto a rivolgerti alla scheda grafica integrata Intel, che molto probabilmente vedrai sottoforma di GMA950. E’ una scheda che funziona molto bene, ce l’ho anche io ed il 3d è più che sufficiente, per degli usi normali, e anche per qualche giochino.
    Per esempio quelli che consigli tu sul tuo blog talvolta a me girano tutti con comodo :)
    Che altro dire… a te la scelta ;)

  150. davide-ubuser

    ah se sei interessato nella mia zona c’è un negozio con i prezzi più bassi d’italia… non so se posso mettere il link, ma ho comprato lì tutti i miei pezzi (e me li sono montati, ma c’è anche il servizio di montaggio volendo… ovviamente intendo pe ril fisso)
    d

  151. Giorgio Caligni

    “Vi ricordo che apple è DRM free.”
    Spero che simili bestemmie vengano moderate dal moderatore.

  152. qxm506

    Perché bestemmia? Perché ti stanno antipatici? Non c’è alcun tipo di DRM nei computer apple da molto tempo.
    Invece nei vari sony c’è eccome. Ovviamente per far funzionare vista è indispensabile mi sembra.

  153. Artemis

    @qxm506
    “Vi ricordo che apple è DRM free.”
    BADABUM!!! Questa si che è veramente, veramente, veramente grossa.
    Mai sentito parlare di Fairplay, ovvero la più grossa sanguisuga mondiale dell’informatica?
    Il fatto che Apple ora venda *una selezione* di brani DRM-Free su iTunes Music Store è senza dubbio una cosa lodevole, ma dire che Apple è DRM Free è una puttanata grande come il conto in banca di zio Bill.
    Apple è stata inventore del più geniale DRM in produzione, e tra primi promotori del DRM a tutti i livelli.
    Tiger stesso è INTRISO di un sottosistema DRM che è anche capace di dirti quali software sono piratati e quali no.
    Ma perfavore, non esageriamo.
    Per forza ci sono gli anti-apple. Finchè i fanboy si promulgheranno in affermazioni pazzesche come la tua non potrà essere diversamente.

  154. Artemis

    @qxm506 #192
    DRM indispensabile per far funzionare Vista? DRM nei portatili sony? ma cosa stai dicendo?
    Il DRM è un sistema SOFTWARE, implementato dal SISTEMA OPERATIVO, e non può quindi essere più o meno “presente” nei prodotti.
    Io ho il grosso timore che tu stia confondendo il DRM con il TPM/TCPA, e il confondimento potrebbe davvero essere molto grosso.
    E, in ogni caso, non ho proprio voglia di lanciarmi nuovamente in discussioni in cui descrivo l’infrastruttura TCPA, la relazione che ha con l’hardware e con il software, come si interfaccia con i DRM, cosa siano esattamente questi ultimi e come si manifestino nei sistemi operativi e sui supporti di memorizzazione.
    Onestamente, mi spiace, ma proprio non ne ho voglia :(

  155. neXus

    Dio salvaci dai fanboy Apple e liberaci dal male… Amen
    ^^
    Basta non intervengo più…
    IT: Stai a sentire Artemis , Felipe plz…

  156. qxm506

    @ artemis
    Non stiamo parlando di itunes o di software. Ma di hardware. Nei computer apple non c’è traccia di DRM. Se tu compri un apple e installi solo ubuntu (per esempio) non hai alcun DRM a differenza di ubuntu installato su sony.
    Tiger intriso da un sottosistema di DRM questa mi è nuova… e quali sarebbero le fonti di ciò che hai scritto?
    Capace di dirti quali software hai piratato e quali no comunque basta che ti colleghi mezza volta ad internet e il software stesso fa sapere a casa-base se è piratato oppure no.
    Ma il problema non è questo… il software non si pirata e noi usiamo linux no?
    Per inciso non sono un fan-apple e purtroppo non ho apple neppure l’ipod. Però ho visto e usato molti portatili apple. Fantastici!

  157. Artemis

    @qxm506
    Quel parte di:
    “IL DRM NON E’ UN SISTEMA HARDWARE” non hai capito?
    l’hardware NON PUO’ avere DRM.
    Quindi, di grazia, mi spiegherei una volta per tutte cosa stai cercando di dirmi?
    Se non riesci, però, dammi il tuo indirizzo, che ti mando per posta un buon testo di sistemi operativi.

  158. felipe

    @apple-non-apple:
    Gente questo post è troppo prezioso per inquinarlo con un fuori tema del genere, per favore astenetevi dal lasciare commenti fuori luogo su apple, altrimenti sarò costretto ad eliminarli.
    Il tema è: un notebook che faccia contenti noi pinguini e che possa essere una buona scusa per dimostrare l’eccellenza di Linux all’utente che un giorno si decida a provarlo.
    Grazie mille!

  159. riva.dani

    Sony risulta produrre modelli costosetti e – a quanto pare – non per forza in relazione alla qualità dei componenti…
    Fidati, che costano di più sono d’accordo, che magari Sony può stare sulle balle pure, ma non si può dire che speculi sulla qualità dei materiali. Ho un televisore Sony che ha 15 anni e nessun problema! Questa affidabilità è data dal fatto che Sony è uno dei pochi produttori che produce tutto internamente, anche nei portatili: batteria, monitor, scocca… tutto quanto. I monitor ad esempio hanno una doppia lampada (tecnologia X-Black) e sono visibilmente migliori, sia per la luminosità che per i colori.
    So che sembro un fanboy Sony, e probabilmente lo sono, dato che possiedo Sony ed ho lavorato per loro (ora non più, ma nemmeno prima non è che ci guadagnassi qualcosa). Ma non mi permetto di parlare male degli altri se non li ho provati. Quindi l’unica casa che sconsiglio vivamente è Acer. Sul resto mi sono già espresso.
    PS: Sul discorso DRM/TPM/TCPA si sta facendo molta confusione. Quoto Artemis in ogni caso. :)

  160. gnommer

    @artemis:
    parlaci dell’assistenza tecnica delle varie ditte…..
    Ricordati che un buon notebook si vede anche dalla velocita’ che ci mette l’azienda produttrice a risolverti qualsiasi problema e stiamo parlando solo di materiale ancora in garanzia per quello che ha superato anche di un secondo la garanzia i metodi di assistenza per quasi tutte le aziende e’ fottersene.
    Io lavoro nel settore da anni e ne ho smontati e mandati a riparare a migliaia……
    Questa e’ la mia opinione in fatto di assistenza:
    HP – Discreta (mancano un po’ di comunicazione)
    Dell – Pessima (semplicemente non ti cagano se non li bombardi di telefonate)
    Asus – Mediocre ( sostituiscono con un usato ricondizzionato pari o superiore)
    Apple – IL TOP (te ne danno uno nuovo all’istante)
    Fujitsu-Siemens – Mediocre (manco rispondono serve un tecnico esterno)
    MSI, CDC e Benq – Pessima (no comment)
    Sony – Ottima (sostituiscono all’istante)
    Packard-Bell – Inesistente (no comment)
    Acer – Ottima (sostituiscono all’istante)
    Per felipe:
    l’assistenza e’ fondamentale per non rischiare di dover spendere il doppio dopo sei mesi.
    La mia statistica sopra descritta arriva da contatti diretti con le ditte citate.

  161. coort

    @Artemis
    Scelta buona, ma la garanzia è 1 anno, non 3 o 4 come sarebbe consigliabile, e che alla fine dei conti alza il prezzo non tanto, ma è comunque sensibile. Non ha senso partire con una garanzia corta ed allungarla, si parte con una garanzia che copra il periodo nel quale si pensa di utilizzarlo ed in caso la si allunga se non si ha il denaro e/o motivo di cambiarlo.

  162. Daniele DM

    Mai asus…. il mio è stato una odissea…. assistenza pessima… finora la miglior assistenza l’ho avuta con la fujitsu-siemens.
    I sony sono belli ma la garanzia vale solo un anno (il secondo anno se ne occupa il rivenditore). A un mio amico dopo un anno e mezzo è andato da essedì e loro gli hanno offerto un sostituto piuttosto che la riparazione.
    Acer, toshiba, ibm/lenovo sono troppo poco “italiani”.
    Detto ciò … io mi butterei su hp/dell (sicuramente il mio prossimo sarà un dell, hanno, insieme alla apple, alcuni fra i migliori display che abbia visto)
    Comunque è un mio personale parere… dopo 3 notebook, nella mia “carriera” informatica, l’assistenza è diventata il mio primo pallino.

  163. Luca

    @riva.dani: Della qualità dei monitor Sony ne ho solo che sentito parlar bene ma non mi risulta che tutti abbiano la doppia lampada.
    Cmq mi ripeto anche per sottolineare che ti lo ha segnalato come me. Se lla fine scegli DELL, fatti una configurazione sul loro sito e chiama il numero verde che trovi in alto sulla sinistra. Se c’è il numero con prefisso 02 prova a fare refresh fino a che non esce quello con 800. Parli con un commerciale e tratti, se magari si può avere un pezzo piuttosto che un altro. Il pc che ho configuarato io due giorni fa m’è uscito a 1133€. Ok, è fuori di un pò dal tuo budget ma c’è la garanzia di 3 anni a domicilio, schermo a 1440×900, 2giga di ram, Core 2duo T5500 HD da 120 Nvidia Go7300. E di indesiderato un antivirus per 15mesi.
    Insomma se provi a guardare un pò in giro difficilmente trovi offerte allo stesso prezzo. E se sei bravo magari riesci a farti togliere qualc’altro.
    Posso chiedere lumi a qualcuno sull’effettiva esigenza di avere monitor a 1440×900 anzichè 1280×800? Cosa cambia?

  164. giovanni recchia

    @riva.dani
    Non producono tutto. Alimentatori e batterie se le sanno fare, i pannelli però sono loro e sono a dir poco speciali. Questo non ne fa comunque i migliori.
    E – senza offesa – ma che c’entra che hai un tv da 15 anni? Non c’entra nulla la linea commerciale che si occupa di pc con quella delle tv: 15 anni fa sony non so nemmeno se produceva pc!?!?!
    ciao

  165. Lazza

    @ Tutti i fan boy e gli anti qualcosa: È incredibile leggere come tutti “alziate la voce” e pretendiate di sapere esattamente che qualcosa è bello o che una azienda fa prodotti scadenti. Il rispetto non esiste?
    Comunque a me l’idea del Macbook non pare troppo male (togliendo OS X ovviamente). Peccato che alla ragazza serva Windows…

  166. UBox

    e mo’ voglio vedere cosa scegli….!
    Avrai più casino in testa di prima…
    Dammi ascolto, fai scegliere a lei che è meglio…
    sai come sono fatte le donne!
    Se sbagli te lo rinfacceranno per tutta la vita! ;)

  167. Giorgio Caligni

    @Artemis
    “Il fatto che Apple ora venda *una selezione* di brani DRM-Free su iTunes Music Store è senza dubbio una cosa lodevole”
    Tra l’altro non e’ neanche una iniziativa di Apple ma di E M I. E’ Emi che scelto da sola di vendere musica senza DRM, non Apple. E infatti i brani del catalogo Emi senza DRM sono in vendita in tutti i negozi online del mondo, non solo su itunes!
    Ma ovviamente la gente dice che “Jobs ha levato i drm”, ma per favore. Se li voleva levare davvero non vendeva macchine con software incompatibile e non vendeva online musica e video zeppi di DRM che si possono leggere solo sul suo lettore e le sue macchine. Tra l’altro ora chi ha l’ipod compra su itunes la roba con drm pure col prezzo scontato, altro che togliere i drm…
    Ok, chiedo scusa, basta post su Apple, ma la gente deve sapere :-D
    (anzi Felipe sarebbe bello che tu facessi un bel post sul blog)

  168. felipe

    Ubox, non conosci la mia donna allora… è capace di rinfacciarmi le cose che non ho ancora fatto :D
    A parte gli scherzi, invece ho un bel po’ di idee chiare adesso!

  169. ruvido

    Gli Acer sono fatti con i piedi per la mia esperienza e l’assistenza fa venire i brividi.
    Invece concordo con chi scrive che i vecchi IBM sono ottimi, specialmente la serie X (1.6Kg) e T (Non la R che e’ la serie bassa). Sono ultra compatibili con linux e hanno una costruzione rock-solid. Su Ebay tedesco con 800 euro ti porti via un’ottima macchina.
    E non mi venite a dire che con 800 euro me ne compro uno nuovo al negozio che non c’e’ paragone… ahahha
    @Artemis
    sorry ma evidentemente non hai mai avuto un laptop mac in vita tua. I vari Dell, Acer di due anni li butti (quello che ne e’ rimasto), un buon powerbook per quanto possa essere obsoleto rimane una buona macchina che tieni volentieri.

  170. Artemis

    @ruvido:
    Non ne ho mai avuto uno, è vero.
    Ma ne ho riparati una gran quantità, più di 20, sia powerpc che intel.
    So bene valutare la qualità dei veri apparecchi che mi mettono sotto gli occhi.
    Onestamente il discorso “tu non hai mai avuto” con me non funziona.
    Un po’ perchè li ho avuti un po’ tutti e un po’ nessuno, ma soprattutto perchè avere un prodotto è il peggiore modo per valutarlo adeguatamente.

  171. Artemis

    @leone2000:
    I termini che hai usato non sono assolutamente sinonimi tra loro.
    Nello specifico, TPM da una parte, e Palladium e NSCGB dall’altra, sono due cose completamente diverse.
    Palladium, nello specifico, non è nulla, ma tant’è :)

  172. Artemis

    @Giorgio:
    Sapevo quello che hai scritto, tuttavia avevo semplificato per ridurre l’OT :)
    OT chiuso ;)

  173. neutrino

    @ artemis: se parlo per esperienza personale ci sarà un motivo… mio padre si è comprato un portatile a 800 euro e dopo manco una settimana il “semplice e user friendly” os windows si è spento senza più riaccendersi… poi è stato un continuo di problemi software-hardware finchè non si è rotto le scatole anche perchè aveva sempre l’angoscia di perdere i suoi lavori e si è fatto un macbook pro, avrà speso 2000 euro e qualcosa, scaricando qualcosina dalle tasse, ma adesso è felice e ha dato a me il terrificante toshiba al quale si sono rott il masterizzatore, la presa vga, il touchpad e tutte le vernici stanno scolorendo…. e parlo di sei mesi… quindi se ci trovi qualcosa di strano nel pagare 300 euro in più per comprare un notebook dall’ottima qualità, con un’os stabilissimo, sicuro e semplice e con degli accessori fantastici vorrei che tu mi spiegassi il tuo concetto di qualità prezzo, perchè tutti gli anti-macbook dicono “beh, quello li costa 100 euro in meno e ha più o meno gli stessi accessori”
    felipe non farti infinocchiare VAI ALL’APPLE STORE PROVALO E POI DECIDI SE È IL CASO DI COMPRARLO dato che al contrario di quei notebook-spazzatura ti viene data la possibilità di provarlo

  174. neutrino

    ah e vorrei capire quali sarebbero sti almeno 20 powerpc che hai riparato dato che ho un powermac g4 da 8 anni e l’unico problema che ha dato è stato che dopo 8 anni una delle ram che IO avevo aggiunto si è rotta

  175. davide

    @felipe:
    visto che i commenti son troppi, riassumi tutto in un post prima o poi. é un idea, potrebbe diventare una guida all’acquisto o simile.

  176. neutrino

    e che vuol dire? spiegati meglio, dato che io ho risposto con quello che mi hai chiesto (quale esperienza personale? rispetto a cosa?)
    ed io parlo di qualità che ho il piacere di sfruttare da ormai quasi 17 anni, non parlo di “il dio jobs sconfiggerà palladium” perchè secondo me lui si comporta esattamente come gate$ e non lo adoro manco per niente anzi…
    felipe parla di un buon computer di buona qualità, un bel look, una buona compatibilità con linux e un buon rapporto qualità prezzo…beh, a parte la gma che fa proprio schifo, il macbook è perfetto
    ma veramente tanto schifo
    provare per credere

  177. Artemis

    Direi che un notebook è buono perchè lo hai comprato e ti trovi bene ha la stessa valenza che dire che stoccare nitroglicerina in cantina è sicuro perchè non ti è ancora saltata per aria la casa.
    Ti stavo dicendo che faccio fa anni assistenza sui notebook per un noto fornitore di articoli informatici e mi è ormai capitato di aggiustare diverse migliaia di pc, tra cui molti Apple, sia power pc che intel.
    Ebbene, sono decenti, ma non sono perfetti. Esistono notebook di qualità migliore fatti con materiali migliori e con più cura, come Dell o HP (Business).
    Perchè non è vero che dopo 2 anni li butti. Dopo due anni sono perfetti come quando li hai comprati, anche se costano 800 euro.
    E soprattutto, nonostante a te qualche apple si sia mostrato robusto, non significa che la Apple faccia macchine robuste.

  178. neutrino

    ovviamente non mi baso solo sulla mia esperienza, sennò avresti perfettamente ragione a dire che non vendono solo a me i pc… io non ho un solo powermac, ne ho due, e ho un’amico con 5 powermac e anche quelli sono illesi,e conosco migliaia di persone con pc normali che ritengono normale prendere a pugni il pc per farlo funzionare.
    A parte questo, non capisco perchè accanirsi cosi tanto su chi propone mac… perchè a quanto pare rispettano tutte le condizioni di felipe.
    Sulla hp sono daccordo, ha una buona qualità, ma come estetica e accessori è meglio il macbook
    però come ho già detto felipe dovrebbe andarlo a provare per farsi un’idea

  179. Il Fornaio

    @Artemis: ho solamente riportato quello che è successo a me, e mi son trovato bene con la loro assistenza, è ovvio che ci sono pareri contrastanti (è come il discorso degli operatori ADSL)

  180. Artemis

    @neutrino: A detta dello stesso felipe i Mac non ne rispettano memmeno una, di condizione. E mi sembra anche evidente.
    Poi se vuoi leggerei messaggi sopra, a te, se non vuoi, vai avanti pure, il blog non è mio.

  181. aliceismydesigner

    se è una fan di hello kitty, ripeto se lo è, cerca su google hello kitty notebook

  182. Gianca

    Madonna quanti post…vabbè io ho letto solo quelli di Felipe e ribadisco che il mio Dell Latitude D520 con Ubuntu và d’amore e d’accordo…
    In quanto assistenza noi (ok..noi siamo un’azienda e abbiamo un commerciale di riferimento) ci troviamo da dio…
    p.s.:devi obbligarla a installare anche Ubuntu!!!! ;p

  183. Lorenzo

    Macbook bianco :)
    Ti sconsiglio del tutto gli HP Pavilion della serie DV: problemi continui, resistenza scarsa, supporto 0, problemi grossi con Linux (batteria che dura 30 minuti, 72 gradi di CPU in IDLE!)…
    Ciao!

  184. Fabio Corneti

    Al momento ho un Dell Inspiron 9300 che funziona benissimo con Feisty+Compiz (nonostante abbia una Ati e questo ha richiesto sessioni medianiche con Xgl); nessun tipo di problema dopo due anni sempre in giro (l’ho solo dovuto smontare di recente per un accumulo di polvere nella ventola ma può accadere con tutti)
    A mio parere con Dell oltre ad un ottima assistenza hai altissime probabilità di installare GNU/Linux senza alcun problema su tutti i modelli a listino; confermo inoltre il consiglio di sentire un commerciale per ottenere sconti, funziona molto spesso.
    Anche i miei pc Dell minitower funzionano da dio con Feisty.
    Ho anche un Macbook ma lo uso solamente con OS X, ottimo portatile ma non vedo perchè dovresti spendere dei soldi in più se non hai bisogno di OS X, meglio investirli in un hard disk da 7200 rpm o ancora meglio in un paio di scarpe per la tua donna :D.

  185. Pingback:Top Posts « WordPress.com

  186. Anonimo

    niente acer.
    vai con DELL!! costano meno, sono a prova di bomba, te li configuri come vuoi.

  187. Artemis

    @Lorenzo.
    Hai detto tutto e niente, dicendo DV. sono almeno 3 anni che i notebook consumer di hp sono noti come “dv”. Ci sono almeno 8 serie di notebook, prodotte in tempi di versi, con almeno 8 modelli per ogni serie, e considerando le varie localizzazioni, molto più di 8.
    Ci saranno ad occhio più di un centinaio di notebook HP DV che variano per almeno una caratteristica hardware.
    Ho montato Linux su un dv2008, su un dv2127, su un dv6112, su un dv5116, su un dv4308, su un dv8254 (se non ho cannato i numeri, la mia memoria è labile e i numeri sono complessi :))
    Nessuno di questi (a parte il dv5116, basato su AMD) hanno avuto alcun problema a portare Linux. anche con il dv5116, smanettando un minimo, si è risolto tutto.
    Mai nessuno dei problemi da te riscontrati, comunque.
    Che modello era esattamente? dai problemi che lamenti sembra quasi che ci fosse una non corretta gestione dell’acpi, che sfociava nel non funzionamento del sistema di scaling.

  188. sirus

    Io sono innamorato dei piccolini.
    Senza spendere una follia ci sono i MacBook 13.3″ (che mi pare siano consigliatissimi anche qui), magari si abitua a Mac OS X 10.4 e non solo a GNU/linux; con Ubuntu 7.04 sembra funzioni tutti senza sbattersi troppo, anche il wifi anche se c’è la necessità di usare ndiswrapper (http://wiki.ubuntu-it.org/Notebook/MacBook?highlight=%28MacBook%29).
    Sempre restando sui 13.3″ ci sono i VAIO Serie C molto belli anche se un po’ più spessi e meno dotati dei MacBook (costano quasi la stessa cifra); salendo di prezzo (in realtà il prezzo è folle) e restando in campo Sony ci sono i VAIO SZ (il mio amore).
    Di 12″ non ne conosco moltissimi… però costano abbastanza cari.
    Io ho scelto un MacBook Black anche se avrei preferito qualche cosa di ancor più leggero e compatto (per me il MacBook è grande)!

  189. Mpx

    possiedo asus e per questo ti consiglio il mac book..
    Semplicemente superiore…basti pensare ai materiali utilizzati per il case…
    alluminio ! non plasticaccia…poi sta a te scegliere quale versione…
    sono costosetti ma valgono fino all’ultimo centesimo…
    se la gentil pulzella cerca + portabilita di un mac book…allora direi vaio…
    ma quella e roba da jap costosa e esoterica(e le prestazioni???)
    MpX…

  190. sirus

    Il MacBook è di plastica, è il MacBook Pro ad essere in alluminio, ma è 15.4″ o 17″ e la portabilità non è affare di questi bestioni. :D

  191. Lorenzo

    @Artemis:
    HP Pavilion dv5251ea – lo scaling ha funzionato al primo colpo su Ubuntu 7.04 ma non c’è stato modo con Debian 4.0, mentre con Debian non avevo problemi di surriscaldamento nè di batteria.
    Altra cosa che non funziona sono i tastini multimediali (non tutti), il lettore di schede SD integrato (non va proprio), il touchpad che a volte si disattiva e nemmeno riavviando Xorg torna in funzione, i tasti per regolare la luminosità dello schermo (premendoli si riavvia Xorg), lo switch wifi spesso ha problemi con il led e mi devo ricordare a memoria quando è attivo o disattivato. Si è anche scolorito il logo Windows Vista Capable. :-D

  192. roccoo

    la toshiba ha avuto l’ottima idea di mettere l’hd sotto al touchpad così dopo 5 min di funzionamento si scalda e il touchpad non va più, per non parlare degli altri problemi…però la compatibila con ubuntu è perfetta
    comunque preferisco di gran lunga il macbook che ha un mio amico

  193. Anonimo

    se ne vuoi uno piccolino, compatto, potente e anche bello direi che il vaio sz4mn/b è ottimo, ha davvero tutto, ma non devi avere problemi di soldi

  194. Artemis

    @franganghi
    Dell non vende nei negozi, per forza non c’era Dell all’Unieuro. Ci mancherebbe.

  195. Jack

    Posso dire senza essere linciato che ho un ACER praticamente raccolto nella spazzatura al quale ho installato xubuntu e va che è un piacere. Non ho soldi per uno laptop nuovo ma con questa vecchia carretta cigolante faccio tutto quello che devo fare… e sono contento! :)

  196. Raideiin

    Felipe, sono solo l’ultimo della lista ma se vuoi un portatile che non dia problemi con linux (tutto va alla perfezione al primo colpo), che abbia ottime prestazioni e costi poco non posso tacere: vai di dell. E qui s’impone una scelta. Se vuoi qualcosa da “pupa” ti consiglio di lasciar perdere la gamma inspiron e andarti a vedere un po’ i Latitude. Sono leggeri, solidi e pur non essendo dei mac, sono carini.
    Gli ASUS sono carini ma non so come si comportano con linux, quindi.. boh!
    Ti sconsiglio vivamente i Fujitsu Siemens, sono i classici notebook che ogni anno ne esce un modello nuovo e se cerchi un pezzo vecchio… (non so, metti che ti si rompe il caricatore) fai prima a convertirti al buddismo, morire e reincarnarti prima di trovarne uno nuovo… probabilmente un mattone plasticoso da 3 chili e mezzo color blu e argento made in coccomaro universale.

  197. Pingback:Compiz Fusion 0.5.2 ovunque, ma non per la mia pupa « pollycoke :)

  198. cosmico

    Hp sicuramente rapporto qualità prezzo ottimo…
    Il mio hp 530 pagato 600€ con xubuntu va benissimo….

  199. Pingback:Pupabook: al ballottaggio Pavillion e Vaio « pollycoke :)

  200. Enzo Leonardi

    In negozio vanno a ruba questi:
    http://www.marvelpc.com/newsite/zip_depliant/serie102.zip
    Personalizzabilissimi, tra l’altro, di un ottimo rapporto qualità/prezzo e disponibili nei colori che vedi… vendiamo tantissimo quelli blu, la vernice è la stessa che viene usata per colorare i paraurti delle auto in colori *metallizzati*: lì non sembra ma sono da *sbav*! Se trovi un negozio a CT che vende prodotti Marvel ti consiglio di dare un’occhiata! I notebook sono prodotti e assemblati direttamente da Intel (Marvel mette l’etichetta e li rivende), che usa le stesse batterie per decine di modelli diversi… e questo fa sì che la batteria costi circa 50€… dunque dopo un paio d’anni spendi 50€ e (se l’hai tenuto bene) è come se fosse nuovo. Io ho avuto il modello precedente, spettacolare! Poi ho deciso di smettere con i 12″ per evitare di *appizzarci* la vista! :P

  201. Anonimo

    assolutamente importante che abbia scheda video intel… specifiche aperte… driver open ottimi con supporto 3d e supportate benissimo anche da winzoz

  202. Pingback:Finalmente pupabook :) « pollycoke :)

  203. Alessandro

    Io posseggo un toshiba satellite M70 intel centrino, con 1 Gb di ram, disco fisso 100 Gb e Ubuntu 9.04 beta version da poco ma mi trovo da Dio.
    Tempo fa avevo installato Ubuntu 7.04 sempre in beta version e per quei tempi andava già bene.
    Non mi ha mai dato grossi problemi con le versioni beta che dovrebbero essere più instabili….problemi che invece ho riscontrato con versioni non beta…comunque….
    Perchè sconsigliate Toshiba?
    E è vero che pare ci siano computer con non so se il processore(?Palladium?) o il sistema operativo Windows Vista aggiornato che impediscano di riprodurre un dvd copiato nel proprio portatile(quindi devo supporre anche ad altre azioni che potrebbero danneggiare gli autori es:P2P)…??? hp dual core ???

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti