pollycoke :)

So io chi è il “testina” [pollycoke vs la mediocrità organizzata]

Vorrei ringraziare pianeta.com per la loro lusinghiera mini-recensione di pollycoke (davvero troppo buoni!), e per avere scelto questo piccolo spazio come fonte di novità e spunti. Sono davvero onorato di avervi tra i miei lettori!


Caro “sig. testina” sei solo un idiota generico°

Vorrei anche essere solidale con loro, perché so cosa significa essere presi di mira da un coglione¹ qualsiasi, che quando sente acuire il complesso d’inferiorità (e ciò capita presumibilmente spesso) non sa fare altro che minacciare e offendere anonimamente. La cosa mi riguarda da vicino, visto che ne ho ricevute non poche, di minacce e offese.

La mediocrità organizzata

Sia chiaro che la cosa non mi sconvolge minimamente, ma giusto a titolo enciclopedico c’è una certa quantità di “sig. testina” ultimamente, ed è abbastanza facile riconoscerli. C’è una specie di “mediocrità organizzata” che non sapendo fare altro, si sta quasi specializzando nel gettare fango su pollycoke per i motivi più surreali e fantasiosi: perché scrivo una parola piuttosto che un’altra, perché adotterei una licenza non abbastanza aperta (la stessa usata da Red Hat, cfr questi video), perché sarei troppo egocentrico, troppo megalomane, troppo felipe, troppo pollycoke, troppo primo nella fottuta classifica…

NB: Ovviamente in questo “balletto dei pezzenti” non c’entrano i lettori “normali”, che sarebbero idealmente i naturali fruitori e destinatari di pollycoke, non c’entrano gli sviluppatori, artisti, traduttori o contributori che ogni tanto mi fanno l’onore di leggere e commentare pollycoke insieme a tutti noi, non c’entrano direttori di riviste specializzate e giornalisti affermati che stimo molto e che anche loro ogni tanto fanno un salto su queste pagine. Non c’entra chiunque sappia usare la testa e la metta in opera per dire la sua opinione, sempre benvenuta e anzi cercata, anche se contraria alla mia.

Questi mediocri si riconoscono in genere per l’estrema ignoranza, per il pessimo gusto ostentato quasi con fierezza, per gli atteggiamenti gretti in stile “amici di maria de felipe”, perché non sanno scrivere una cazzo di frase in italiano (cfr “I ” piani ” di Xorg 7.4 di cui ( in futuro ) la prossima versione“), perché ipocriti e buonisti alla nausea e perché variamente sgradevoli. I poveri dementi che riversano su pollycoke le frustrazioni delle loro tristi vite sono pochi (ma molto rompicazzo) blogger che annaspano nell’ombra. Ripeto, parlo di pochi invidiosi: è ovvio che ce ne sono moltissimi (la stragrande maggioranza) che stimo veramente tanto e con cui mi piace confrontarmi con le armi pari della capacità e dell’intelligenza.

Pollycoke è il male, e i suoi lettori pure

Quei poveri dementi che ho definito “mediocrità organizzata” fanno quasi a gara a chi scrive le minchiate più grosse sul nostro conto, non solo il mio, perché oltre alle cazzate su di me sostengono che qui dentro ci sarebbero solo deficienti a seguire passivamente quello che scrivo come se io fossi una qualche specie di fottuto essere supremo. Niente di più ridicolo, e lo dimostrate ampiamente giorno per giorno. A me sembra che gli unici succubi siano loro, che si riuniscono rancorosi nei loro blog bruttacopia-di-pollycoke (sono sempre gli stessi quattro) rimescolando e criticando le mie parole senza alcun gusto e senza un briciolo di originalità.

C’è chi si spaccia per mio grandissssimo ex-amico, chi vorrebbe passare per il saggio di turno, chi dovrebbe censurare i miei modi, chi censurerebbe volentieri le mie sacrosante opinioni, chi censura i commenti che mi difendono ma nello stesso tempo mi addita come male supremo perché censuro chi non rispetta le regole per commentare nel mio blog, chi mi vorrebbe semplicemente far sparire con un “puff” per poi ritrovarsi senza l’unico motivo d’esistere che gli è rimasto, visto che tra questi poveracci ci sono alcuni veramente in prima fila, a dare F5 F5 F5 sulla homepage.

Solidarietà a pianeta.com …e tirare dritto :)

Avrete notato che ho sempre evitato di abbassarmi al loro livello, ed eccettuato questo piccolo sfogo di cui sento quasi di dovermi scusare, vorrei che una cosa fosse chiara a questi quattro idioti (a cui evito di rivolgermi direttamente): continuerò ad ignorarli e scansarli come si fa con tutte le merde, così come sta imparando a fare chi legge per caso le loro stronzate tipo “felipe è il male perché usa troppo il logo pollycoke” (giuro che ho letto questa, e anche di peggio).

Sono intervenuto questa volta solo perché voglio tendere una mano a pianeta.com e ringraziarli per la risposta cazzuta (leggetela, e a proposito: complimenti per Kevin!) che hanno dato all’idiota di turno, che – per la cronaca – è stato beccato a scrivere più messaggi diffamatori (ma contententi gli stessi errori grammaticali, guarda caso) e cambiando IP nel tentativo di “fare numero”. Idiota.

Beh, dicevo, adesso torno in me e continuo a fare – nel mio piccolo – quello che più mi piace: discutere con voi di pornografia² :)


[°] Qualcuno ricorda la storia che c’è dietro a questo video?
[¹] Sì l’ho detto.
[²] Anzi, mi sa che prima mi spetta un po’ di sonno :)

Vai alla barra degli strumenti