Site icon pollycoke :)

Little Arithmetics

Come al solito le cose della mia vita si intrecciano mille volte con sogni o incubi, e come al solito resto affascinato e sorpreso dalla fragilità di tutto quanto mi circonda.

D: «…pausa sigaretta?»
tutti: «…»
D: «ok allora: filo, fammi un arpeggio in La minore»
io: «che arpeggio?»
D: «ora ti spiego aspè… ma dove cazzo mi avete nascosto le spazzole?»
Io: «hai detto La minore?»
D: « ah eccole qui. Sì, vai seguimi…»

E così mi sono trovato ad accennare questa “Little Arithmetics” ormai sepolta sotto anni di ricordi, di istantanee, di fluidi corporali e ovviamente di emozioni che solo la musica riesce misteriosamente a trattenere fragranti, rimanendo sempre uguale pur cambiando e crescendo attorno e dentro di noi.

Tornato a casa sono corso ad ascoltarla, e con essa tutto l’album, quasi piangendo per la felicità di ritrovarmi dentro note e parole di cui sono tentato di appropriarmi:

[audio:LittleArithmetics.mp3]

Into temptation, over in doubt
Black night, neonlight into my house
talking talking talking about
Out of frustration, over in doubt
Hold me now, I’m hoping that you can explain
Little Arithmetics
Got me down, they’re fooling me again and again
Little Arithmetics
Got me down
Sometimes I feel like going down south Sometimes I’m feeling alright
Sometimes I feel like I’m over and out Sometimes I’m losing my mind
Talking talking talking about Sometimes the day is the night
Into temptation, over in doubt Sometimes I don’t wanna fight
Hold me now, I’m hoping that you can explain
Little Arithmetics
Got me down, they’re fooling me again and again
Little Arithmetics
Got me down

Ma forse è sbagliato sperare che qualcuno sia sempre in grado e in obbligo di risollevarci dando una spiegazione per quella fragilità delle cose. Forse bisogna semplicemente accettarla e “andare giù verso Sud”.

Vai alla barra degli strumenti