Menu Chiudi

Office online? R.I.P. Microsoft (1975-2010)

google-microsoftMicrosoft ha annunciato che rilascerà una versione di Office 2010 online, gratuita e sostenuta solo da pubblicità.
È visto da tutti come un tentativo di risposta alla strategia delle applicazioni web di Google, che con Chrome OS si prepara a sfruttare appieno tutta la potenza di suite d’ufficio e altri applicativi online anche senza interruzioni pubblicitarie. Francamente non so che benefici Microsoft conti di ricavare da questa mossa, visto che Office rappresenta per la società la principale fonte di introiti.
Beh, vedremo. Ovviamente non sarà proprio un R.I.P. Microsoft ok… ma non conosco un acronimo per dire “Lecca la sarda1 in pace“.

Note all'articolo

  1. Sicilianismo per: “vivi nell’indigenza” []

0 commenti

  1. Facebook User

    Effettivamente ha lasciato spiazzato anche me. Ho sempre sostenuto che Ms campasse soprattutto grazie ad Office, ma così facendo:

    1. Perderà introiti (o no? vedremo).
    2. Farà capire alle persone che possono usare qualcosa di diverso di quel che trovano installato sul computer.

    Per il secondo motivo credo sia un bel tirarsi la proverbiale zappa sui piedi.

    Domanda: Si vede che ora decide Ballmer?

  2. Pubblicità

    Attenzione a quanto ricaverà di banner pubblicitari!
    Google campa solo di questo, vedete un po' voi.

  3. Giovanni Bergamaschi

    Il fatto che si chiamerà Office non vuol dire che sarà uguale a office desktop.

    Io qualche volta (specialmente per delle presentazioni) uso Google Document e c'e' una bella differenza con Office o con Openoffice.

  4. Facebook User

    Io non sono un poweruser di pacchetti simil-office, però zoho mi pare che sia molto simile in tutto a Office…

  5. enricoc

    La versione Online non sara' ovviamente “Full” ma una versione con funzioni di base (ovvero piu' o meno come Google Docs)

    Non la vedo una mossa stupida, anzi.

    Prima di parlare avete visto i video del nuovo Office 2010? Ciupa..

  6. dionisio

    io non la vedo una mossa così errata anzi, deve per forza di cose rimettrsi in gioco e seguire i vari trend. Office in versione full serve allo 0.1% della gente. Benvenga la versione light sponsorizzata e cloudizzata.

  7. giarballo

    Non credo proprio che sarà la morte di OpenOffice.

    Non piace a tutti l'idea di farsi spiare i propri documenti da M$.

  8. Lorenzo Nonni

    Finchè ci sarà l'ECDL con programmi M$ in tutte le università, e di consequenza requisito per i colloqui in azienda, credo che Office continuerà a portare enormi introiti.

    In fondo non penso che Office Online sarà disponibile aggratisse anche per le imprese, almeno dall'articolo non si capisce. In più sono decenni che gli utenti desktop (studenti perlopiù che imparano a fare i grafici con excel) copiano e craccano allegramente senza far finire in bancarotta Redmond. Continueranno a fare soldi sulle amministrazioni pubbliche (evviva) e sulle imprese appunto.

  9. linuser

    Di recente M$ ha sottoscritto una mega-obbligazione per ottenere liquidità a buon mercato – molti (io per primo) hanno ipotizzato che la liquidità interna fosse differente da quella dichiarata ( abbondante ) , ma in effetti hanno solo approfittato del bassissimo costo del denaro – : può essere che l'operazione Office sia conseguenza della valanga di liquidi ricevuti …

    inoltre l'online advertising è il business su cui molti puntano nell'immediato futuro : la storica ID software ( creatrice dei giochi della serie Quake ) già da tempo ha lanciato Quake Live ( re-edizione di Quake3 ) sotto forma di web plugin , proprio per permettere l'online ads – gli ads compaiono intorno al riquadro del gioco.

  10. bimbobruno

    E' interessante notare come tutti si permettano di giudicare commercialmente un azienda del livello di microsoft. Tutti preparatissimi?

    I commenti tecnici di questo blog sono di altissimo livello, ma queste fan war lasciano davvero il tempo che trovano!

  11. vabhe

    Sarà gratis la ver via browser (semplificata), alla docs.g.com

    I $ arriveranno dai servizi cloud alle aziende, storage ora e in futuro (dove servirà) anche potenza di calcolo – stanno già mettendo nella nuvola gli antivirus.

    Office as we know it sarà il client, ma per certi usi si pagherà anche il server, che però sarà accessibile anche senza essere sulla macchina sulla quale è installato il client. I consumer ed i prosumer avranno la pubblicità.

    Sono anni che cova il server di OpenOffice in previsione di ciò… ma il progetto si è perso!
    peccato perchè era (è!) una buona idea che poteva essere matura giusto in tempo per un'alternativa a google e MS.
    La gestione documentale aziendale con versioning ecc accessibile direttamente aprendo openoffice o va web… sul tuo server interno o su amazon EC2-S3

    a me piace

  12. ldk_linux

    Come al solito i giornalisti che scrivono di informatica non ne capiscono na' mazza: “Google è pronta a spingere il fenomeno verso il passo successivo, avendo annunciato di recente Chrome Os, un sistema operativo che sarà tutto basato su internet e non dovrà essere istallato sul pc.” (dall'articolo di Repubblica). :-D

  13. linuser

    “La gestione documentale aziendale con versioning ecc accessibile direttamente aprendo openoffice o va web… sul tuo server interno…”

    Vero : gestire i documenti su uno o più server centralizzato(i) consente anche di gestire le revisioni – come cvs , svn , git , bazar , mercurial …. permettono di fare sul codice …

  14. thedarkmaster

    Infatti, sono d'accordissimo. Ballmer, ragazzi, sarà il nostro eroe. Sarà lui che aprirà le porte al software libero facendo perdere interesse verso M$ :D

  15. Francesco Grossi

    Beh, MS Office è parecchio più potente di un qualsiasi google docs/zoho vari..
    Il plus di queste suite è il fatto di essere “cloud”, permettere l'editing collaborativo ecc ecc.. ma quanto a funzioni, prestazioni e possibilità di creazione di documenti complicati non c'è paragone.
    Poi all'utente medio basta quello, ma alle aziende spesso (a volte) serve di più.

  16. vabhe

    uberlol
    sì, come al solito
    e quelli di repubblica si confermano pessimi

    ho letto domenica un articolo su l'espresso che parlava di computer ecc che faceva seccare dal ridere

    okok facevaridere uno che ne sa, la morosa non sembrava molto toccata :|

  17. felipe

    Beh dai, ovviamente è stato tratto in inganno dal fatto che gli applicativi non devono essere installati… però quando l'ho letta messa così effettivamente mi ha fatto pensare a Knoppix :D

  18. felipe

    Hai presente il golf? Stanno cominciando a giocare con troppi handicap rispetto a Google, che ovviamente fornirà tutto e senza limitazioni.

  19. felipe

    Raramente ho visto sfruttare più di quelle tre quattro azioni di base di Office, a qualsiasi livello, specie aziendale/istituzionale.

  20. gabrielbutoeru

    OpenOffice resterà ancora la suite per Linux … anche se spero che koffice 2 acquisti tutte quelle feature che mancano e che migliori la gestione degli spazi

  21. alxbbird

    Beh, Microsoft non fa nulla senza una strategia. Secondo me potrebbe essere semplicemente un modo di pubblicizzare il suo “office desktop”, oppure inserire tutta una serie di funzionalita' che funzionino solo ed esclusivamente con explorer 1000.1 In ogni caso prima o poi tutti grandi dell'informatica sposteranno il loro business non piu' sul software, ma sul possesso dell'informazione, attraverso una combinazione di on-line, off-line, mobile, con relative sincronizzazioni, e reti sociali. Questo potrebbe essere il primo passo di M$ in questa direzione. daltronde se Google ha interesse a mettere a disposizione un Office gratuito, evidentemente un interesse possono averlo anche altri.

  22. Orango

    Hai colto nel segno! Ballmer sta costruendo un monopolio ancora piu' vasto di Gates… e riesce a far credere a qualcuno di essere in difficoltà ;)

  23. alessandro

    Forse hanno fatto il ragionamento ke tutti gli utenti ke scaricano office pirata ( e quindi la ms nn ci guadagna niente e credo ke il 50% degli office sia pirata) decideranno di utilizzare la versione online gratuita( così ms guadagna dalla pubblicità), mentre le normali aziende sicuramente continueranno a comprare la suite completa…..quindi anzikè perdere denaro recupererà i soldi delle copie pirata…

  24. dg1974

    sarà… ma mi sento allergico a tutto quello che di informatico include “cloud” nel nome…

  25. ildani

    “ECDL… recquisito per i colloqui in azienda”
    Ma chi è che la chiede 'sta ECDL che io sono in periodo di colloqui e non l'ho mai sentita nominare?
    Forse viene maggiormente richiesta ai diplomati piuttosto che hai laureati?

  26. giarballo

    Boh, secondo me il fattore “privacy” è molto importante per tante persone.
    L'idea di lasciare i propri dati (in questo caso i propri documenti) su server situati chissà dove non è bellissima…

    E poi le suite on-line hanno comunque lo svantaggio di essere più lente rispetto alle controparti off-line.

  27. Bla bla

    Sì, è vero. Infatti RARAMENTE le aziende usano la stampa unione per preparare gli indirizzi di 50 buste che mandano tutti i mesi, RARAMENTE usano qualche funzioncina custom o qualche macro in Excel, RARAMENTE usano le tabelle pivot, RARAMENTE usano l'estensione della selezione, RARAMENTE usano fogli di calcolo con 101 righe… RARAMENTE trattano dati di stipendi e/o compensi che, magari, ci si fida poco a lasciare chissà dove…

    Siamo poi sicuri che Office sia la fonte principale di introiti per Microsoft?

  28. Dass

    mi spiegate come lo uso quando sto in giro col portatile e non riesco a craccare una wireless altrui? (io veramente, manco ci provo)

  29. NickM

    Io continuerò a tenere i miei documenti importanti sull'hd con tanto di backup, e non li metterò on line. E quindi mi servirà sempre una suite tipo OOo / Office. Su un server esterno lascio per comodità solo quei documenti, meno riservati, che mi fa comodo consultare da remoto.

    Per le aziende, invece, credo che la soluzione ottimale resterà l'accoppiata “Office su server interno + thin client”, soluzione che mi sembra diffusamente adottata.

  30. Riccardo Ancona

    Credi davvero che sia più comodo per certe persone accollarsi di usare office su internet rimanendo nella legalità e accollandosi la sua lentezza (word processor su internet veloci come in locale non ne ho mai visti) piuttosto che continuare a piratare? :|

  31. alessandro

    Questo non lo sò, però penso ke lo scopo di ms sia anke questo sicuramente ci saranno molti ke continueranno a scaricarlo però anke con una piccola percentuale ke usano la versione online loro ci guadagnano…

  32. ciccio

    Nel golf gli handicap si assegnano ai giocatori piu' deboli per “pareggiare i conti” :-)

  33. ciccio

    l'ECDL e' un requisito per alcunitutti (?) i concorsi pubblici.
    Se ti chiedono l'ECDL generalmente non e' per un lavoro tecnico, magari ad un colloquio per ragioniere potrebbero anche chiederlo.

  34. sirus

    Secondo me il rilascio di una suite office online non è da vedere come una debolezza da parte di Microsoft, semplicemente ha intenzione di coprire un mercato che si è aperto negli ultimi mesi (e che secondo me non sarà rilevante ancora per qualche tempo).
    Il fatto che “Microsoft Office” sarà accessibile online non decreterà mai la morte di applicazioni come Microsoft Office e OpenOffice, personalmente ritengo che l'esperienza che restituiscono le webapp non sia minimamente paragonabile a quelle delle applicazioni native (Google Native Client non è ancora pronto) e soprattutto non sottovaluterei i problemi legati alla privacy, con Google siamo certi di essere spiati, potrei dire altrettanto di Microsoft.
    Inoltre, non vedrei la dichiarazione di Microsoft come una risposta a Chrome OS, in rete questa notizia circolava da tempo e molti esperti di mercato annunciavano una grossa dichiarazione da parte di Google per sviare l'attenzione da una prossima dichiarazione di Microsoft. Considerando le premesse direi che è Google che con la dichiarazione di Chrome OS é corsa ai ripari anche perché è più facile che il nuovo prodotto di Microsoft sia un successo piuttosto che il nuovo prodotto di Google cambi radicalmente il mercato dei PC.

    My 2 cents.

  35. reload

    Si infatti : Boh io quando non sono strasicuro di quello che dico non parlo proprio, qua devono essere tutti esperti di marketing con le palle!

  36. kurtz77

    E' assai probabile che Office 2010 Online non girerà direttamente nel browser internet.
    Dovrebbe usufruire di una interfaccia dedicata, che si appoggia al servizio windows live, come già accade per la versione web di movie maker e per il più diffuso live messenger.
    L'utente meno attento o poco informato potrebbe addirittura non rendersi conto di usare effettivamente una interfaccia ad un servizio remoto, piuttosto che un programma installato localmente.
    Per quanto riguarda la velocità di esecuzione dell'applicazione, ActiveX è in giro da un pezzo e garantisce un accesso diretto alle risorse di sistema, che nella concorrenza è ad uno stadio ancora embrionale.
    Come già Movie Maker (che chiede anche la presenza di DirectX) sono pronto a scommettere che il nuovo prodotto online di Microsoft, farà largo di questa chiacchierata tecnologia e di dll dedicate e radicate ad hoc nel sistema operativo, rendendola di fatto una applicazione ibrida che girà in parte su server remoto e in parte sulla macchina locale.
    Inoltre, in caso di successo del servizio, Microsoft avrebbe un bacino d'utenza enorme, per testare e migliorare la sua piattaforma di cloud computing Azure.

    Ciao :)

  37. Pingback:Office 2010 online solo a metà

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti