Menu Chiudi

Nuovo Mac Mini: più potente, ingombrante e caro

Chi è abbonato alla insostituibile SocialBox o chi mi segue in anteprima su Twitter avrà letto che stanotte Apple ha silenziosamente1 aggiornato il Mac Mini. Di lato vedete a confronto nuovo (sopra) e vecchio (sotto).
Normalmente non riporto notizie da parte di Apple perché non ho alcun interesse a pubblicizzare i suoi prodotti, ma siccome uso quell’aggeggio per lavoro (cfr “MacOSX visto da un pinguino curioso“)… Insomma mi ha incuriosito questa nuova versione di quello che ho ribattezzato Mac Minchia, un termine che ormai è entrato nel vocabolario di pollycoke :)
Dopo aver letto le specifiche scopro che finalmente Apple si è decisa ad aggiungere un’uscita HDMI per la gioia di chi vuole usarlo come media center, ha messo una scheda video più potente, più potenza al processore, nuovo design molto più da salotto che da scrivania, ecc. La mia valutazione è che io l’ho comprato nel momento migliore (modello tardo 2009): adesso è un po’ più potente, ok, ma più ingombrante in larghezza e a €800 decisamente troppo più caro2!

Note all'articolo

  1. Ossia senza gridolini di “oooh it’maaagic!”, “ah yesss uh give it to me”, ecc []
  2. Io il mio l’ho preso ad un onesto, seppur non economico, €550 []

63 commenti

  1. Marco

    Eccolo avevo letto il cinguettio e aspettavo l’articolo… che dire effettivamente ora è più un oggetto da salotto da mettere sotto alla tv…

  2. Andrea

    Costa un bel po’… mi piace il design, l’alimentatore senza la cassa da morto… ma costa uno sproposito. E negli stati uniti costa 100 macdollari (mac$ è la valuta che uso per indicare i prezzi del tutto arbitrari fatti dalla Apple, sembrano fatti col coltello) di meno.

  3. Lorenzo

    ‘Sto coso non ha senso, 1.200 per il modello con più hd, più ram, più cpu ma senza drive, non ne vendono manco uno, vogliono affondarlo evidentemente.

  4. frapox

    Oltre al prezzo decisamente esagerato, che formati mi consente di leggere il MacMinchia? Se lo uso come mediacenter mi consente di riprodurre tutti i formati che mi interessano (tipo i .mkv) o solo quelli che piacciono a Apple?

  5. dave

    Quel bagaglio a 800€? Ma si sono bevuti il cervello? Vabbè che giudico esagerato spendere la stessa cifra per un mac book.

  6. bejelit

    mah io stavo pensando ad un mini da usare come mediacenter… ma il nuovo modello è caro e fuori mercato anche per gli standard apple, addirittura non è competitivo rispetto all’imac!
    poniamo il caso che io volessi farmi del male al portafoglio eindi comprarmi un mac qualunque sia
    facendo un pò di configurazioni sullo store per capire il confronto mini/imac ho preso il mac mini base, e ho provato ad eguagliare le configurazioni dell’imac qu ci metto su l’hd da 500, il magic mouse, 4 giga di ram, la tastiera wireless italiana .. e viene fuori€ 1.117,00, il bello è che l’imac base che ha già tastiera mouse ram e hd simili costa solo € 1.102 ma ha il processore a 3 giga invece che a 2,6 e possibilità di espansioni superiori
    che bei tempi quando il mini era effettivamente l’entry level per avvicinarsi al mondo mac, praticamente era il prodotto di apple meno rinnovato da tempo .. ora leggo che lo rinnovano e penso bene, allora abbasseranno il prezzo, oltre tutto sono pure sparite le offerte per il mac book base a 800€

    • bLax

      hai perfettamente ragione:
      macmini con tutte le opzioni simil imac (C2D 2,66 Ghz)= 1252€ (com’è che ti viene 1117€???)
      imac base (i5 3Ghz)=1100€
      100€ in più, 600Hz in meno e un monitor da 21″ in meno……caspita se sanno bene come attirare…..sarà anche mac e non bisogna guardare i meri numeri, però il prezzo di questo mini è fuori dalla luna! non regge minimamente il confronto con NULLA…………………fail
      attendo al varco, quando si stancheranno di venderlo come fosse d’oro
      accettasi proposte anche (yum yum) ARM based per un htpc simile :D se qualcuno vede qualcosa in giro me lo indichi

      • FRengo

        STRAQUOTO
        qua non si tratta di dire “chi ha da buttare soldi li butti pure”, ci mancherebbe… il punto è che allo stesso prezzo hai un iMac che è tutta un’altra storia…
        a meno che hai un TV molto fiquo e non vuoi un monitor in più per la casa…

    • TeoLinuX

      come con la BP, anche questa volta è colpa degli inglesi: lo hanno fatto per primi con la MINI

  7. telperion

    Anche i rolex costano e alla fine segnano l’ora come gli altri.
    Anche le auto sportive con decine di migliaia di euro di tuning costano, e in coda va come le altre, e sulle autostrade a 130, come le altre.
    Anche i jeans di marca costano, e tengono caldo e coprono le vergogne come quelli del mercato rionale.
    I prodotti Apple sono quelli e costano quello, se ti piacciono e te le puoi permettere li compri, oppure compri altro come faccio io.
    Oppure li compro per lavoro, dove vengono ampiamente ammortizzati.
    Non vedo il problema tutte le volte di fare problemi sui prezzi apple, fatevene una ragione, il prezzo è parte del successo.
    Mi scandalizza molto di più il prezzo di frutta e verdura e la bassa qualità del prodotto nelle grandi città del nord. e quelli si che sono obbligato a comprarli.
    ;)

    • Al3x

      sante parole ma una criticuccia a quelli dalla mela morsicata possiamo sempre farla se il prezzo è alto, in fondo siamo i democrazia :D

    • Fk

      Per quello a me sa tanto da “me lo comprerei ma non posso”, e poi dai, 800€ per un mac sono pochi ormai, negli anni 90 dovevi aprire un mutuo per prenderne uno :P

    • Enrico

      Peccato che i Rolex non hanno l’opzione per passare dal disco da 320 GB a quello da 500 GB al di costo di 90 euro…
      Sono componenti che trovi su qualunque PC da supermercato e vengono fatti pagare come oggetti esclusivi… vedi tu…

  8. Federico Alfredo Moretti

    Io spero nel Boxee Box di D-Link, a novembre (se non slitta ancora) negli USA… perché anche Google TV avrà un prezzo simile. È una cosa un po’ diversa perché c’è Apple TV, ma alla fine la funzione è quella. Sempre un HTPC è.

    • Fk

      … o a chi non interessa una cippa spendere 800€ invece di 300…
      Davvero non ci vedo nulla di male se c’è un’azienda che punta sul design, mica vi obbligano a comprare i loro prodotti.

  9. Andrea

    spiegatemi come i fan del mac riescano ancora a difendere la politica dei prezzi della mela. Impopolari a livelli insostenibili.

    • lola

      Non sono i fan del mac: è il mercato. ^_^
      Se il prezzo non fosse in funzione della domanda il prodotto avrebbe vità breve.
      Non trovo nulla di scandaloso nel prezzo di un genere non di prima necessità.
      Inoltre se voglio vendere una matita rotta a 500$ non faccio nulla di immorale: al massimo non la vendo.

        • walter

          E come lo vuoi vedere? In fattori morali?? :D
          La Apple fa dei buoni prodotti con un design (inteso come progettazione, NON mera estetica) unico. E se li fa pagare. Molti (me compreso) sono ben felici di spendere qualcosa in più per un prodotto meglio ingegnerizzato, più bello a vedersi, più silenzioso, che consuma di meno e dà meno problemi. Altri preferiscono passare il tempo col cacciavite in mano a risolvere i problemi per risparmiare 50€, cazzi loro.
          Comunque questi paragoni di prezzo con l’iMac non hanno senso: il prezzo del Mac Mini è salito così tanto anche perché il cambio €/$ è molto sceso, se dovessero aggiornare a breve gli iMac (e pare lo faranno) il divario tornerà ad essere grande dato che anche i prezzi degli All-in saliranno.

          • Santiago

            Il fatto è che abbiamo già discusso con lola sul capitalismo, comunismo e economia in un’altro post, che ora non ho voglia di cercare. La mia risposta non era riferita solo a questo suo ultimo commento.
            E sì, il mondo intero preferisco vederlo in fattori morali.

          • lola

            Mi spieghi perchè è immorale vendere un prodotto di lusso ad alto prezzo? ^_^
            Non si obbliga nessuno a comprarlo.
            E’ immorale (questo sì) far pagare l’acqua! E’ immorale far pagare in maniera eccessiva altre cose come cibo, cure mediche, elettricità, connettività!
            Ma un anello di diamanti, una macchina sportiva e un computer di marca perché non possono costare quanto vogliono?

          • Santiago

            @lola
            Mi dici quando mai ho mai detto che sia immorale?
            ho semplicemente detto, tenendo conto delle volte scorse in cui abbiamo discusso su questi temi, che il tuo modo di vedere il mondo mi sta sul cazzo. Tutto sommato niente di personale.

          • lola

            Capisco. Il mio modo laico di vedere il mondo da fastidio a molti religiosi, ci sono abituata. ^_^

          • Santiago

            @lola
            Credo tu sia un po’ confusa, non definirei il tuo modo laico… anzi i cattolici, se intendevi questi per religiosi, condividono tantissimo il tuo modo di vedere il mondo. Fatto per tenere in ordine il sistema.

  10. fcelsa

    il post di Felipe dice tutto in questa frase:
    “…ma siccome uso quell’aggeggio per lavoro…”
    Il prezzo fuori mercato è una scusa che non regge, basta aprire gli occhi e vedere come per oggetti paragonabili per cura costruttiva qualità dei componenti ed assistenza post-vendita si pagano più o meno gli stessi soldi, anche senza considerare i costi aggiuntivi per la licenza windows, quindi…
    Per risparmiare veramente qualcosa e provare OS X senza svenarsi, si può sempre comprare o assemblare in proprio un hardware adatto ad un Hackintosh.
    Non mi taggate come fanboy per favore, perché non lo sono, se vogliamo rimanere in tema (http://pollycoke.com/2010/06/14/e-voi-che-tipo-siete-e-io/) diciamo pure che sono un’opportunista…

    • drake762001

      “cura costruttiva qualità dei componenti ed assistenza post-vendita” ?? Un HP fa qualitativamente ottimi computer e ha assistenza post vendita. E posso affermarlo perché li ho avuti, utilizzati e paragonati ad altri (p.es. al cessoso dell che sto utilizzando ora). Eppure non costa un mac. Ma queste qualità chi l’ha detto che sono racchiuse in un mac? Sicuramente bello, ha un software ben fatto, ma il resto è da scoprire. Scusate, un conto è chi lo compra sapientemente, conoscendo pro e contro e cos’altro c’è in giro, ma queste politiche commerciali di apple spesso sono fatte solo per fregare chi non si sa districare nel mondo dei pc e viene “fregato” strapagando un oggetto che poteva pagare assai meno.

      • Fk

        Un macbook pro è costruito a partire da un solo pezzo di alluminio, generalmente è più sottile di altri portatili e ha un trackpad in vetro. Ha un sistema mag-safe che mi ha salvato il mac in più situazioni e trasmette una sensazione di solidità.
        Se poi passiamo agli iMac non si possono fare confronti visto che sono gli unici all-in-one decenti.
        Probabilmente hanno un rapporto qualità/prezzo inferiore ad altri prodotti, ma la qualità è maggiore.

        • drake762001

          Bhe, se fosse un portatile sarebbero argomentazioni interesaanti, ma su un desktop il fatto di essere un solo pezzo di alluminio non fa qualità ma estetica. La qualità sta nei componenti interni che non sono diversi da quelli di altri portatili.
          Mi incuriosisce il mag-safe, non lo conosco, a che serve? E’ una cosa sw o hw?

          • Fk

            Praticamente il cavo per caricare la batteria rimane attaccato grazie a una calamita, in questo modo se qualcuno tira il filo per sbaglio(ci inciampi, ci prendi contro etc) non si tira dietro anche il portatile e risparmi qualche santo.

    • Enrico

      l’assistenza post vendita di Apple è inferiore a quella di Dell, il costo dell’estensione della garanzia costa circa il doppio di quella di Dell… reality distortion field in action…

      • drake762001

        Esatto, se un prodotto non vale i soldi che costa o se li vale tutti, è giusto che se ne parli, che si esprimano le proprie opinioni, che si argomentino le proprie percezioni. In questo modo, chi legge ha delle informazioni in più precise e veritiere (anche se soggettive, ma fa parte del gioco) per prendere la decisione giusta. Poi c’è chi deciderà di comprarlo perché fa un figurone con il mobile del salone (ok , questo è un colpo basso) o comunque considera le sue peculiarità fondamentali e deciderà di comprarlo per queste. E c’è chi si renderà conto che per le proprie necessità ci sono alternative più economiche, più etiche, più complete, più qualcosa e non lo comprera.
        Ora io non lo possiedo un mac, ma quando si parla di cura/qualità ecc. bisogna dire cosa si intende esattamente. Se mi chiedessero dei portatili hp, potrei raccontare la mia esperienza (positiva) dicendo cosa mi piaceva e cosa no, idem per i dell (per i quali ho molte più cose che non mi piacciono, ma sto uscendo fuori tema). Chi ha un mac, chi non vuole avere, chi ci sta pensando, è bene se ci si confronta (sempre in tono pacato come lo vedo in questo post) e si esprimono le proprie idee su quel prodotto, su quell’azienda ecc, ne guadagna il lettore.

        • Enrico

          Esatto :)
          Aggiungiamo che il rifiuto del confronto da parte di molti utenti Apple si materializza nel “siete invidiosi” “non potete permettervelo” “nessuno vi obbliga a comperarlo”… insomma argomenti molto “tennici” ;)

        • turycell

          > Poi c’è chi deciderà di comprarlo perché fa un figurone con il
          > mobile del salone (ok , questo è un colpo basso)
          Perché colpo basso? Secondo me per un oggetto del genere è cruciale l’estetica, e nel mio salone ci starebbe *davvero* bene. Però è troppo costoso per quello che offre. Finché costava 500 € ero in dubbio se prenderlo o meno, adesso il Dell Zino HD vince a mani basse.

          • drake762001

            Infatii, 300eruo per un media center sciccoso non sono molti ma spenderne 5-800 non ha senso, oggi si trovano degli ottimi box a 100-200 euro. Io p.es. ho un emtec n120, la linea è gradevole ma non è al livello di un mac, il software è semplice ma l’estetica è orribile, eppure fa il suo lavoro in modo impeccabile, legge anche i sassi, qualità ottima e tutto per 99euro (forse oggi anche meno). Mettici un buon hd arrivi a 200 euro. Se vuoi qualcosa di più bello e con qualche funzione in più 300 euro per un mac è una scleta ragionevole (anche se non lo comprerei per la mia visione molto diversa da apple su come ci si dovrebbe comportare ma questo è un altro discorso), di più non vale la pena però.

  11. michelefrost

    io un macmini in casa come media center ce l’ho da qualche mese.
    comprato a 300€ su ebay, monta ancora osx 10.4 anche senza hdmi fa tutto quel che mi serve, in modo molto intuitivo e “figo”, occupa poco spazio e mi sembra effettivamente solido e sicuro. Ma 800€ (così come i 500-600 del penultimo modello…) non li avrei mai spesi.
    E comunque per lavorare sul mio portatile dell c’è ubuntu :)

  12. fcelsa

    Come sempre è un piacere partecipare alle discussioni su pollycoke, anche quando spunta qualche pizzico di flame è sempre costruttivo e piacevole; fatta questa (inutile) premessa, noto, con poca sorpresa, per la verità, che c’è chi definisce buoni e con una buona assistenza post-vendita gli HP e denigra i Dell e chi il contrario o quasi.
    Non è una sorpresa perché purtroppo dipende sempre dalle esperienze, che anche con la migliore delle aziende, può essere negativa.
    Ci sono pochi prodotti paragonabili agli equivalenti della Apple, telefoni compresi, quindi non è facile fare le cosiddette “comparative”, ma sempre facendo riferimento ad esperienze personali, tempo fa ho valutato l’acquisto di un sistema compatto, ma relativamente potente, non un sistema su base Atom per intendersi, gira che ti rigira i migliori mi sembrano quelli della Shuttle e vi garantisco che non li regalano… a fronte di un design discreto, telaio in alluminio e buona componentistica.
    Per i portatili vale lo stesso discorso: ci sono sul mercato buoni portatili dal prezzo abbordabile, HP, Asus, Acer, tutti validi, ma spesso dotati di componentistica più “andante”, tastiere e display compresi e quindi meno longevi; basta cercare un prodotto con un design più ricercato, un tastiera dal buon feeling ecc. ed ecco che il prezzo sale e si avvicina e qualche volta supera quello dei prodotti Apple.
    Possiamo andare oltre e vedere che per comprare una workstation o server con Xeon, a parità di configurazione si spendono cifre simili al Mac Pro, nessuno ci vieta di comprare un assemblato o assemblare in proprio un sistema simile, spendendo la metà o meno, ma bisogna accontentarsi parecchio sotto tutti i punti di vista.
    Non dobbiamo dimenticare poi che tutti i prodotti della Apple hanno un tempo di vita medio elevato e ancora più importante, mantengono nel tempo un elevato valore dell’usato.
    Il “coglione” che compra l’iMac perché fa pan-dan con il salotto o quello che compra l’iphone per moda, fa poco testo, evidentemente ha i soldi da spendere e li spende e qui evidentemente è dove il marketing ed il design di Apple è vincente, ma a me interessa poco, io li compro e li consiglio perché funzionano a fronte di un prezzo di mercato leggermente più elevato si ha un prodotto ed un’assistenza migliore.

    • Enrico

      “Non dobbiamo dimenticare poi che tutti i prodotti della Apple hanno un tempo di vita medio elevato…”
      Ma anche no! Forse un tempo, ma adesso e’ esattamente il contrario. Prendi ad esempio il Mac Pro G5… dopo 3 anni gia’ completamente fuori mercato. Oppure prendi gli iMac di un paio di anni fa (ora buoni come fermacarte).
      E’ che quando si parla di Apple si cade inevitabilmente in questi luoghi comuni/leggende metropolitane.
      Oppure vogliamo parlare della “longevita’ del software”?
      Pensa che l’iPad per funzionare richiede di essere attivato da Windows (va bene anche XP) o da OS X… va bene solo Leopard… non puoi usare Tiger! Alla faccia della longevita’ dei prodotti Apple!
      La realta’ e’ che l’utente Mac cambia computer ben piu’ spesso dell’utente non-Mac… altro che longevita’ ;)
      Anche se l’esperienza personale conta poco… gli amici che hanno Mac non lo tengono piu’ di un anno e a volte cambiano anche dopo 6 mesi (e non sono casi cosi’ rari) mentre devo ancora conoscere un non-Mac user che faccia altrettanto, di solito cambiano solo ed esclusivamente se muore qualche componente non facilmente rimpiazzabile.

      • lola

        Penso che come “tempo di vità” non intendesse “tra 8 anni lo puoi rivendere a un buon prezzo”, ma “Tra 8 anni funziona ancora bene”.
        Questo secondo me era (più) vero fino a 3-4 anni fa. Ho ancora dei ppc di 10 anni fa che sono una roccia e vanno alla grande!

      • fcelsa

        Se conosci qualcuno che ha un Mac Pro G5 di 3 anni che vuole sbarazzarsene… vado a prenderlo di persona… per un fermacarte invece sono disposto a spendere anche 300 euro…
        Si probabilmente rispetto a qualche hanno fa le differenze si sono assottigliate, ma rimane il fatto che siamo di fronte ad una combinazione hardware/software molto efficiente e longeva.
        Quello che dici riguardo agli utenti Mac non mi pare una regola, forse più una tua impressione ristretta alla tua cerchia di conoscenze, io conosco diversi grafici e musicisti professionisti che usano ancora con grande soddisfazione macchine di prima del 2004 con Tiger… intendiamoci, poi magari a casa hanno un iMac 27 appena cambiato… :) ma questo è un altro discorso.
        Con le macchine dal 2004 in poi (G5) si può installare Leopard.
        Comunque le considerazioni da fare sarebbero ancora tante, dal software a corredo, alle politiche di upgrade dei sistemi operativi microsoft, dalla qualità dell’hardware ecc. ecc. ed ognuno ha le sue legittime opinioni, fatto sta che nessuno lo può negare: Apple fa costruire ottimo hardware, corredato da un ottimo software ed in questo momento tutti gli altri competitor del mercato fanno una gran fatica a stare al passo con loro.
        Alcune scelte e pratiche commerciali di Apple sono discutibili, nessuno lo può negare, ma anche gli altri non scherzano: prendi Asus per esempio, hanno catturato l’attenzione ed hanno venduto milioni di netbook facendo abboccare prima i geek con netbook a basso costo con Linux, poi una volta “creato” il mercato non hanno avuto né il coraggio né la forza né la voglia di continuare ed ora se vuoi un netbook devi pagare la licenza di windows, non mi pare una politica commerciale tanto corretta e se vogliamo è più sfruttamento della comunità questa che non quello che fa Apple con CUPS o Webkit. ma ora siamo andati off-topic… mi dispiace. ;-)

  13. Alberto

    Suvvia! Abbiamo un ministro della gIUSTIZIA che mostra con sorriso pubblicitario il suo iPhone a Ballarò, il parlamento europeo che paga €5000000 per fornire il nuovo iPad ai parlamentari tutti… DOBBIAMO TUTTI aiutare la Apple a superare la crisi! Povero SJ :(.
    Avrebbe dovuto proporlo a €1200, o magari richiedere l’8×1000 :p

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti