Menu Chiudi

Add more padding :)

Hugo, glad you ask! There’s nothing really wrong with Oxygen buttons, or with the whole style itself.
You should just… add more padding (in the example here I added 1px top, left, and right and 2px bottom) to buttons, combo boxes, checkboxes, text fields… You’ll notice the subtle difference and your users won’t be upset.
That’s it.

42 commenti

  1. giucam

    non so se sono io cieco, ma non sono riuscito a trovare questa tua risposta nei commenti al post di Hugo. non credo che lui segua Pollycoke abitualmente, no? ;)

  2. TeoLinuX

    Sinceramente, piu pixel si slavano meglio è!!!
    per cui a mio avviso possono anche mettere un padding standard di 1px ovunque!
    ok che a casa ho un 24″, ma di soltio di trovo con netbook da 1024×600, per non parlare dei cellulari (a cui KDE ambisce, vero?)
    Insomma: tirate via di “dead pixels” :)) da menu, bottoni, bordi, interfacce…. non servono a nulla.
    E’ piu pornogfrafico non dover scrollare (ooops ho usato scrollare e pornografia vicini!) che farsi le seghe (ooops i did it again) con il bottoncino dell’amore un po’ cicciottello!

  3. aytin

    Per la serie “facciamoci pure le pippe sul padding come a suo tempo ce le facemmo per gli scandalosi pulsanti a sinistra” a me i pulsantoni tipo maniglia non mi sono mai garbati moltissimo.
    Un pixel in più non dovrebbe essere una rivoluzione copernicana ma a me così non è che mi facciano schifo :)

  4. ithesilverboy

    Felì,
    secondo me stai un po’ perdendo di vista le cose che contano in un Desktop Environment. L’ho notato già quando facesti la FOTORECENZIONE di kde 4.4, poi il tuo articolo sul padding di linux mint ed adesso questo.
    A mio avviso, ti stai concentrando troppo su quelli che sono aspetti meramente estetici e non su quello che è il vero problema dei DE: l’usabilità, ovvero il problema di “come-fare-una-cosa-comodamente” e quello di “come-fare-una-cosa-in-maniera-più-comoda”.
    Poi, ammettendo di volersi concentrare anche sull’aspetto estetico, a questo livello di dettaglio maniacale, non si tratta più di miglioramenti oggettivi ma di semplice gusto personale…

  5. Marco

    Io ammetto una cosa, oramai con le risoluzioni sempre piu’ dense si stanno rimpicciolendo troppe cose, ultimamente ho messo mano alla conf di firefox per sopprimere i testi troppo piccoli del web, ci sono anche manchevolezze in kde e gnome per questo, pensando in particolar modo alle zone pulsanti dove col mouse sembra di fare il tiro a segno, diciamo che per monitor da 1680×1050 non ci sono DE pronti all’uso si deve ovviare a manina sempre qualcosa.
    Al lavoro vedo tante persone che pur avendo monitor full hd swichano la risoluzione a 1024×768 solo per vederci chiaro!

    • TeoLinuX

      poveracci!
      Per me la soluzione è un desktop renderizzato à la pdf, un po’ come peraltro Jobs aveva pensato NextStep
      Poi aggiungerei al pannello di controllo un bel comando/sezione chiamata ingrandisci/rimpicciolisci gli oggetti del desktop (intendendo finestre, font, tabbings, icone ecc ecc) Il tutto in modo uniforme e coerente (un po’ come quando in un moderno browser si fa lo zoom… non come accadeva con IE5, per intenderci)
      Ecco: io sarei uno di quelli che riducono a livello di miniatura medievale, ma so che il 70% della gente farebbe l’opposto settando “icone ciccione”…
      Vabbé: l’importante è avere la scelta, e che sia semplice da attuare. Così ognuno vive felice soddifacendo le SUE esigenze

  6. Vincenzo

    Non capisco tutti quelli che (anche in altri post recenti) dicono: “sì, vabbe’, ora ci facciamo le pippe pure su questo”. Se uno “non si fa le pippe”, come dite voi, su ogni singolo dettaglio, col cavolo che si finisce col fare un buon prodotto. I dettagli sono la cosa più importante di un qualsiasi sistema/prodotto che sia destinato all’utente finale.

    • TeoLinuX

      E’ vero i dettagli contano, ma devono essere inseriti nell’ambito di una visione di insieme coerente e funzionale (non fatemi dire “approccio olistico” che mi fa troppo hippy in disarmo).
      Personalmente credo più a un approccio top-down, non bottom-up. Almeno nei grandi progetti.
      Però è una questione di impostazione mentale: se si agisce e si ragiona a culo, si faranno anche le cose a culo. Se si ha una impostazione mentale mirata alla qualità e alla cura dei dettagli, questi risulteranno di conseguenza.

      • d4n1x

        Questa è la filosofia Apple, quello che conta non è il funzionamento, ma che a un funzionamento mediocre ci sia unita una bellezza indiscussa. Tanto poi chi se ne frega se su OSX per aprire una foto e vederle in sequenza come si fa su tutti i SO ci vuole una laurea in ingegneria termo nucleare, l’importante è che l’interfaccia sia fica e che facciamo credere a tutti che sia la più usabile quando non è vero.

  7. magatz

    L’hai rifatto!
    + Sostanza e – Forma
    Ho messo ubuntu netbook su asus 1101HA per mia moglie, ok bei pulsanti grossi da “menomato visivo”, ma vai nella sezioni giochi e delusione …..
    Come dicevo prima: meno grafica + programmazione, alla faccia dei MacMinchia Lovers :)

  8. hello

    I am reading this blog with the help of Google Translate:
    What’s wrong with Oxygen is that it’s made by amateurs™, it’s time to get serious and hire a professional UI designer.

  9. d4n1x

    Vorrei solo far notare che nessun DESKTOP MODERNO ha più quei tastoni enormi:
    http://www.billabonger.net/images/archive_install.jpg
    http://karmaps.files.wordpress.com/2007/09/partition-button.jpg
    http://img.mywindowspc.com/wg/0901/19windows7/change-power-button-02.png
    L’unico DE che si ostina ad avere i tastoni è Gnome, poi mi dovete spiegare:
    1) che incremento di usabilità da un tasto grosso rispetto a uno piccolo
    2) che miglioramento dell’ergonomia c’è
    3) cosa c’è di più bello

      • TeoLinuX

        il riferimento è ineccepibile. Ma la legge di Fitts riguarda più il tempo impiegato a raggiungere e interagire con uno degli elementi grafici (bottoni per esempio…)
        Bene… io passo più tempo a leggere le pagine o osservare il contenuto, piuttosto che interagire con elemanti di controllo quali menu e bottoni ( a meno che si tratti di un videogioco).
        Quindi, preferisco ambienti che mi diano il più ampio spazio per i contenuti piuttosto che per i menu.
        Vale in contario per gli smartphone (sopratutto quelli touch)

    • TeoLinuX

      Giusto
      Odio i tastoni, le icone ciccione, i font da visually impaired… voglio le miniature!!!!!
      Con enlightenment 0.15 tenevo il desktop 1280×1024 su un 15″ e font 7 ehehehehehe
      Che poi un desktop tutto cicciotto mi fa poco professionale!
      Oh, questione di gusti ovvio…

  10. Dass

    io ho un monitor da 22 pollici eppure rimpicciolisco sempre tutto il rimpicciolibile: barre dei menu, pulsanti, bordi delle finestre… ok sarò pure giovane e non ciecato, ma più spazio ho per le cose importanti e meglio è…

  11. Gerlos

    Boh, a me i bottoni di KDE/Oxygen mi sono sempre sembrati delle “dimensioni giuste”, al contrario di quelli di Gnome, per me troppo grandi… (OK, lo ammetto, io sono uno di quelli che preferisce interfacce lillipuziane con caratteri in corpo 7!)
    Questi bottoni “ingrassati” mi fanno pensare ad interfacce per anziani e/o ipovedenti… dopo tutto, alle dimensioni attuali sono perfettamente utilizzabili, e se un utente KDE vuole vedere “più grande” basta che cambia la dimensioni dei caratteri, che anche i bottoni aumenteranno di dimensioni di conseguenza.
    Non vedo perché aumentare il padding, a meno che uno non sia tanto abituato a vedere bottoni più grandi, che questi più piccoli gli sembrano “strani”…

  12. Pingback:KDE ha bisogno di dettagli come questo | pollycoke :)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti