Menu Chiudi

Video di MeeGo su un telefono


Ieri parlando di MeeGo (cfr “Nokia lascia Symbian e passa a MeeGo“), non avevo trovato un video per MeeGo su telefono da mostrarvi. Per fortuna eccone uno appena pubblicato nel canale diciamo più o meno ufficiale. Non vedo nulla di nuovo rispetto ad iOS e Android, ovviamente, ma sapere che un vero GNU/Linux sarà sui migliori dispositivi del produttore #1 al mondo di telefoni… mi dà quel brivido che solo un pinguino può provare.
Voi e il vostro splendido opportunismo cosa ne pensate, specie rispetto al già imponente successo di Android?

47 commenti

  1. Marco

    Che la scelta è dura :D
    Resto comunque in trepidante attesa per i futuri sviluppi sperando di vedere MeeGo presto e non solo su dispositivi top di gamma.

  2. Giuseppe M.

    Non so voi.. sarà lo stato magari ancora un pò acerbo e poco ottimizzato, ma io l’appeal che mi da Android in questo MeeGo non ce lo vedo.. :(
    E senza qualcosa di realmente innovativo ed aittante, non so con quanta facilità riesca ad affermarsi (o meglio affiancarsi?) all’OS mobile di mamma Google.

    • Frafra

      Tieni conto che tutto il software che girà lì sopra probabilmente sarà stato compilato con le flags di debug attivato ;)

  3. ilcaduceo

    Interfaccia troppo confusionaria secondo me… Troppe icone! Ma dal momento che è ancora un prototipo, ci può stare!

  4. Roberto

    Ciao, sicuramente meego è un progetto interessante e innovattivo.. ma la cosa che piu mi ha incuriosito nel video è la presenza della batteria in carica…. senza che ci sia un cavo collegato al terminale. Non vi sembra un po strana la cosa?!

  5. Framp

    Mi piace.
    L’interfaccia è abbastanza funzionale e non è niente di che. Funziona ed è giusto che sia così.
    Unico appunto: c’è firefox su quel gioellino. Un browser basato su webkit (visto che adesso è incluso nelle QT) ci starebbe bene.
    Non so.. mi sembra che manchi una direzione all’interno della Nokia, sembra quasi che si facciano le cose e le si buttino dentro a questi gioelli.. Beh i risultati non sono male ma ci sono alcuni dettagli che fanno storcere il naso.
    Per quanto riguarda le applicazioni..
    Poter sviluppare con QT è una cosa incredibilmente bella (programmare in java per android non mi attira per niente :/)
    Spero che non facciano l’errore fatto con il kit di sviluppo dell’n900: non è semplicissimo installare tutto, ci si perde un po di tempo.
    Per quanto riguarda la GUI delle applicazioni: QT Quick > ai file xml di Android
    La disponibilità delle applicazioni è un punto a favore di Android; c’è da dire però che con le QT sarà facile integrare la logica di un programma dentro al telefono (quindi sarà facile portare un’applicazione scritta bene da pc a phone)
    Bella battaglia :)

  6. duplo

    Carino, ma a mio parere cerca troppo di scopiazzare iPhone (come android peraltro). Solo che iPhone è fluido e generalmente più elegante come interfaccia. Non ho visto android-based phones (o maemo/meego-based) che a livello di interfaccia possano competere, ancora.

  7. felipe

    Che scopiazzi l’iPhone o no
    Che sia più o meno una demo (lo è)
    Che sia più o meno in ritardo
    Considerate una cosa: è una vera distribuzione GNU/Linux. Nel vostro cellulare. Se adeguatamente ottimizzata (e non c’è dubbio che sarà così) si parla di terminali Linux mobile come fino a pochi anni fa ci *sognavamo*

    • patrizio

      Certo, però se da questo matrimonio tra maemo e moblin fosse nato qualcosa di più vicino al primo e non al secondo, come è stato, personalmente l’avrei preferito. Insomma se il sistema fosse tuttora derivato e compatibile con debian, sarebbe stato meglio per me… pazienza.

        • Nedanfor

          Mr. Ovvio mi suggerisce all’orecchio “Che si sarebbero potuti usare pacchetti .deb”. Anche se non so a quale scopo, non mi risulta ci siano così tante applicazioni per cellulari su Linux, tre quarti andranno sicuramente riadattate (e quindi ripacchettizzate). Nulla da ridire su RPM, dato che è ufficialmente la scelta consigliata da Linux Standard Base.

    • duplo

      Sono anche io convinto di tutto questo. E anche a me piace molto l’idea di avere un Linux su un dispositivo mobile di quel tipo. Il mio appunto è riferito al fatto che allo stato attuale solamente Android può essere minimamente paragonato ad iPhone. Quando in un futuro, per quanto prossimo, questo meego sarà “adeguatamente ottimizzato” probabilmente Apple e google avranno tirato fuori dal cappello diverse novità. È il vantaggio dell’essere i primi: mentre gli altri arrancano per raggiungerti puoi comodamente studiare e sviluppare nuove cose.

  8. rocco

    perchè sarebbe una vera distribuzione?
    rispetto a android, bada, web os (e non so chi altro) cosa cambia???
    grassie

    • Nedanfor

      Che corrisponde al Linux Standard Base, ossia è GNU/Linux al 100%. Questi tre, per quanto ne so (di Android son sicuro, degli altri due molto meno) utilizzano Linux come base, non sono distro Linux. Per capirci sia nella mela cotta che nella torta di mele viene usato lo stesso frutto, solo che in modo totalmente diverso. E per un programmatore (o un nerd/geek) avere un dispositivo Full-Linux è il paradiso, dato che si possono riadattare gli stessi programmi (concepiti per qualsiasi altra distro) in maniera molto più semplice e veloce :D

  9. Gino

    Condivido per l’acerbo e per il fatto che sia in tremendo ritardo,
    e condivido la sensazione di fibrillazione adrenalinica nello stomaco a pensare che linux sta per essere sponsorizzato e lanciato da un colosso come nokia.
    Qualcosa accade in questo ennesimo anno di linux

  10. alxbbird

    1- Sono felice che ci sia concorrenza nell’ambito dei sistemi linux based sul mobile
    2- Sono felice che Nokia, che produce sempre cellulari di alta qualita’, abbia intrapreso questa strada
    3- Devo dire che dal video si vede la “solita solfa”, niente di nuovo. Android e’ insuperabile per integrazione, servizi offerti grazie alla sincronizzazione con i suoi servizi online (google contacts, gmail, calendar, maps, street view, ecc…), e la leggerezza che aumenta con le nuove versioni invece di diminuire. Dal video non si capisce molto di tutto questo. Bisognera’ attendere..

  11. floriano

    android è basato su java e tutte le applicazioni girano in una virtual machine pseudo ottimizzata, da questo punto di vista meego promette bene.

    • duplo

      Dalvik non utilizza il normale bytecode Java, ma un bytecode generato a partire dal bytecode standard, ulteriormente ottimizzato. Nonostante il mio odio per Java devo dire che gli ingegneri di google hanno fatto un eccelso lavoro. Inoltre, Android mette a disposizione la ndk, che permette di creare moduli ottimizzati scritti in c/c++ usabili poi da Java. Dubito quindi che Java su android sia il vero collo di bottiglia.

      • Framp

        Finchè non useremo jit in modo stabile (con la 2.2) sarà un bel collo di bottiglia..
        Guarda, java è l’unica cosa negativa di android per quanto mi riguarda.
        Soprattutto il fatto che google abbia voluto creare un sistema operativo sopra a linux – in java .-.

  12. Giurato

    Non so dove vada andrà a parare Nokia con MeeGo, ma sinceramente mi pare regni un po’ di confusione nella sua strategia. Stesso discorso per Intel che pare “viri” decisamente verso Android.
    Secondo me un GNU/Linux “intero” su un device mobile è una scemenza, servono cose mirate per l’utilizzo che se ne deve fare e un ambiente di sviluppo ottimizzato allo scopo (che è quello che ha fatto Google con Android).
    Andando un po’ OT, agli appassionati consiglio il libro (in italiano, miracolo!) su Android di Massimo Carli edito da Feltrinelli. Veramente ben fatto, spiega in modo semplice e chiaro l’architettura di Android e lo sviluppo visuale con gli strumenti open forniti da Google per Eclipse. Un must.

    • Nedanfor

      Per me ottimizzato non vuol dire tarpato, non vuol dire che deve privarti di strumenti di sviluppo, non vuol dire ‘riscrivi tutto il tuo codice perché mancano le API e le librerie’. Sia da utente, sia da programmatore.

      • Giurato

        Ok “ottimizzato” non è forse la parola giusta. Che ne dici di “semplificato” ?
        E poi per il 99% degli utilizzatori non basta forse, come si dice, “It Just Works” ?
        Tutto il resto sono giochini per appassionati. Se faranno device con Atom o comunque sufficentemente potenti potrai forse anche installarci Gentoo e giocare con bash, ma alla stragrande maggioranza della gente frega na cippa.

        • Nedanfor

          Non solo per la bash, non c’entra niente Gentoo. Tu pensa avere già una quantità strabiliante di software Qt (ma anche GTK+ e Clutter, anche se sono in secondo piano). L’unico “porting” è il riadattamento della GUI. Ora pensa se qualcuno fa un software per MeeGo, anche proprietario o a pagamento… Riadatta la GUI e ha un prodotto anche per uso domestico. In qualche anno vedremo se ci saranno più sviluppatori per Android o più sviluppatori per MeeGo… Da un lato c’è da studiarsi tutto da zero, dall’altro c’è un mondo pieno di manodopera qualificata. Da un lato ci sono miriadi di app proprietarie ma gratuite, dall’altro c’è una quantità di free software incredibile. Da un lato c’è un OS tarpato, dall’altro c’è un vero e proprio sistema operativo che funziona così come funzionava Maemo o così come funziona Symbian o Android, solo che è un OS GNU/Linux completo. What’s the problem?
          PS. Ho già provato Ubuntu su ARM, degli Atom non se ne sente veramente il bisogno :)

          • Duplo

            Qt è un punto a favore, sicuramente. Ma non è abbastanza. Parola di sviluppatore Qt. Non so se qualcuno di voi ha messo mano sull’ambiente di sviluppo Qt per Maemo. Da mettersi le mani nei capelli. Sandbox dentro macchine virtuali dentro emulatori dentro sandbox. Ai precedenti Qt Developer Days quasi non sono riusciti a installare e configurare tutto nel tempo di un talk…
            Per carità, una volta configurato l’ambiente di sviluppo è fantastico. Fino a che non si rompe qualcosa e devi configurarlo nuovamente :D

          • Giurato

            Riadatta la GUI ? Secondo te basta questo ? Ma hai mai visto come sono fatte le applicazioni per questi dispositivi mobili ? Una applicazione deve essere RIPENSATA per essere adatta ad un device mobile touch…
            A me sembra che la confusione regna sovrana.
            IMHO, riguardo la proporzione Android/MeeGo azzardo un 10/1. Non ti far fregare dal dominio attuale Nokia, se non si danno una mossa cadono dal pero anche loro (Palm docet). iPhone ha un ambiente tutto suo e non mi sembra che gli sviluppatori si siano spaventati. In poco tempo (e con un solo modello!) sono diventati un ponto di riferimento per tutti.
            Android ha un ambiente di sviluppo altrettanto semplice sia da usare che da installare e, sopratutto, adatto allo sviluppo di applicazioni mobili (che non credo siano CAD/CAM e fotoritocco).

  13. Davide Marcolongo

    Dopo aver visto e usato un telefono con Limo ed avere odiato per la prima volta una cosa che anche alla lontana nascondesse la parola linux, dopo aver notato la mossa “piedi su due staffe” di intell… Sono per android.

  14. ithesilverboy

    La cosa non può che farmi piacere, anche se mi preoccupa il comportamento di intel.
    Android mi piace, ma trovo che sia un po’ troppo “tra le nuvole”, vorrei qualcosa che lasciasse maggiormente i miei dati a terra…

  15. Caotico

    io me lo comprerò, ma se la Nokia farà i suoi telefoni con la batteria integrata come Apple, potrei comprare altre marche ;)

    • Nedanfor

      Mi son perso qualcosa? Tutti i Nokia che ho avuto per mano (miei o di amici) hanno la batteria rimovibile… Hanno cambiato politica?

    • Claudio

      ma non ha la batteria integrata, si vede chiaramanete anche dal filmato. Forse ti riferivi al brevetto Piezoelectric Kinetic Energy Harvester depositato da Nokia che non è una batteria integrata ma un sistema a carica infinita ben diverso dalla batteria dell’Iphone. Aparte il fatto che è una cosa ancora molto in divenire sarebbe comunque fantastico, te lo immagini un cellulare che si ricarica col movineto come un orologio a carica automatica?

  16. pazuzu

    probabilmente ora è meglio android ma io tifo alla stragrande per MeeGo!!!
    Tra qualche anno i palmari monteranno “veri” processori, “vera” RAM, “veri” hard disk…. saranno dei “VERI” computer in miniatura, con la capacità di connettersi (anche) alle reti GSM e affini.
    penso dunque che sia assoutamente primario che qeusti accrocchi montino *GNU* Linux e non solo “Linux”… tra qualche anno ci installeremo sopra openoffice, firefox e tutto il resto…
    viva GNU! :)

  17. Pingback:Primo vero video di MeeGo su un telefono? | pollycoke :)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti