Menu Chiudi

Mozilla lancia una Gara internazionale di gioco su web¹

Giusto ieri, in “Il nuovo gioco Valve è un rompicapo. Si chiama Steam per Linux” , si discuteva di giochi sul pinguino, a proposito di una occasione – forse perduta – di avere il più grande distributore di giochi per PC sul treno Linux.
Tra i tanti interessanti spunti che avete tirato fuori nei numerosi commenti, mi aspettavo che prendesse più piede in particolare il ruolo che avranno due nuove “impreviste” piattaforme di gioco: i dispositivi mobili (iOS, Android) e i giochi via Web.

Il nuovo gioco Valve è un rompicapo. Si chiama Steam per Linux

Non pochi pinguini usano la propria Linux box per giocare. Non parliamo di gente che vive per giocare (e per fortuna ^^) ma abbiamo la nostra brava dose di giochi nativi, siano essi proprietari o liberi, a partire da Quake II e i suoi mille derivati. Non mancano giochi recenti resi liberi in seguito a scelte illuminate di qualche software house indipendente, abbondano inoltre emulatori e – per i più impuri – Wine permette di eseguire giochi scritti per Windows.
Eppure qualcosa di molto più grosso si muove, o meglio sembrava muoversi. Valve, l’azienda più affermata nel campo della distribuzione di giochi su PC, dopo aver flirtato per anni con un fantomatico port per Linux del suo software di punta, Steam, ha annunciato di non aver alcun piano per Linux (ecco il post di cathan19 in SocialBox). Da una parte negano che ci sia e che ci sarà mai, quando una versione preliminare c’è eccome e qualcuno è riuscito ad avviarla. Dall’altra pubblicano istruzioni per usare Steam su Linux grazie a Wine oppure cercano sviluppatori. Che significa tutto questo?
Secondo alcuni può significare due cose: o Valve si “accontenta” del mercato Windows e Mac, oppure vogliono tenere segreti dettagli e scadenze del loro coinvolgimento. Io resto tiepidamente fiducioso, però propendo per una terza ipotesi: le intenzioni iniziali c’erano, poi si sono resi conto che le difficoltà erano più del previsto e che… posso dirlo? Forse il gioco non valeva la candela.

Valve dà conferma ufficiale di Steam per Linux

Oggi deve esserci qualche congiuntura astrale particolarmente significativa per i nati sotto il segno del pinguino, specie se giocatore.
Dopo la freschissima notizia che “i giochi dell’Humble Indie Bundle diventano Open source“, ecco che ne leggo su Phoronix un’altra altrettanto fresca e appetitosa: Valve ha confermato che nei prossimi mesi verrà rilasciata una versione di Steam per Linux. L’annuncio è contestuale all’uscita di Steam per Mac OS X.
Stavamo già seguendo la vicenda con interesse, per cui non è una novità inaspettata (cfr “Giocare col pinguino: a Giugno Steam per Linux?” e “Primo avvistamento di Steam per Linux“), ma fa piacere avere questo annuncio ufficialmente da Valve e proprio oggi. Ovviamente nel caso di Steam nessuno ha parlato di open source e – cosa da tenere presente – nessuno ha ancora parlato di titoli portati a Mac e Linux. Aggiornamento: per Mac ci sono già oltre 60 giochi portati e Portal è pure scaricabile gratuitamente.
Con questo non voglio raffreddare l’entusiasmo : staremo a vedere, insomma, ma decisamente un’ottima notizia!

I giochi dell’Humble Indie Bundle… Open source!

In “5 ottimi giochi al prezzo di… fate voi!” avevo segnalato l’iniziativa di Wolfire Games di vendere cinque giochi al prezzo che l’acquirente aveva intenzione di fissare.

L’iniziativa ha avuto un successo strepitoso e c’è stata una risposta inaspettata, soprattutto dai pinguini, che sono stati i più generosi. Sono stati raccolti fondi per oltre $1.000.000. A questo punto è arrivato un annuncio molto ben accolto: il codice di quattro dei giochi sarà rilasciato al pubblico, ossia diventano open source!

Vi consiglio di leggere la segnalazione di Emanuele in SocialBox, perché contiene un interessante spunto di Amon Paike sul tema: “ti pago per svilupparmi il software opensource“, con esempi eccellenti come Blender e AmigaOS. È nato un modo creativo di fare soldi sviluppando codice?

Giocare col pinguino: a Giugno Steam per Linux?

Se ne parla ormai da anni, ma finalmente sembra che i pinguini giocatori avranno il sospirato porting di Steam per Linux!
Steam è la tecnologia alla base della distribuzione di giochi di Valve, che lo produce, e di molte altre aziende. Ad indagare, sfrucugliare, svelare e supporre la probabile uscita (non ci si sbilancia!) è la redazione di Phoronix, che si arrischia anche ad indicare giugno come probabile data di rilascio.
Per come la vedo io Steam per Linux non implicherebbe necessariamente titoli giocabili per Linux… potrebbe essere un processo lento, o chissà: potrebbero aver già lavorato al porting di alcuni titoli? Non ci è dato saperlo, ma ecco una copia preliminare di Steam per Linux, che naturalmente non fa nulla :)

Vai alla barra degli strumenti