Menu Chiudi

Grazie Repubblica, ma io il ponte “nun u vogghiu”

Il progetto del Ponte? Disegnato sul quadernoChe il progetto sia stato disegnato su un quaderno non mi importa minimamente. Che nella commissione di valutazione ci sia gente con conflitto di interessi lo immaginavo. Che questa supposta meraviglia tecnica sarà solo l’ennesimo imbarazzo internazionale lo posso anche sottoscrivere.

Invece che il giornalista di Repubblica spari cazzate e dica che tutti i siciliani vogliono il ponte, beh non ci sto. Io prima voglio che portino a termine le autostrade cominciate troppi decenni fa, che potenzino i collegamenti via mare e che diano dignità al trasporto su rotaia da Napoli in giù, semplice! Sono nato in un’Isola e non voglio nessun cazzo di ponte concepito a misura di complessi di inferiorità altrui.

Soddisfazione idiota

Aggiornamento: se non capite il significato di questo post, leggete il commento #42
Apprendo da repubblica punto it che Gomorra è stato premiato al festival di Cannes con non-so-che-riconoscimento che non mi interessa. Alla ribalta internazionale c’è uno dei capitoli più tristi della storia italiana. Quello attuale.
Permettetemi di dire “Fanculo il cinema italiano” per un momento. Amo il cinema italiano quanto si possano amare il cinema e l’Italia presi separatamente e poi sommati, anche cambiando l’ordine degli addendi, quindi il punto non è se il film valga o meno (il bello e crudissimo libro non ho più finito di leggerlo, purtroppo). Comunque la si metta, quello che succede a Napoli è anche frutto di connivenze decennali tra politica, imprese e mafia/camorra. Mia esperienza diretta.

Vai alla barra degli strumenti