Menu Chiudi

Levanzo, il sole sorge ancora

Il perimetro di Levanzo, tutto ciò che sta attorno all’isola o immediatamente a contatto, è davvero molto bello.
I fondali, le calette raggiungibili solo via mare (o calandosi con una fune), il faraglione e gli angoli di assoluta privacy e i ripari progettati da madre natura apposta per accogliere e dare riparo da ogni vento, tutto contribuisce a creare scenari mozzafiato.
Se però si abbandona il perimetro e si fanno pochi passi verso l’interno, ecco che il discorso cambia un po’…

Autocontrollo, equilibrio o debolezza?

loserTornando dal fine settimana di (poco) mare, sono incappato in una piccola scenetta di quelle che fanno riflettere sulla natura umana.
Mi stavo accodando all’auto di un tizio che apriva il cancello per uscire dalla strada privata in cui abito da decenni, avendo io dimenticato di prendere la mia chiave. Il tizio in questione (mai visto, probabilmente in affitto o qualcosa del genere) ha prima fatto finta di non vedermi, affrettandosi a chiudere prima che uscissi io, poi non potendomi ignorare è sceso dalla sua auto con fare incazzoso.
Il suo fare incazzoso era abbastanza risibile: bassino, pancetta, moglie e figli al seguito, ma ha cominciato a balbettarmi una serie di frasi alterate e violente, ordini e ammonimenti legati al dubbio su chi fossi io e perché non avessi la chiave ecc ecc. Io mi sono pazientemente sorbito il tutto, mostrando rammarico per il fatto che una cosa risolvibile con due cenni d’intesa stesse diventando una questione di stato, e ho ribattuto con una gentilezza e una calma supplichevole quanto mai fuori luogo, visto che i balbettamenti alterati del tizio sono stati uditi a decine di metri di distanza, praticamente da tutto il vicinato. Alla fine mi ha fatto uscire ostentando la maschia autorevolezza del Governatore della California, ai suoi tempi d’oro, e io sono andato via da casa mia accompagnato dall’Amarezza.
So che mi sono comportato bene mantenendo la calma eccetera, ma questo non è un atteggiamento che paga! Nei successivi dieci minuti ho cominciato a visualizzare immagini di me che scendo dall’auto per calcio-rotare il tizio dentro un cassonetto dell’immondizia. Forse, se lo avessi fatto, adesso mi sentirei meglio -.-

Salina, prospettive di una Sicilia come dovrebbe essere

SalinaSe non avete ancora pianificato come e dove trascorrerete le vostre ferie, ma anche se lo sapete già o se addirittura siete appena tornati dalle vostre vacanze, mettete un costume in uno zaino e andate a Salina. Adesso.
Andrebbe bene una qualsiasi delle Eolie, ma se non vi interessano la comodità borghese di Lipari, il fighettismo di Panarea, le strutture turistiche di Vulcano o l’eremitaggio di Stromboli e Alicudi o Filicudi, è a Salina che troverete tutto il fascino del carattere eoliano, e anche qualcosa in più.  Nel mio breve soggiorno di una settimana sulla “isola a forma di tette” (cit Marco) ho colto tanti elementi che, da siciliano, sono tentato di rapportare alla realtà in cui vivo tutto l’anno.

Pausa godereccia a Salina (ME)

Praticamente è da quando “mi hanno rapito gli alieni” (pop) che non faccio più un viaggetto! Non che me ne sia stato fermo, ma i fine settimana fuori porta non li faccio contare perché altrimenti uno s’illude di fare una vita movimentata… quando poi non è così :)
Ad ogni modo, da domani e per una settimana abiterò una piccola casa, ma soprattutto le varie calette di Salina, nello stupendo arcipelago delle Eolie, qui in Sicilia. Sarà una vacanza all’insegna di immersioni, buon cibo e relax… Ho già visitato Lipari l’anno scorso, ma la più appartata Salina mi mancava, così se avete suggerimenti da darmi, sappiate che sono i benvenuti!
NB: ho pensato di fare un esperimento, impostare (solo durante la mia assenza) la SocialBox come homepage. Che ne pensate?

Soffio

"Specchi profondi e intensi.
Ritratti. Blu (il cielo è il mare)
              o Nero? (la terra è ossidiana)
                      Bianco. (il mare è foschia)
                              Verdi.
Dolci cale, profumati paesaggi.
Chiaroscuri d'anima e corpo: ombrosi,
nascosti, quieti, privati e gelosi
o baciati dal primo sole eoliano"

Ah, e anche Lipari: niente male.

Fine settimana impagabile

Questo fine settimana è stato uno dei più belli da me trascorsi negli ultimi anni. La cosa realmente sorprendente è che non ho fatto proprio niente di esagerato: solo i miei cari, la mia pupa, questo settembre africano e soprattutto una vecchia passione ritrovata:

notte.jpg
In realtà io non faccio uso di “bombole” e mi immergo solo in apnea
Questi ingredienti si sono mescolati insieme e mi hanno regalato un paio di giorni di pace assoluta, trascorsi ad accarezzare fondali che conosco palmo per palmo.

Mare mare mare!

Certo che questa è proprio l’estate delle vacanze a singhiozzo, per eccellenza.

mare.png
Non esattamente la costa ragusana… ma quasi :)
E sto scoprendo che come formula non è per niente male! Ok, vi lascio per un paio di giorni, ad abbracciarmi al posto vostro ci saranno solo il Mediterraneo e la mia pupa :)

Vai alla barra degli strumenti